30ott 2020
STORIE DI LAURA STRATI, BRAZZALE, OLIMPIADI E SOSTENIBILITÀ
Articolo di: Fabiano Guatteri

Abbiamo partecipato a un evento che vedeva protagonisti un’atleta che ha già rappresentato l’Italia nelle gare di salto in lungo e un caseificio che le ha affidato un lavoro ad hoc che le permette di allenarsi, pertanto di finanziarsi. Così, siamo venuti a conoscenza di una realtà che vede Laura Strati (foto 2) lunghista con un attivo di 5 titoli italiani assoluti: era impegnata nella preparazione delle Olimpiadi 2020 a Tokyo slittate causa covid nel 2021, proroga che ha messo in forse le sponsorizzazioni necessarie per proseguire la propria attività atletica. L’altra realtà è Brazzale SpA, ossia un’azienda storica che produce burro e formaggi, sponsor di Atletica Vicentina che è la squadra di Laura. Brazzale, come detto, ha permesso all’atleta di continuare ad allenarsi in vista delle Olimpiadi 2021 offrendole un telelavoro che le permette di conciliare impegni lavorativi e atletici.

 

Nel corso della conferenza stampa Roberto Brazzale, presidente di Brazzale SpA e Laura Strati ( foto 3) hanno raccontato la storia di questa intesa e la positività che implica per entrambi.

 

Tutto ciò è l’antefatto che ci ha permesso di approfondire la conoscenza della Brazzale nell’ambito della sostenibilità. E qui vorremmo dire per inciso che sostenibilità significa considerare il pianeta non un dono ricevuto dai nostri padri, ma un prestito da restituire ai nostri figli, come dicevano gli indiani d’America. Tornando ai Brazzale già nel Settecento la famiglia commercia burro e formaggi e da fine Ottocento comincia a produrli inaugurando un caseificio. Da allora l’azienda è in costante crescita: nel 1945 è socia fondatrice di Assolatte; aderisce sin dalla nascita al Consorzio di Tutela del Formaggio Grana Padano avvenuta nel 1954; è socia del Consorzio di Tutela dell’Asiago e del Consorzio di Tutela del Provolone di Valpadana.

 

Ma sono alcune iniziative intraprese in anni recenti che ci permettono di dare una valutazione più complessiva dell’azienda grazie all'avvincente storytelling di Roberto Brazzale. Riteniamo di grande portata due attività aziendali intraprese all’estero, ossia nella Repubblica Ceca e in Brasile. Il gruppo, per dar vita a sistemi agroindustriali fondati sulla sostenibilità, ha individuato aree con un’ampia diponibilità di territorio dotate di più che vaste estensioni, non immaginabili in Italia.

 

Pertanto nel 2000 Brazzale inaugura un progetto in Moravia, nella Repubblica Ceca, e dà alla luce un’impresa che esprime il meglio della tradizione casearia italiana, rigidamente regolamentata da rigorosi disciplinari. Nasce così nel 2003 Gran Moravia un formaggio grana, l’omologo dei nostrani Grana Padano e Parmigiano Reggiano. Attualmente nella Repubblica Ceca opera la Filiera Ecosostenibile Gran Moravia con una dotazione di 4,5 ettari di terreno per ogni capo bovino in lattazione .

 

In Brasile, nel Mato Grosso do Sul, opera il sistema Silvipastoril che vede la consociazione tra pascolo e piantumazione. La piantagione di circa 300 alberi di alto fusto per capo genera un ciclo biologico sostenibile che permette di raggiungere benessere animale ed efficienza economica senza alterare l’equilibrio ecologico. Il sistema Silvipastoril prevede la riforestazione di pascoli che diventano enormi polmoni che assorbono CO2 per un totale di 1,5 milioni di alberi così che nel 2019 è stato raggiunto il traguardo del Carbon Neutral, ossia la totale compensazione dell’emissione di anidride carbonica. In pratica ciò che sta facendo il gruppo Brazzale è rendere ecocompatibile l’allevamento del bestiame grazie e una distribuzione estensiva; una risposta alle bombe inquinanti degli allevamenti intensivi.

 

Di questa azienda, (oltre ai formaggi va ricordato il Burro Superiore (foto 4 e 5) che abbiamo degustato rilevando eccellenti caratteristiche organolettiche) ci piacciono i prodotti, ma anche l’impegno molto fattivo per raggiungere obiettivi che attualmente sono al di fuori della portata dei più. E alla luce di questo impegno si comprende meglio il valore del rapporto che unisce un’azienda a un’atleta.

 

1

2

3

4

5

Photo Credits

Photo 2 : https://www.facebook.com/laura.fufa/photos
Articoli Simili
I più letti del mese
PASQUA E PASQUETTA 2018: LE PROPOSTE DELLA RISTORAZIONE IN ITALIA
Natale con i tuoi e Pasqua con chi vuoi, così recita il famoso detto, ma quali sono le proposte della ristorazione per ingolosire i clienti durante le festività in arrivo? Se lo è chiesto TheFork, sito e app per Android ... Leggi di più
AL MUDEC JEAN-MICHEL BASQUIAT, L’ARTISTA AMERICANO SCOMPARSO A 27 ANNI
In mostra al Mudec  (Museo delle Culture dal 28 ottobre al 26 febbraio quasi cento opere di Jean-Michel Basquiat che ne descrivono la breve ma intensa carriera. Le opere del writer e pittore statunitense, scomparso il 1... Leggi di più
RUMBLE: IL GRANDE SPIRITO DEL ROCK
La grande storia del rock e delle sue radici nativo americane è protagonista al cinema con le I Wonder Stories. Presenta il film in sala Andrea Morandi. In anteprima a Sala Biografilm  in versione originale sottotitolata... Leggi di più
THE FOODIES BROS. E SIMONE RUGIATI: L’ARTE CULINARIA ITALIANA
THE FOODIES BROS. e Simone Rugiati reinterpretano la tradizionale arte culinaria italiana.   Dall’amore per il cibo e le buone tradizioni nasce un marchio che è garanzia di qualità, frutto dell’incontro tra gli esperti... Leggi di più
METTI UNA CENA CON ANGELA VELENOSI SORSEGGIANDO IL SUO “VERSO SERA”
E, improvvisamente, una donna bella, brillante, dinamica, di successo, blocca il racconto della sua impetuosa cavalcata nel mondo del vino perché il ricordo di un messaggio del padre nella segreteria telefonica gli togli... Leggi di più
AL TEATRO7 CON PASSIONE CUCINA 2 SERATE DEDICATE ALLA SEMPLICITÀ
Teatro7: Passione Cucina due serate dedicate alla semplicità della cucina regionale.   La cucina semplice è quella più immediata, sincera, e proprio per la sua semplicità, non ammette errori, correzioni con salse copre... Leggi di più
I DOLCI NATALIZI 2015: MARCELLO MARTINANGELI PROPONE I TRONCHETTI

Per il Natale 2015, Marcello Martinangeli delle Dolci Tradizioni propone 3 versioni di tronchetti, o "buche" in francese, dolci tipicamente natalizi: Marrons glacé Base di frolla, mousse ai marroni, cuore di mousse al... Leggi di più
REALTÀ IMPRENDITORIALI DI SUCCESSO: MONDODELVINO SPA A PRIOCCA (CN)
L’azienda è una delle più certificate in Italia, probabilmente la prima per attestati nel settore vinicolo, che non si ottengono per caso, ma sono il frutto di un percorso fortemente voluto e perseguito con impegno... Leggi di più
LA MOUSSE DI KNAM AL TRIS DAY | UNA STORIA TRENTENNALE
Chissà se in quel lontano 1987 il giovane Ernst Knam mentre realizzava la sua prima mousse ai tre cioccolati al Terrace del Dorchester di Londra intuì che sarebbe divenuta il suo dolce simbolo. Era diversa da quella che ... Leggi di più
LE NOVITA’ DEL NATALE 2019: LA PRALINA AL PANETTONE DI DAVIDE COMASCHI
La nuova pralina in edizione limitata di Davide Comaschi, il panettone racchiuso in uno scrigno di cioccolato è la novità del Natale 2019 che si aggiunge alle altre 10 praline della Galaxy Collection (foto 1).   Si chi... Leggi di più

 berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.