20lug 2019
LA NOTTE DEL LIEVITO MADRE A PARMA
Articolo di: Michele Pizzillo

Claudio Gatti non ha bisogno di presentazione. L’unico consiglio che potremmo dare è quello di andarlo a trovare nel suo “regno”, la Pasticceria Tabiano a Tabiano Terme, in provincia di Parma. C’è da restare sbalorditi di quello che si potrà degustare di dolci lievitati dove il lievito madre la fa da padrone. Da grande professionista e innamorato della propria terra – e che terra, la food valley con al centro Parma, riconosciuta dall’Unesco come città creativa per la gastronomia – Gatti svela a tutti i segreti del suo lievito madre con cui produce, fra l’altro, la “Focaccia di Tabiano” che è diventato il suo dolce simbolo. Da cinque anni a questa parte, il pasticcere emiliano fa qualcosa di più, visto che per fare conoscere le qualità del lievito madre, “convoca”, giustamente a Parma, tutti i mastri del lievito madre sparsi lungo lo Stivale. Cioè, mette in scena la “Notte del Lievito Madre”, che è divenuto l’evento più importante del mondo del lievitato fuori stagione, che offre la possibilità a chi parteciperà, di degustare i prodotti lievitati artigianali realizzati dai migliori maestri italiani. Sarà una degustazione libera, con la possibilità di poter provare oltre 60 tipologie di lievitati rigorosamente artigianali, che ha l’obiettivo di promuove il consumo dei lievitati tutto l’anno, destagionalizzando un prodotto – come il panettone o la colomba pasquale - troppo spesso associato all’immaginario della festa.

 

Organizzato da Video Type di Parma, la Notte del Lievito Madre si svolgerà il 22 luglio sotto i Portici del Grano di Piazza Garibaldi, con un ospite d’onore, il maestro Rolando Morandin di Saint Vincent, al quale sarà riconosciuto il premio alla carriera di lievitista d’eccezione: un’esperienza di grande rilievo nel mondo dei lievitati, in particolare per il panettone, ma basti pensare al peso del suo “metodo Morandin”, una tecnica di mantenimento del lievito madre in acqua, utilizzata oggi da molti addetti ai lavori. 

 

A completare l’evento, la prima edizione del “Panettone World Championship”, promosso dal Gruppo Maestri del Lievito Madre per eleggere il miglior panettone artigianale tradizionale a livello mondiale. A fine manifestazione saranno rivelati i nomi dei finalisti mentre la proclamazione dei vincitori e la consegna dei premi si svolgerà a Milano, in occasione della 41esima edizione di Host, il Salone Internazionale dell’Ospitalità Professionale. L’obiettivo del contest è quello di avviare un momento di confronto e condivisione tra i professionisti del settore, come in occasione della Notte dei Maestri del Lievito Madre

A precedere le degustazioni, è previsto un mini talk-show presentato da Atenaide Arpone, direttore del magazines di Italian Gourmet, per focalizzare l’importanza della destagionalizzazione di panettoni e lievitati, tanto da vederlo protagonista di merende sotto l’ombrellone.

 

E, sarebbe un ulteriore passo avanti nella politica di valorizzazione di un settore che, secondo Aidepi (associazione delle industrie del dolce e della pasta italiane, ogni anno produce circa 50 tonnellate che equivalgono a 50 milioni di unità (0,82 il consumo pro capite) per un giro d’affari complessivo pari a 331 milioni di euro, quasi un panettone a testa. Un trend, quello del panettone, in costante crescita: (+4%) . E anche i numeri dell’export sono positivi come conferma Confartigianato in un report che riguarda il consumo dei lievitati. Secondo Coldiretti 3 italiani su 4 nel 2018 hanno scelto dei panettoni garantiti made in Italy, a conferma di una sempre maggiore sensibilità dei consumatori verso la provenienza di quel che portano in tavola.

 

Questi i Maestri del Lievito Madre che saranno presenti alla manifestazione di Parma:
Valle d’Aosta: Mauro Morandin, Pasticceria Mauro Morandin a Saint-Vincent; 

Piemonte: Marco Avidano, Pasticceria Avidano a Chieri; Fabrizio Galla a San Sebastiano Da Po; Luca Montersino, Icook a Chieri;
Lombardia: Mario Bacilieri, Pasticceria Bacilieri a Marchirolo; Maurizio Bonanomi, Pasticceria Merlo a Pioltello; Emanuele e Giancarlo Comi, Pasticceria Comi a Missaglia; Grazia Mazzali,  Pasticceria Mazzali a Governolo; Vincenzo Santoro, Pasticceria Martesana a Milano; Anna Sartori,  Pasticceria Sartori a Erba; Achille Zoia, La boutique del Dolce a Cologno Monzese;

Alto Adige: Andrea Tortora, AT/ Patissier a San Cassiano in Badia;
Veneto: Luigi Biasetto, Pasticceria Biasetto a Selvazzano Dentro; Renato Bosco, Saporè a San Martino Buon Albergo; Denis Dianin, D&G Patisserie a Selvazzano Dentro e a Clusone; Daniele Lorenzetti, Pasticceria Lorenzetti a San Giovanni Lupatoto;
Emilia Romagna: Claudio Gatti, Pasticceria Tabiano a Tabiano Terme; Valter Tagliazucchi, Il Giamberlano a Pavullo nel Frignano;
Toscana: Stefano Gatti, Il Fornaio a Viareggio; Paolo Sacchetti, Il Nuovo Mondo a Prato;
Marche (Roberto Cantolacqua Ripani, Pasticceria Mimosa a Tolentino );
Lazio: Attilio Servi, Pasticceria Attilio a Pomezia; 

Campania: Salvatore De Riso, Sal De Riso a Tramonti;  Salvatore Gabbiano, Pasticceria Gabbiano a Pompei; Alfonso Pepe, Pasticceria Pepe a Sant'Egidio del Monte Albino; Carmen Vecchione,  DolciArte ad Avellino;
Puglia: Emanuele Lenti, Pregiata Forneria Lenti a Grottaglie; 

Basilicata: Vincenzo Tiri, Tiri 1957 ad Acerenza;
E, infine, Francesco Favorito - specialista del Gluten free.

1

Articoli Simili
I più letti del mese
IL BUONO IN TAVOLA: IN SANT’EUSTORGIO I PRODOTTI AGRICOLI LOMBARDI
Il Buono in TavolaBuono in Tavola, da martedì 16 Gennaio ritorna a Milano all’ombra della Basilica di Sant’Eustorgio con il meglio della produzione agricola lombarda a chilometro “vero”.  Tra le n... Leggi di più
DEBUTTI MILANESI: LA PIZZA IN TEGLIA ROMANA DI PIZZOTTELLA
In effetti è proprio la prima volta che a Milano si inaugura un locale dedicato solo all’autentica pizza in teglia romana, ossia Pizzottella, ed è proprio il caso di dire: “Era ora”!   Com’è pos... Leggi di più
EL GRAN BURGHER DE MILÀN, NEL MENÙ DE LE BICICLETTE
E adesso chi glielo dice alla famosa catena americana degli archi d'oro che ha preso d'assalto tutto il mondo con il suo famoso burgher? Si, perché a Le Biciclette - che sembra un angolo del newyorchese Red Rooster sui ... Leggi di più
BOCUSE D’OR: ANNUNCIATI I 4 CHEF CHE RAPPRESENTERANNO L'ITALIA
BOCUSE D’OR: annunciati a Milano i 4 chef che rappresenteranno l'Italia nella prossima edizione  Chissà lo stupore e l'orgoglio dei cuochi del Mugello e del gelataio di Urbino che Caterina de' Medici  portò in Fra... Leggi di più
CHAMPAGNE E GELATO, APRE A MILANO IL CONCEPT STORE CERDINI & QUENARDEL
Può sembrare un accostamento insolito quello tra le bollicine francesi il gelato e i Macaron, eppure la Maison de Champagne J. Henri Quenardel, fondata a Ludes nel 1906, da molti anni proprio insieme con la famiglia Cerd... Leggi di più
BIG PEAT IN EDIZIONE LIMITATA PER IL NATALE 2015
Il Premium Islay Vatted Malt Scotch Whisky Big Peat, della Douglas Laing & Co., lancia sul mercato italiano la sua edizione limitata per le Festività Natalizie del 2015. Imbottigliato alla gradazione piena di 53,8 % vol... Leggi di più
FAUSTO MELOTTI: QUANDO LA MUSICA DIVENTA SCULTURA
Al castello di Miradolo l’11 novembre apre la grande mostra “Fausto Melotti. Quando la musica diventa scultura”, organizzata dalla Fondazione Cosso. Artista poliedrico, considerato uno dei protagonisti ... Leggi di più
ABRUZZO PASSERINA SUPERIORE DOP FERZO 2016
L’Abruzzo enologico trova in Codice Citra  la realtà vitivinicola più rappresentativa. Fondata nel 1973 riunisce nove cantine sociali. Da pochi anni il Consorzio ha lanciato Ferzo, una nuova linea costituita da pic... Leggi di più
A UN PASSO DAL CIELO (W LA MAFIA). ORA A MILANO
A un passo dal cielo è il terzo spettacolo della rassegna PALCO OFF: un'occasione per incontrare la Sicilia negli spettacoli, negli incontri e nelle degustazioni di cibi e vini nei giorni 27, 28, 29 gennaio 2017   Aldo... Leggi di più
TARASSACO: POTENTE DEPURATIVO, AMICO DEL FEGATO
Il tarassaco è chiamato anche dente di leone, soffione o insalata matta: si tratta di una pianta erbacea che cresce spontaneamente nei prati dalla primavera e per molti mesi dell’anno, e che difficilmente viene coltivata... Leggi di più

 berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.