16apr 2023
Appuntamenti golosi al Fuorisalone 2023
Articolo di: Michele Pizzillo

Se al Salone del Mobile si partecipa perché operatore del settore oppure per cercare qualche idea per l’acquisto o il rinnovo del proprio arredamento o, anche, per semplice curiosità, non si può dire la stessa cosa per il FuoriSalone. A questa geniale manifestazione più che partecipare, si ha la sensazione di essere protagonisti visto che c’è sempre un motivo valido per saltare da un evento all’altro, passare da uno showroom a una degustazione, da una performance artistica ad uno spettacolo organizzato dagli operatori del settore. E’, dal 17 al 23 aprile, una settimana impegnativa, qualunque sia il rapporto con il mobile, visto che questo elemento essenziale nella nostra vita, a Milano, in occasione del Salone – siamo alla 61^ edizione – coinvolge tutti. Tant’è vero che alberghi e ristoranti registrano già il tutto esaurito e da lunedì in molti quartieri della città si avrà non poca difficoltà a muoversi. Nessuno, però, si lamenterà, è il FuoriSalone e, perciò, l’impegno è uno solo, divertirsi ma, anche, scoprire opere d’arte, oggetti artigianali, prodotti enogastronomici che arriveranno da tutta Italia ed anche dall’estero, grazie agli eventi organizzati per il FuoriSalone che è stata una idea geniale di Gilda Bojardi, storica e lungimirante direttrice della rivista Interni che nel 1991 pubblicò la prima guida di tutti gli eventi che si proponevano al mondo in occasione del Salone del Mobile.

 

ArchiwineAnteo Palazzo del Cinema, Piazza Venticinque Aprile, 8
Arrivano anche la prima seria tv dedicata all’architettura nel mondo del vino. Ci ha pensato il Consorzio Vini Alto Adige che al FuoriSalone milanese ha programmato per mercoledì 19 aprile, alle ore 19, presso Anteo Palazzo del Cinema di Milano, la presentazione del progetto archiwine, Architettura in Cantina, una serie di documentari dedicati all’architettura nel settore
vitivinicolo, nato da un’idea della casa di produzione The Piranesi Experience con la
collaborazione della fondazione Architettura Alto Adige e il partenariato dello stesso Consorzio. Quello di Archiwine è un nuovo ed inedito viaggio filmico attraverso tutte le regioni Italiane che, a partire dall’Alto Adige, intende attraversare l’intero stivale, scoprendo il design delle nostre cantine e dando voce ai protagonisti del mondo del vino.
Alla proiezione milanese sarà presentata la puntata pilota che ha come focus l’Alto Adige. Tant’è vero che al termine della proiezione, gli ospiti presenti in sala avranno modo di degustare i vini Alto Adige doc, sotto lo sguardo attento della produttrice vitivinicola Elena Walch e Michaela Wolf dello Studio Bergmeisterwolf. La puntata pilota è diretta da Claudio Esposito. Il progetto proseguirà con il coinvolgimento delle altre regioni italiane.


Cocciuto – Via Bergognone 24 (foto 1)
Da Cocciuto va in scena la sensualità a tavola grazie alla “Dining Dominatrix”, format che arriva direttamente da New York e che l’insegna porta per la prima volta in Italia in occasione di una delle settimane di maggior fermento del capoluogo meneghino. A rendere l'iniziativa ancora più intrigante ci pensano i “Tidy Tips”, i “fingers condom” firmati dal designer Francesco Musci, strumento imprescindibile per poter apprezzare al meglio la speciale proposta gastronomica messa a punto dal brand per due serate - giovedì 20 e venerdì 21 aprile - che si preannunciano ad alto tasso di erotismo e nel distretto storico del FuoriSalone, il Tortona District. Qui l’atmosfera della “stanza 26” - il privè del ristorante, un’area intima e riservata a cui è possibile accedere dalla sala principale del locale - diventerà bollente grazie al coinvolgimento di una “culinary mistress” che condurrà un’esperienza fuori dall’ordinario. A lei il compito di accompagnare gli ospiti in un percorso sensoriale alla scoperta del menu studiato ad hoc dagli chef Alessandro Laganà e Mattia Fabris e dal team di pizzaioli di Cocciuto. Per degustare le portate, pensate per essere mangiate esclusivamente con le mani, la “Dining Dominatrix” benderà gli ospiti e farà indossare loro i “Tidy Tips” - i “fingers condom” firmati dal designer Francesco Musci - in un gioco di privazione ed esaltazione dei sensi. Un’experience travolgente e unica nel suo genere, disponibile solo su prenotazione.
Cocciuto si conferma destination del Fuorisalone anche con il locale di Via Procaccini - nel cuore del nuovo “distretto” del design della zona Monumentale – che già dal giorno 15 aprile ospita in vetrina l'installazione "Arnolfini’s Mirror" di Maurizio Barberis, uno dei pezzi della mostra “Esprit Magicien” by HoperAperta, in programma alla Fabbrica del Vapore. Il brand è inoltre food partner dell’opening dell’esposizione, previsto per martedì 18 aprile.

 

Crippa – Piazza del Cannone (foto 2)
Intorno al bellissimo Castello Sforzesco la Milan Design Week presenta un’installazione architettonica completamente percorribile che riproduce la ricettività glamping per fare scoprire che cosa significa fare una vacanza all’aria aperta e con un ulteriore appuntamento, imperdibile, come quello del 20 aprile con la riunione dei maggiori protagonisti italiani del settore della ricettività open air. All’interno del DNN HUB, questo il nome dell’installazione, sarà presenta anche Crippaconcept, il più importante player italiano di progettazione e produzione di mobile home e tende lodge per la ricettività all’aria aperta di nuova generazione. La presenza di Crippaconcept è sintetizzata nella formula “OPEN AIR DESIGN VISION” ovvero idee rivoluzionarie e visioni future ma anche stile, eleganza e bellezza. Un progetto che sintetizza la ricerca scientifica e architettonica e lo sviluppo concreto dell’azienda, introdotti in questi anni, che coniugano l’estetica e il design delle unità abitative mobili con la minimizzazione dell’impatto ambientale. Create utilizzando materiali naturali, riciclati e riciclabili, progettate con approccio ergonomico, con una visione d’insieme che concepisce mobile home e tende lodge come parte integrante di un progetto paesaggistico ampio a basso impatto ambientale, tanto nelle dotazioni interne all’unità abitativa mobile, quanto del contesto del glamping village e del villaggio turistico, che adottano - a propria volta - sempre di più strategie di sostenibilità ambientale e compensazione per rigenerare le risorse consumate al loro interno.


Devon & Devon – Via San Marco 38 (foto 3)
Azienda fiorentina famosa in tutto il mondo per la sua produzione di vasche e arredo da bagno e che in occasione del FuoriSalone, apre le porte del proprio showroom milanese in zona Brera (Via San Marco 38) a tutti per un omaggio a Metropolitan, grande design del primo Novecento europeo e
americano. Le sue linee inconfondibilmente rétro e i suoi materiali preziosi rileggono la grande tradizione progettuale degli Anni Venti e Trenta in modo del tutto nuovo, perfetto per l’abitare contemporaneo. Legno, marmo, ottone che con la cura delle lavorazioni artigianali sono un tutt’uno con la bellezza che caratterizza Metropolitan. A questo capolavoro, nello showroom milanese è affiancata la produzione attuale che l’Ufficio Stile di Devon&Devon “sforna” in continuazione, qualche volta ispirandosi a grandi capolavori del passato. Ed è il caso del nuovo mobile portalavabo Metropolitan disponibile anche nella versione Metropolitan Ceramic, che – mantenendo intatta la ricercatezza del design dell’originale – sostituisce il top in marmo con un top in ceramica bianca e le stecche di ottone con stecche in legno.
Siccome il marchio Devon&Devon richiama subito il risveglio mattutino, per il giorno di inaugurazione del FuoriSalone, lunedì 17, sarà offerta la prima colazione (preparata da Mimosa di Milano) ai visitatori dello store milanese.

 

Eataly Milano Smeraldo – Piazza Venticinque Aprile, 10
Il progetto “100% Pasta” che animerà lo store di Eataly Milano Smeraldo è firmato insieme a Paola Navone OTTO Studio e, dal 17 al 25 aprile, sarà un’esperienza immersiva all’insegna del cibo e del design. I protagonisti saranno pomodori, aglio, peperoncino, spaghetti e stoviglie dell’installazione aerea - ispirata alla personale ricetta della pasta al pomodoro della designer e parte della mostra-evento INTERNI Design Re-Evolution – che verrà presentata al pubblico giovedì 20 aprile, a partire dalle ore 18, con una food performance in cui Paola Navone - insieme a Gilda Bojardi, direttrice di INTERNI magazine e praticamente ideatrice dello straordinario FuoriSalone che attira milioni di partecipanti - racconterà il legame tra cibo e design e condividerà la storia della sua “Pasta Paola”, accompagnata da uno chef di Eataly che realizzerà la ricetta. I tasting proseguiranno fino a martedì 25 aprile, a beneficio degli ospiti dello store milanese.


Ferrone – Via Villa Mirabello
Evaluna, elegante Garda doc Cabernet di Sansonina, cantina di proprietà di Nadia Zenato, accompagnerà STILL NOW. The dinner, installazione artistica curata da Felicia Ferrone, fondatrice e creative director del brand statunitense f f e r r o n e, una stupefacente festa per gli occhi, i sensi e l'immaginazione ambientata nella splendida Villa Mirabello del XV secolo, una delle dimore più antiche di Milano, aperta per la prima volta durante il Fuorisalone. Qui saranno presentate le iconiche collezioni di bicchieri di Felicia Ferrone all'interno di un'interpretazione artistica della cena, dove diverse ispirazioni si incontrano, a partire dal banchetto rinascimentale fino a giungere alle più recenti references dell’arte contemporanea.
In questo paesaggio ultraterreno emergono le creazioni in vetro di Ferrone, epifanie di design messe ora in dialogo con articoli quotidiani tipici del Novecento e di quella cultura consumistica che l’ha caratterizzato. Insomma, due progetti tutti al femminile si incontrano, grazie a due donne poliedriche e creative che esprimono nella loro rispettiva arte, il loro talento e carisma. L’etichetta Evaluna Garda DOC, un vino rosso ottenuto dalle vigne di uve Cabernet Sauvignon, è infatti un tributo alla femminilità, che si ritrova nel nome che rievoca il simbolo della genesi, dell’origine del mondo e l’astro che rappresenta l’universo femminile: “Eva” e “Luna”, forze creatrici, mistero e ispirazione, legame diretto fra la terra e il cielo. Le collezioni di Ferrone, contemporanee nel design ma caratterizzate da un tocco retrò e futuristico allo stesso tempo, emergono dallo sfondo monocromatico dell’installazione, mostrando le loro qualità formali, indipendentemente dal tempo o dall'epoca, per enfatizzare come il design sia un valore che trascende l'obsolescenza e la nostra attuale cultura usa e getta.


Fever-Tree – Excelsior Hotel Gallia
La Design Week 2023 ha pure un suo speciale cocktail (ed è una novità assoluta) frutto della collaborazione tra Fever-Tree, il primo Brand di acque toniche super premium che ha messo a disposizione la soda Pink Grapegruit e lo storico Excelsior Hotel Gallia, dove l’assistant bar manager Andrea Griggion ha ideato uno spring cocktail che sarà proposto in occasione della Milano Design Week 2023 e in concomitanza con la presentazione del nuovo menu di stagione dai sapori tipici del Mediterraneo firmato dai fratelli Vincenzo e Antonio Lebano, Executive Chef del ristorante. E, così, la primavera milanese diventa frizzante dietro al bancone di Terrazza Gallia, il rooftop restaurant dell’Excelsior Hotel Gallia. Tutto questo, dice Filippo Colombo, country manager del brandy “Per celebrare la primavera abbiamo voluto valorizzare la Pink Grapefruit, novità del 2023 in casa Fever-Tree” che poi “‘Pin’K up Americano” è il nome evocativo del drink, ispirato al suo luogo d’origine – ovvero Milano, con lo storico bar di Gaspare Campari – e allo stile pin-up d’oltreoceano, che vede tra i suoi principali ingredienti proprio la soda Fever-Tree Pink Grapefruit, dalle nuances pop e vitaminiche, realizzata con vero succo di pompelmi rosa della Florida, miscelata con Campari e Cocchi Storico Vermouth di Torino. Un cocktail dal profilo “bittersweet”, fresco, con note agrumate e leggermente tropicali, perfetto da gustare in attesa dell’estate in una delle location più esclusive di Milano.


IKEA – Padiglione Visconti, Via Tortona 58
Dire Ikea è dire sistemi d’arredamento facile da comporre a casa e di costo contenuto. Ma il FuoriSalone del marchio svedese, con il titolo “Assembling the Future Together”, vivrà all’interno di Padiglione Visconti, in via Tortona 58, offrendo un viaggio lungo gli 80 anni del brand e il cambiamento che IKEA ha portato e continuerà a portare nelle case delle persone. Infatti, saranno esposti numerosi elementi d’arredo che hanno caratterizzato stili e tendenze della loro epoca di appartenenza, provenienti dall’IKEA Museum di Älmhult in Svezia, e non più in vendita nei negozi. Mentre il presente vivrà attraverso l’anteprima della nuova collezione nata per celebrare l’80esimo anniversario del brand e che si ispira proprio ad alcuni dei prodotti che hanno fatto la sua storia, rivisitati e riproposti in chiave moderna sotto una nuova veste e nuovi colori. Sarà durante il Fuorisalone che IKEA mostrerà per la prima volta al pubblico i primi articoli di questa inedita collezione, che vuole mostrare come il nostro passato possa continuare ad ispirarci per gettare le basi del nostro futuro. Alcuni articoli sono stati personalizzati proprio in occasione della Milano Design Week, dando vita a una limited edition esclusiva acquistabile solo durante la settimana del Fuorisalone presso il Padiglione Visconti. Qui ci saranno anche eventi e talk con designer IKEA, un tributo all’iconica borsa FRAKTA, che strapperà un sorriso a tutti i visitatori, spettacolo di luci, una serata co-curata dal leggendario negozio di vinili milanese Serendeepity, A Better Mistake techno rave, con 999999999 e Metaraph, e Ultimo Tango Boogie con Fiona Zanetti e Simone de Kunovich. E, durante tutta la settimana, la possibilità di immergersi in tutti i sapori svedesi presenti presso il bar all’interno dello spazio IKEA, tra cui le iconiche polpette in diverse varianti e specialità a base di salmone.


Liquore Strega – Dry Milano, Via Solferino 33
La Design Week offre anche la possibilità alla storica azienda produttrice del liquore Strega Alberti, di presentare la sua prima collezione di design, Strata - Strega Design Collection -. Si tratta di una collezione di bicchieri da cocktail, unici e numerati, ideati dalla designer Lucia Massari e prodotti artigianalmente a Murano, in collaborazione con Fornace Mian. Da martedì 18 a domenica 23 aprile, poi, da Dry Milano, in via Solferino, il pubblico potrà scoprire e ammirare una speciale installazione - realizzata con i bicchieri della collezione, sotto la direzione creativa di Angela Da Silva, fondatrice di SWING Design Gallery - e degustare l’inedito cocktail “Strata” dedicato al progetto dal resident barman Edris Al Malat. Un drink accattivante in cui il liquore Strega si incontra con gin infuso al finocchio, vermuth bianco, zucchero e acido citrico, in un mix perfetto che conquista il pubblico al primo sorso.
Per info e prenotazioni, tel. 02.6379 3414


Masciarelli – Distretto delle 5Vie, Siam, Via Santa Marta 18 (foto 4)
Il distretto più antico e ricco di storia della città, quello delle 5Vie, per tutte le iniziative programmate per il FuoriSalone 2023, ha scelto un wine partner che affascinerà gli appassionati di vino e quanti pur non esperti, vorrebbero avvicinarsi a questo straordinario mondo entrando dalla porta principale. E l’azienda abruzzese Masciarelli Tenute Agricole,  con la sua bellissima offerta di vini di alta gamma, assicura una esperienza indimenticabile. E, poi, non va dimenticato che l’azienda vitivinicola abruzzese ha un profondo legame con l’arte in tutte le sue forme, coinvolgendo artisti e artigiani sia locali che di fama internazionale in molte iniziative come, per esempio, il Masciarelli Art Project. Un amore che Marina Cvetic, Amministratore Unico dell’azienda, e sua figlia Miriam Lee Masciarelli coltivano e alimentano e che rivive in primis nella riconversione del Castello di Semivicoli, dimora seicentesca, in wine resort e meta d’arte fruibile dal pubblico. È da questa naturale sensibilità verso la bellezza che nasce la volontà di affiancare il distretto delle 5Vie di Milano, una zona dal fascino storico, fucina culturale dove convivono laboratori artigiani di altissimo livello, raffinate boutique e gallerie d’arte e design. Contesto giusto per l’azienda abruzzese visto che “L’arte e il design rappresentano una componente fondamentale dell’universo Masciarelli – dice Marina Cvetic -. Del resto il vino e l’arte sono due mondi solo all’apparenza distanti, ma che in realtà hanno tanti punti in comune. In primis, sono entrambi prodotti della creatività umana. Noi vignaioli curiamo con amore le nostre vigne per dare vita a un vino, così come l’artista, con la propria sensibilità, crea un’opera di design. Siamo perciò molto orgogliosi di questa collaborazione col Distretto delle 5Vie, che ci vedrà partner durante la Design Week”. Con la presenza a diversi appuntamenti in programma tra la sede del SIAM - Società d'Incoraggiamento d'Arti e Mestieri – e l’esclusiva location di via Cesare Correnti 14 - elegante dimora anni ’30 situata all’interno di uno storico palazzo milanese -, con i vini Masciarelli protagonisti, tra cui la Serata delle 5Vie, mercoledì 19 aprile, arricchita da una performance di danza su progetto della designer Sara Ricciardi.


MONKEY 47 – Via Gaetano de Castilla
Il Bosco Verticale è fra le attrattive architettoniche milanesi più visitate. Il parchetto che si trova all’ombra di questo grande palazzo, in occasione del FuoriSalone, Monkey 47, gin della Foresta Nera (ma nato dall’intuizione del colonnello inglese Montgomery Collins, della Royal Air Force, che una volta in pensione si era trasferito qui), fa un ‘grande balzo’ nel mondo del design e diventa main sponsor di Isola Design District. E, porta a Milano il trend emergente dei Gin Garten, oasi di serena convivialità in cui rilassarsi in mezzo al verde lontani dal trambusto della città. “Nothing happens if nothing happens” è il tema di Isola Design District. Un manifesto e un invito a condividere idee e trovare soluzioni concrete per fare fronte alle sfide ambientali e sociali del nostro tempo. Con il Design Gin Garten Monkey 47 crea uno spazio creativo a cielo aperto dove il design diventa enzima di miglioramento: dal murales dell’artista Mario Jin, alla mostra/urban jungle alla Stecca curata da Tellurico sul benessere fisico, mentale e ambientale.
Come ogni Gin Garten che si rispetti, tutto ruota intorno all’Imbiss, il tipico chiosco tedesco, pratico e funzionale e con una struttura mobile e leggera, dove ogni sera il team Monkey 47 farà squadra con alcuni dei migliori cocktail bar di Milano per shakerare, versare, mescolare e decorare signature cocktail a base di gin. Si parte martedì 18 con il BOB, seguiranno Doping Club, la Santeria, Horto, Botanical Club e chiusura con The Spirit of Milan domenica 23.
Monkey 47 è anche partner della mostra Take Care! dedicata a progetti di design per il benessere fisico, mentale e dell’ambiente che ci circonda. E, al levarsi dei gin tonic, Monkey 47 offrirà concerti live che spaziano dal funk all’elettronica.


Montelvini – Fabbrica del Vapore, Via Procaccini 4 (foto 5)
Altro partner di HoperAperta, progetto che coniuga arte, architettura e artigianalità, presente nella Fabbrica del Vapore con la mostra Esprit Magicien, oggetti utilitaristici per pratiche rituali, curata da Patrizia Catalano e Maurizio Barberis, è Montelvini. Il vernissage, grazie alla cantina veneta
ambasciatrice dell’Asolo Prosecco nel mondo, vedrà la presenza di Massimo Giannone, celebre astrologo e percettivo, che sarà a disposizione degli ospiti per la lettura dei tarocchi, firmati Montelvini e realizzati dall'illustratore Gianluca Biscalchin. L’opening sarà l’occasione per vedere esposta, per la prima volta dopo Vinitaly, un’esclusiva bowl brandizzata Montelvini, parte dei nuovi materiali firmati Asolo Experience, realizzata attraverso la tecnologia della stampa 3D e con l'utilizzo di materiali naturali di origine organica. Un oggetto di eco-design unico, mix di esclusività e sostenibilità con un'estetica altamente rappresentativa del brand grazie alla forma a scudo, tipica delle etichette della cantina.
L’evento si terrà martedì 18 aprile, dalle 18 alle 22, in via Procaccini 4.

 

Prosecco – House of Mediterraneo, Via Cadolini 19
Il Prosecco, con FuoriSalone 2023, raggiunge tre obiettivi: porta l’evento anche nella zona sud-est di Milano; coinvolge Potocco, azienda friulana a conduzione familiare specializzata nella produzione di arredi indoor e outdoor per la casa e il contract, nata 100 anni fa e presente in tutto il mondo; si porta un ottimo compagno di bevute, Royal Food Caviar, pregiato caviale italiano ottenuto da lavorazione artigianale. E, infine, l’allestimento della Terrazza Prosecco nell’hub culturale di House of Mediterraneo dove sono in programma una serie di eventi per celebrare il legame tra vino e bellezza attraverso una nuova ed inedita presenza di Prosecco DOC a Milano. Nelle serate di martedì 18 e giovedì 20 aprile la Terrazza sarà aperta a tutti dalle ore 18 alle 20 per degustare un calice di bollicine a ritmo del Dj Set di Emma Iovino; mentre le altre giornate vedranno ospiti del calibro di Dargen D’Amico, Roy Paci e lo Chef Federico Sisti.
Fil rouge sarà il piacere di incontrarsi e stare insieme in una cornice dinamica, internazionale e cosmopolita come quella del Salone del Mobile, il tutto accompagnato da un buon calice di Prosecco DOC. Con la presenza degli arredi firmati Potocco sottolinea il legame con il design. Poi c’è il coinvolgimento del designer Giorgio Romairone che presenterà una speciale collezione di calici con diverse forme e sfumature di colore. Il designer ha lavorato con Studio 6:AM su un progetto di valore estetico e di contenuto che potesse essere realizzato artigianalmente. L'idea creativa parte dall'ispirazione del Tipetto, bicchiere tipico veneziano nato nel '700. Le lavorazioni riprendono quelle storiche del vetro di Murano ma viene mantenuto il bevande come quello dei calici odierni, per creare un contrasto delle forme.


Rigoni di Asiago – Little Loft, Via Savona 35 (foto 6)
Il Salone del Mobile è design, arredo, tendenza, stile, innovazione, ma tutto questo si può riassumere in una parola: casa. Così l’iconica azienda veneta, al Fuorisalone di via Tortona, nell’ambito dell’evento “A casa ovunque 23, MetaVero e MetaVerso”, piattaforma di creatività e co-design di Sfera MediaGroup (divisione infanzia di RCS) che attraverso sei ambienti diversi vengono mescolate esperienze digitali e fisiche per dare ispirazione a chi è in cerca di idee nuove per costruire il proprio habitat ideale. Nell’area dedicata al Food&Drink, Rigoni di Asiago sarà presente con Fiordifrutta perché, casa, significa anche tradizione e convivialità. “Il gusto delle storie buone”, come recita il payoff del marchio, accoglierà i visitatori di “A casa ovunque 23” in un’atmosfera che ben integra i valori di qualità e sostenibilità, visto che la postazione è allestita con arredi ed elementi espositivi che rivelano non solo l’attenzione al design, ma anche una scelta di materiali ecosostenibili che caratterizzano la produzione Rigoni di Asiago. Fiordifrutta ne è l’esempio, con il suo contenuto di frutta biologica al 100%, proposta in ben 26 gusti differenti, che saranno protagonisti di 3 momenti di degustazione: lunedì 17 aprile, venerdì 21 e sabato 22, dalle 10 alle 12.30 e dalle 16 alle 17. Durante tutto il Fuorisalone le hostess distribuiranno sampling di prodotto ai visitatori. Se Fiordifrutta è una delizia adatta a tutti, ancor di più lo è per i bambini. Per questo particolare target Francesca Valla, familiarmente chiamata tata Francesca, tratterà il tema “la merenda in cartella” sotto forma di uno show cooking durante il quale preparerà dei prodotti da forno con Fiordifrutta.

 

Seiko – In Style, Via Palermo 16
Grand Seiko, official timekeeper di Brera Design District, lancia il progetto ALIVE IN TIME, uno spazio esperienziale dedicato alla riscoperta del valore del tempo. Il percorso si apre con un giardino zen, ricreato all’interno della location, che celebra il valore della ritualità nella cultura giapponese proponendo la cerimonia del tè in una stanza in pieno stile nipponico. Avranno luogo inoltre workshop in cui poter approcciare la cultura giapponese attraverso differenti tecniche: Shodo, calligrafia giapponese, Ikebana, l’arte giapponese di allestire i fiori, e Origami, l’abilità di ottenere figure piegando la carta applicata. Il viaggio attraverso le stanze della “Casa Grand Seiko” conduce alla rivelazione della produzione del brand orologiero: 14 spettacolari vetrine faranno da sfondo alla presentazione delle collezioni. Infine, ci sarà un temporary store, attivo solo dal 17 al 23 aprile, realizzato in collaborazione con Verga 1947, partner del brand.

 

Signature Kitchen Suite – Via Manzoni 47 (foto 7)
Nello showroom di questo marchio di elettrodomestici da incasso di alta gamma che fa capo al gruppo LG Electronics, durante la Design Week si potrà seguire un percorso
immersivo che esplora le più innovative pratiche dell’agricoltura digitale, per un futuro del cibo più buono e sostenibile, in linea con la filosofia True to Food. L’esperienza si completa con degustazioni di cibi e bevande selezionati da produttori agroalimentari italiani che stanno già testando le tecnologie presentate e coordinate dal CNR, che hanno come obiettivo una maggiore qualità del cibo, una più alta sicurezza per il consumatore e una minimizzazione dello spreco di risorse. Il pubblico che visiterà lo showroom, avrà modo di sperimentare in diretta queste innovazioni e scoprirne il funzionamento e allo stesso modo potrà degustare i frutti del lavoro di queste realtà all’avanguardia attraverso una selezione di assaggi di cibo e bevande. “Essere True to Food significa avere un approccio onesto e trasparente al cibo, rispettarlo fino all’essenza. Per Signature Kitchen Suite questo si traduce da un lato nella realizzazione di
elettrodomestici dalle alte performance in grado di garantire i massimi livelli di conservazione e una più alta precisione nella cottura e nel lavaggio, ma allo stesso tempo nella possibilità di agire da cassa di risonanza delle buone pratiche che renderanno il modo di coltivare più sostenibile grazie alla tecnologia. Ci auguriamo che l’esperienza proposta durante il Fuorisalone possa ispirare il pubblico e aggiungere un ulteriore tassello di conoscenza su queste tematiche”, afferma Manuela Ricci, marketing manager di Signature Kitchen Suite.
In questa occasione verrà presentato in anteprima S K I N S Wine Cabin, un prezioso cabinet per il vino cantina sottopiano, disegnato da m2atelier come prezioso mobile contenitore peril vino cantina sottopiano, uno dei più recenti e versatili prodotti di Signature Kitchen Suite.

 

1

2

3

4

5

6

7

8

Articoli Simili
I più letti del mese
KISEN EXPERIENCE, VIAGGIO FUSION IN ESTREMO ORIENTE
Kisen di via Gian Giacono Mora, a Milano, è un ristorante fusion, il primo nato dei 3 Kisen, dei quali uno in via Moscova di cui abbiamo detto qui, e uno a Busto Arsizio.   Dire fusion è corretto, ma non esaustivo in q... Leggi di più
OLIO OFFICINA FESTIVAL - CONDIMENTI PER IL PALATO & LA MENTE
In merito alle proprietà nutrizionali dell’olio extra vergine d’oliva non ci sono dubbi. E’ considerato un alimento nutraceutico, ossia un cibo medicina per le sue proprietà che giovano al benessere fis... Leggi di più
FISH&CHEF CELEBRA IL DECENNALE ATTRAVERSO LA CUCINA D’AUTORE
Dal 6 al 13 maggio 2019 riflettori accesi per la 10a edizione di Fish&Chef, il lago di Garda ci conquista. Dieci anni di Fish&Chef, grandi festeggiamenti per onorare la kermesse volta a raccontare il territorio del lago... Leggi di più
I SETTANT’ANNI DELLA CANTINA RUGGERI
La Cantina Ruggeri è nota per la qualità dei suoi Valdobbiadene Prosecco. L’azienda ha compiuto ora 70 anni, ma è tesa al futuro, più che al passato.   E questa tensione si concretizza attraverso la realizzazione... Leggi di più
CALAMARI RIPIENI SFUMATI CON LUGANA
Diciotto Magnum di vini bianchi e rossi per San Valentino
Facciamo seguito all’articolo Sedici Magnum di Bollicine per San Valentino (cliccare qui),  per passare dalle bollicine ai formati magnum per bianchi e rossi.     Alto Adige pinot nero riserva doc Praepositus 20... Leggi di più
DIVINO FESTIVAL, L’EVENTO ENOGASTRONOMICO SICILIANO PIÙ COOL
Sono 13 anni che i buongustai – locali e non, visto che arrivano anche i turisti che visitano la Sicilia – si danno appuntamento a Castelbuono per il DiVino Festival, quest’anno in programma dal 2 al 4 ... Leggi di più
BELVEDERE CAMPOLI È LA NUOVA TENUTA CONTE GUICCIARDINI: I VINI
Conte Guiccardini è una realtà vitivinicola toscana in provincia di Firenze, di proprietà dell’omonima famiglia, dal 1199 proprietaria del Castello di Poppiano la cui tenuta attualmente si sviluppa su 265 ettari 14... Leggi di più
“SAFARI NIGHT”: MIRO OSTERIA DEL CINEMA INCONTRA IL 1930 COCKTAIL BAR
Il 21 luglio arriva Safari Vol 1, il primo appuntamento nato dalla collaborazione tra il ristorante con il giardino nascosto nel cuore di Brera e il secret bar più famoso di Milano Cos’hanno in comune MIRO, osteri... Leggi di più
DONNE DEL VINO DELLA LOMBARDIA: MAGIA ED ELEGANZA DEL PINOT NERO
Milano sempre in movimento, Milano che non si ferma mai così come le Donne del Vino della Lombardia che in occasione della 5ª edizione della Milano Wine Week, la settimana milanese del vino, ripropone una degustazione a ... Leggi di più
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.