16gen 2024
MarcabyBolognaFiere: prodotti venduti a marchio del supermercato
Articolo di: Michele Pizzillo

Da 10 a 1.100 espositori presenti alla 20^ edizione di MarcabyBolognaFiere  organizzata in collaborazione con ADM (Associazione Distribuzione Moderna) e in programma presso il quartiere fieristico di Bologna il 16 e 17 gennaio. E, giustamente, il presidente di ADM, Mauro Lusetti (foto 2), ha tutti gli elementi per essere orgoglioso dei traguardi raggiunti anche perché, ha detto nel corso della presentazione della manifestazione a Milano, presso Palazzo Parigi, a dire che “la Distribuzione Moderna ha contribuito anche quest’anno in maniera significativa e con grande senso di responsabilità a sostenere il potere d’acquisto delle famiglie, contenendo la spinta inflattiva e sostenendo soprattutto le fasce di reddito più basse, che soffrono in maniera particolare l’aumento dei prezzi al consumo. L’impegno delle nostre aziende ha limitato l’aumento del prezzo medio di vendita, assorbendo parte dei rincari ricevuti sui prodotti del largo consumo dell’industria di marca. Da gennaio 2019 la Distribuzione Moderna ha registrato aumenti inferiori dei prezzi di vendita di 6 punti percentuali rispetto all’industria di marca. I prodotti a Marca del Distributore, garantendo un’offerta che coniuga qualità e convenienza, si sono dimostrati uno strumento efficace e molto apprezzato dagli italiani nel contrastare l’aumento dei prezzi. Il settore distributivo si conferma come un asset strategico dell’economia del Paese, sia per il valore aggiunto che riesce a generare sia per il contributo all’occupazione e il sostegno alle filiere del Made in Italy”.

 

Per chi non ne fosse a conoscenza, marca del distributore sono quei prodotti che nei supermercati vengono proposti con lo stesso marchio dell’insegna e che hanno chiuso il 2023 con volumi in aumento, trainati dalle scelte di acquisto degli italiani, e con un fatturato complessivo in crescita di oltre 330 milioni di euro. I dati emergono dall’analisi condotta da The European House - Ambrosetti per ADM, che sarà presentata nel corso del convegno inaugurale di fiera Marca by BolognaFiere 2024 il 16 gennaio ma sinteticamente anticipati nell'incontro milanese dal ceo di Ambrosetti, Valerio De Molli. Sono numeri davvero interessanti perché il fatturato è da record - 25,4 miliardi di euro nel 2023 – che rappresenta oggi il 31,5% dell’intero giro d’affari del mercato della Distribuzione Moderna in Italia, compresi i Discount, affermandosi come strumento fondamentale delle imprese della distribuzione moderna per sostenere il potere di acquisto delle famiglie, offrendo qualità e convenienza.

 

Per chi non ha una conoscenza precisa del prodotto a marchio del distributore, rammentiamo che la produzione non viene fatta dall’insegna del distributore, ma da una miriade di aziende, di tutte le dimensioni, di cui una importante rappresentanza è presente a Bologna a MarcabyBolognaFiere. E, leggendo l’etichetta di un prodotto a marchio del distributore, è possibile venire a conoscenza di chi effettivamente produce quel prodotto che permette al distributore di garantire un’offerta che coniuga qualità e convenienza oltre ad avere la possibilità di dimostrare che si sono dimostrati uno strumento efficace e molto apprezzato dagli italiani nel contrastare l’aumento dei prezzi.

 

D’altronde il settore distributivo è un asset strategico dell’economia del Paese, sia per il valore aggiunto che riesce a generare sia per il contributo all’occupazione e il sostegno alle filiere del Made in Italy. Infatti, aggiunge De Mollioltre l’80% dei consumi alimentari degli italiani passa dalla Distribuzione Moderna che genera occupazione per 438 mila persone. Si è appena chiuso un 2023 complesso, che ha visto una riduzione dei volumi di vendita in tutti i canali distributivi, dal discount ai supermercati fino al piccolo servizio, dovuta alla pressione dell’inflazione sulle famiglie con effetti asimmetrici: la spesa incomprimibile pesa 21 punti percentuale in più sul bilancio familiare”.

 

A fronte di una flessione dei volumi superiore a 1 miliardo di euro (a valori costanti) nei canali della Distribuzione Moderna e del Discount nel 2023, però la marca del distributore si afferma come unico canale in crescita sostenendo l’intero settore del retail alimentare anche nell’ultimo anno. Secondo i calcoli realizzati da The European House – Ambrosetti,  la Distribuzione Moderna è l’attivatore di una filiera lunga e articolata e, con 15 settori e 37 sotto-settori coinvolti, abilita la creazione di circa il 12% dell’intero pil italiano, oltre 200 miliardi di euro: dai 30 miliardi generati direttamente dalla Distribuzione Moderna, se ne sviluppano ulteriori 178 dalle filiere attivate a monte tra componenti industriali attive, settore agroalimentare e intermediazione.

 

Di tutto questo si parlerà molto diffusamente nei padiglioni del quartiere fieristico di Bologna dove è prevista anche la presenza di oltre a 250 buyer provenienti da 30 Paesi. Nello stesso tempo, Marca guarda pure al sociale con il rinnovo della partnership con la Caritas diocesana di Bologna  a cui saranno donati i prodotti alimentari esposi in fiera per contrastare lo spreco alimentare e sostenere chi è in condizione di fragilità economica.

 

1

2

3

4

Articoli Simili
I più letti del mese
GOLF E BIOLOGICO: AL VIA l’XI EDIZIONE DEL TORNEO RIGONI DI ASIAGO
Il 2 aprile è partita l’undicesima edizione del Torneo Golf Rigoni di Asiago,  dal Molinetto Country Club di Cernusco sul Naviglio (MI) la manifestazione a scopo benefico, che combina sapientemente i valori dello s... Leggi di più
Il museo diffuso a Milano- Il VUMM
All' Università degli Studi di Milano  ma da oggi in molti luoghi della città e del mondo, il turista, lo studioso, il ricercatore potranno beneficiare del valore della raccolta e della virtualizzazione dei beni e delle ... Leggi di più
VERTICALE DI AGAPANTO BOLGHERI ROSSO PODERE CONCA DI SILVIA CIRRI
Abbiamo incontrato Silvia Cirri, patronne dell’Azienda Podere Conca di Bolgheri  nella sua casa milanese per un press lunch preceduto da una verticale di cinque annate di Agapanto Bolgheri rosso e da un’annat... Leggi di più
GRUSS CRÉMANT D’ALSACE | FRESCO, AGILE, DI GRANDE PIACEVOLEZZA
I vini alsazini sono garbati e piacevolmente profumati e, eccezion fatta per il pinot nero, sono tutti bianchi. Rappresentano il 20 % della produzione frncese. I più noti sono Gewurztraminer, Riesling, Sylvaner, Pinot gr... Leggi di più
L’ERBAMAT, UVA DI FRANCIACORTA | CUVÉE 1564, CASTELLO BONOMI
Si è tenuta presso il ristorante Ceresio7 di Milano una verticale di Cuvée 1564, Progetto Erbamat Castello Bonomi. Presenti Carlo Paladin, responsabile tecnico, Roberto Paladin, responsabile commerciale, Luigi Bersini, c... Leggi di più
GAMBERO ROSSO: PANE E PANETTIERI D’ITALIA
Gli esperti di Gambero Rosso hanno individuato 370 indirizzi dove il pane è ottimo e, quindi, si può andare a colpo sicuro per portare in tavola qualcosa di veramente esclusivo. Poi, da questi 370 grandi panettieri descr... Leggi di più
Il progetto BioQitchen “Fair Food Innovation Lab”
Mauro Benincasa (a destra nella foto 1), Ceo del Gruppo HQ Food & Beverage, ha presentato alla stampa BioQitchen “Fair Food Innovation Lab” brand che affianca le altre tre anime del gruppo operative in divers... Leggi di più
BOLLICINE DAL MONDO, L’APP ON-LINE
Sul palco del Teatro Manzoni di Milano ha debuttato la prima edizione della guida BOLLICINE DEL MONDO innovativo progetto editoriale, in formato esclusivamente digitale, dedicato al meglio della produzione dei vini spuma... Leggi di più
LA MISCELA PERFETTA PER IL TIRAMISÙ ? È DOLCE DI GOPPION CAFFÈ
Si chiama Dolce ed è la storica miscela di Goppion Caffé  per fare un tiramisù perfetto. Chi lo dice? L’ Accademia del Tiramisù,  durante la serata dedicata alla scoperta della torrefazione. L’annuncio è stat... Leggi di più
LOCANDA RADICI: SOSTENIBILITÀ, CONTEMPORANEITÀ E SAPORI DELLA MEMORIA
La Locanda Radici si trova a Melizzano, nel Sannio Beneventano, alla confluenza dei fiumi Calore e Volturno, sulle prime pendici occidentali del Taburno.   È luogo non solo di bellezze paesaggistiche, ma anche di giaci... Leggi di più
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.