24mar 2021
TARTARE DI SALMONE ALLA ‘NDUJA, CON GAMBERO
Articolo di: Fabiano Guatteri
Tempo di realizzazione : 20 minuti

Procedimento

Fate rassodare nel freezer il salmone; se l’avete congelato tenetelo in frigo e, quando è ancora sodo, ma lavorabile, privatelo della pelle e di eventuali lische e ricavate prima 4 fettine sottilissime, poi tagliate il restante filetto a dadini; essendo molto freddo, leggermente croccante, potrete ricavare fettine molto sottili e dadini ben squadrati.

 

Affettate sottilmente lo scalogno e tritatelo con il coltello.

 

In una ciotola stemperare yuzu, wasabi, acciuga con nella salsa ponzu e unite lo scalogno, l’olio d’oliva, mescolate e quindi 2/3 del salmone e mescolate ancora.

 

In un’altra ciotola raccogliete il salmone rimasto e conditelo con il sale, l’olio extravergine di oliva e mescolate.

 

Sciacquate i gamberi, privateli di testa e carapace, incideteli sul dorso nel senso della lunghezza e privateli del filo intestinale. Versate la salsa di soia in una tazzina e passatevi i gamberi.

 

Foderate il fondo di due coppette Martini da 18 cl con le fettine di salmone, poi formate uno strato con il salmone allo yuzu, mettete il gambero con la coda verso l’alto, unite tutto il salmone meno condito, poi l’altro rimasto allo yuzu. Infilate le olive, due alla volta, in altrettanti stecchi e mettetele nelle coppette appoggiandovi sopra il gambero in modo da mantenerlo in saldo equilibrio: completate macchiando le preparazioni con la ‘nduja e servite.

Ingredienti per 2 persone

300 g di filetto di salmone
2 gamberi
½ scalogno
½ cucchiaio di pasta yuzu sostituibile con altrettanta buccia di limone grattugiata
1 cucchiaio di salsa ponzu sostituibile con altrettanta salsa di soia
½ cucchiaino di pasta di acciughe
½ cucchiaino di pasta di wasabi sostituibile con 2 cucchiaini di senape di Digione
1 cucchiaio di olio d’oliva
1 cucchiaio di salsa di soia chiara
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
4 olive verdi denocciolate
1 cucchiaino di 'nduja
fiocchi sale

1

2

Articoli Simili
I più letti del mese
L’ORIGINALE DOBBIACO DI LATTERIA TRE CIME
L’Originale Dobbiaco di Latteria Tre Cime: il formaggio che racchiude il sapore unico dell’Alto Adige!  Dici Originale Dobbiaco, dici Latteria Tre Cime!  Questo formaggio è il prodotto più noto di Latteria Tr... Leggi di più
LA CUCINA DEI FRIGORIFERI MILANESI
Le vetrate dei Frigoriferi Milanesi,  così come quella del loro ristorante La Cucina dei Frigoriferi Milanesi,  riflettono l’immagine dell’edificio di fronte sull’altro lato della strada (foto 1). Si co... Leggi di più
BADIA DI MORRONA, I SODI DEL PARETAIO 2017
La famiglia Alberti produce vini Chianti dal 1939 e dispone di circa 110 ettari dei quali la metà sono coltivati a sangiovese. Tra i Chianti prodotti uno giovane, che si avvicina di più al vino quotidiano beverino e fres... Leggi di più
ESTATE IN ALTO ADIGE: IL PICCOLO PARADISO DEL MASO PFLEGERHOF (1/4)
In Alto Adige il Maso Pflegerhof è un’oasi verde che coltiva 500 varietà di piante, erbe officinali ed aromatiche tutte da scoprire. ( Foto 2 )   Arroccato sui pendii intorno a Sant’ Osvaldo di Castelrotto ... Leggi di più
AL MERCATINO "IL BUONO IN TAVOLA" PER SCOPRIRE I PRODUTTORI (1/2)
Aggiornamento 1 aprile 2019 Questo mese Il Buono in Tavola sarà presente per 5 martedì: il 2, il 9, il 16, il 23 e il 30 Aprile dalle 8:30 alle 14:30. Tra i jolly che caratterizzano l’edizione 2019, martedì fa il ... Leggi di più
SETTEMBRE GASTRONOMICO DI PARMA 2021
Parmigiano Reggiano, Prosciutto di Parma, la filiera del latte e quella del pomodoro possiamo dire che sono dominanti e non può essere diversamente, siamo a Parma, anzi nella Città Creativa della Gastronomia Unesco. Ma q... Leggi di più
SPAGHETTI AL LARDO CON CALAMARI, POLPO E COLATURA DI ALICI
PRESO LADRO DI MERENDINE | ERA UN SERIAL KINDER
E’ stato preso il flagranza di reato D.G. noto ladro di merendine, conosciuto anche come serial Kinder.   Questa volta non si tratta di un romanzo, né l’autore dell’arresto è il commissario Montalbano... Leggi di più
ASPARAGI ALLE UOVA IN CEREGHIN E FORMAGGIO GRANA
L’OSTERIA DEL TRENO TRA RICORDI DEL PASSATO E PRESIDI SLOW FOOD
Sono capitata all’Osteria del Treno per caso. A Milano per impegni personali, hotel in piazza della Repubblica, non ho voglia di buttarmi nella movida festaiola del giovedì sera milanese.   Fa freddo, quasi nevic... Leggi di più
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.