09nov 2021
L’ACCADEMIA DELLA STELLA A SOSTEGNO DEI GIOVANI TALENTI
Articolo di: Michele Pizzillo

L’Accademia della Stella è stata creata in occasione dei 90 anni di Negronetto con l’obiettivo di scoprire, illuminare e sostenere i giovani talenti negli ambiti che rappresentano le eccellenze del nostro Paese. Senza dubbio una iniziativa interessante perché Negroni ha contribuito allo sviluppo della comunicazione di brand in Italia. E, proprio per dare il giusto risalto all’importanza della comunicazione ma, anche, per ricordare i 100 anni di storia di Negroni, l’Accademia della Stella (la famosa stella Negroni della pubblicità), per il suo viaggio nel mondo della creatività, ha voluto al proprio fianco tre Istituti in qualità di partner, tre eccellenze distintive nel panorama formativo italiano in ambito design: IED – Istituto Europeo di Design, NABA, Nuova Accademia di Belle Arti e Politecnico di Milano - Scuola e Dipartimento di Design, e una giuria di eccellenza composta da Matteo Ragni, vincitore di due Premi Compasso d’Oro, Anna Godeassi, artista eclettica nota per le sue illustrazioni oniriche e metaforiche per l’editoria, la pubblicità, l’animazione e per progetti di comunicazione visiva, e Francesco Poroli, art director e illustratore tra i più conosciuti e apprezzati a livello internazionale.
Alla prima edizione dell’Accademia della Stella hanno partecipato 350 studenti che hanno condensato creatività e talento italiani in 130 artwork che reinterpretano in chiave
contemporanea il portato iconico di Negroni che con i suoi 100 anni di storia, ha contribuito allo sviluppo della comunicazione di brand. I vincitori della prima edizione dell’Accademia della Stella, saranno annunciati l'11 novembre, alle 17, dai giurati dai tre giurati - Matteo Ragni, Francesco Poroli e Anna Godeassi – nel corso di un evento moderato da Daniela Collu.
Senza dubbio un grande evento, visto che Francesco Poroli ha anticipato il proprio pensiero dicendo che “è stato un piacere prendere parte alla giura dell’Accademia della Stella. Sia perché è sempre bello vedere all’opera nuovi talenti, sia perché il confronto con il passato – in questo caso la storia di un marchio come Negroni – è un esercizio che non dovremmo mai smettere di fare. Proprio per questo, la vitalità e la novità portate dagli studenti di tutte le scuole coinvolte hanno confermato in pieno quanto un brand come Negroni resti attuale e
contemporaneo, poggiandosi su decine di anni di storia”. Mentre Anna Godeassi assicura che “abbiamo premiato l’originalità, l’estetica, l’impatto comunicativo, l’abilità tecnica, la ricerca di un linguaggio semantico ed estetico che raccontasse il marchio, la sua storia, ma anche la sua fruizione contemporanea. La short list riassume modi di raccontare di grande varietà, dalla pura astrazione alla semplice quotidianità”. E il bi-vincitore del Compasso d’Oro, Matteo Ragni dice di essere “rimasto piacevolmente colpito dalla maturità e dalle originali reinterpretazioni in chiave moderna di storie e personaggi creati dagli studenti: scegliere i 28 finalisti non è stato semplice”.
L’appello creativo dello storico brand italiano, che dallo schermo televisivo faceva “brillare” la stella di Negroni, ha coinvolto oltre 350 studenti che hanno realizzato 130 artwork. Da questi la giuria ne ha selezionati 28 che diventeranno i protagonisti dell’evento di premiazione in programma l’11 novembre. Sarà una serata speciale, in formato phygital, trasmessa live su Facebook @negronisalumi e Instagram @negronisalumi, con una moderatrice d’eccezione, la presentatrice radiotelevisiva e influencer Daniela Collu.
I 28 lavori finalisti si potranno ammirare cliccando qui.

1

2

Photo Credits

Photo 1 : https://www.negroni.com/it/accademia-della-stella
Articoli Simili
I più letti del mese
I TAKOYAKI DI TAKOCHU: UN SAPORE INSOLITO DAL GIAPPONE SUI NAVIGLI
Sempre più città dell'appetito, si perché dopo moda e design, Milano continua ad essere la meta preferita dove assaggiare cibo proveniente da qualunque latitudine e a qualunque ora.Ieri c'è stato l'assaggio-anteprima al ... Leggi di più
LE ECCELLENZE AGRO-ALIMENTARI PARTENOPEE A MILANO
Dall’1 al 6 dicembre Milano sarà conquistata dalle eccellenze tipiche agro-alimentari della provincia di Napoli, grazie all'iniziativa promossa dalla Camera di Commercio di Napoli presieduta da Ciro Fiola e da S.I.... Leggi di più
FRITTATA IN STILE GIAPPONESE TAMAGOYAKI FARCITA AL BRIE E SCALOGNO
IL FESTIVAL: IL MONDO DEL RAVIOLO A EATALY SMERALDO
A Eataly Smeraldo torna il Festival più "cosmopolita" di sempre! L'ultimo weekend di gennaio, il festival "Il mondo in un raviolo" Quando si parla di pasta ripiena e, più nello specifico, di raviolo, si pensa subito alle... Leggi di più
GLI ULTIMI ACQUISTI PER SAN VALENTINO
SAN VALENTINO E' QUI   FIVE ROSES 74° ANNIVERSARIO ROSATO IGT 2017 Per San Valentino non può mancare il primo vino rosato imbottigliato in Italia. E, cioè, il famoso Five Roses – già romantico per il nome con c... Leggi di più
IL NUOVO APPUNTAMENTO ALLA FIERA DI BOLZANO CON LAGREIN EXPERIENCE
Alla Fiera di Bolzano  gli appuntamenti enologici si infittiscono. Dopo Autocthona, 14-16 ottobre (foto 1)  e Vinea Tirolensis, 17 ottobre,  il 18 ottobre esordirà Lagrein Experience. Si tratta di una rassegna dedicata a... Leggi di più
PAROSÉ 2012 LE BOLLICINE CHE FANNO PENDANT CON I COLORI DELL'AUTUNNO
Mosnel Parosé 2012 Ecco le bollicine che fanno pendant con i colori dell'autunno. Note purissime di ribes e fiori di montagna, accese dalla freschezza del mandarino e della melagrana, con una vena speziata a far da sfond... Leggi di più
GOUMARTE2018 IL TRITTICO DA NON PERDERE; GLI APPUNTAMENTI CON GLI CHEF
A GourmArte2018, il trittico da non perdere.   Maestro del Gusto - Barone Pizzini Ha visto lontano  Barone Pizzini, cantina in Franciacorta. Il merito di avere creduto nella produzione bio (20 anni quest’anno) è ... Leggi di più
SODA, CARNOSA, CROCCANTE: LUCREZIA LA NUOVA OSTRICA ITALIANA
È nata “Lucrezia” un’ostrica tutta italiana, più precisamente emiliano-romagnola. L’esordio milanese ha avuto luogo presso il ristorante A’Riccione Terrazza 12 dove la nuova ostrica è stata ... Leggi di più
IL PALIO DELL’AGNOLOTTO: QUAL È L’AGNOLOTTO PIÙ BUONO DELL’OLTREPÒ?
Torna Il Palio dell’Agnolotto  la sfida benefica per incoronare il migliore agnolotto dell’Oltrepò Pavese: il 28 aprile alla Tenuta Calcababbio (località Calcababbio, Pietra Dé Giorgi, Pavia) 13 Ristoranti pa... Leggi di più
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.