16mag 2020
MyCIA-IL MENU DIGITALE: LEGGERE IL MENU DAL PROPRIO CELLULARE, ORDINARE, PAGARE, MA ANCHE PRENOTARE
Articolo di: Michele Pizzillo

E’ sempre nei momenti difficili che trovi qualcuno che “lavora” per aiutarti. In questo momento, difficile per tutti ma drammatico per alcuni settori come quello della ristorazione, ogni idea innovativa può essere una sorta di cacio sui maccheroni. I ristoratori, com’è noto, stanno cercando di capire come fare per aprire i locali con la massima sicurezza e, mentre sono convinti che è tutto a posto, c’è qualche amico che, per esempio, ti dice “e per i menù cartacei, che passano da un tavolo all’altro, come la mettiamo?”. E tu “a questo non ci avevo pensato; come faccio?”. Non c’è problema. Ci pensa Pietro Ruffoni, amministratore dell’azienda HealthyFood di Arzignano, cittadina della provincia di Vicenza, che durante il lockdown ha creato una serie di nuovi servizi smart per aiutare i ristoratori alla ripartenza dopo l’emergenza Covid e una garanzia in più per gli Italiani che, effettivamente, non vedono l’ora di tornare a mangiare fuori casa in piena sicurezza. E, da giovane pieno di idee, in questo pacchetto di servizi smart, ha messo anche la sua ultima invenzione, chiamata My Contactless Menù, che manda definitivamente in soffitta il vecchio menù cartaceo, oltretutto impossibile da igienizzare, offrendo il primo menù digitale 4.0 e, che, oltretutto dotato di un traduttore istantaneo in 60 lingue: il cliente può visionarlo attraverso la semplice scansione via smartphone di un QR Code (foto 1) posizionato sul tavolo dal ristoratore, visualizzandolo già nella lingua madre e completo dei valori nutrizionali e calorici dei piatti se resi accessibili da parte del ristorante. È aggiornabile in tempo reale in piena autonomia - con un importante risparmio di tempo e di denaro - e consentendo la visualizzazione da remoto, assicura ai ristoratori di entrare nel network delle oltre 80mila persone che hanno scaricato l’app rendendolo facilmente condivisibile attraverso qualsiasi servizio di messaggistica. È inoltre possibile filtrare il menù perfetto per i propri gusti e stili alimentari, eliminando gli alimenti non graditi.

 

E, poi, My Contactless Menù consente la prenotazione online del proprio tavolo direttamente dall’app, con un doppio vantaggio: per i ristoratori, di poter organizzare gli ingressi in modo scaglionato senza ricorrere ad un gestionale ad hoc, e per i clienti la garanzia di un appuntamento certo e confermato, riducendo tempi di attesa in coda. In più, con il servizio Order & Pay by Phone, è possibile effettuare ordini direttamente dal menù digitalizzato, ricevendo il conto in formato digitale e pagandolo dallo smartphone, evitando passaggi di carte, comande e strumenti di pagamento di mano in mano.

 

L’idea di Ruffoni è partita dalla constatazione che “il mondo della ristorazione si prepara alla ripartenza tra molte incognite e con la consapevolezza che l’innovazione peserà non poco in questa sfida. E, dice “noi ci siamo attivati subito per supportare con servizi smart, intuitivi ed unici nel loro genere, per ristoratori e clienti. My Contactless Menù è nato proprio per eliminare il rischio di contagio, digitalizzando tutti quei processi che fino ad oggi hanno potuto essere fisici e che non potranno più esserlo. In più, le nuove feature rendono il nostro prodotto e il pacchetto di servizi associato ancora più smart grazie alla visualizzazione dei valori nutrizionali e delle calorie resa possibile attraverso l’indicazione delle grammature dei vari ingredienti elaborate dal nostro algoritmo”. Una rivoluzione digitale applicata al mondo della ristorazione. E tutto in un’app”. Una rivoluzione che, comunque, non incide sull’emozione che ti può offrire il ristorante e, poi, oltre a risolvere tutti i problemi legati alle procedure anti contagio, consente di ottimizzare e semplificare tutto il servizio di sala. Che, non è poco per quello che ha prodotto il Covid-19.

 

E, poi, anche con un oggetto così sofisticato, Ruffoni, che è già noto per aver creato MyCIA - la Carta di Identità Alimentare (foto 2) che permette di cercare il piatto che si desidera mangiare (foto 3) e trovare in pochi istanti il ristorante più vicino pronto a servirlo e con il plus della visualizzazione di tutti gli ingredienti all’insegna della massima trasparenza e che adesso è nella top 10 delle app più scaricate della sua categoria - , per andare incontro alle esigenze dei ristoratori in difficolta per il Covid, ha deciso che per pochi giorni il Menù Digitale è disponibile a 19,90€ anziché 59,90€: aderendo a questa offerta, si può utilizzare il servizio fino alla fine dell’anno, risparmiando fino a € 40/mese.

1

2

3

Articoli Simili
I più letti del mese
KISEN EXPERIENCE, VIAGGIO FUSION IN ESTREMO ORIENTE
Kisen di via Gian Giacono Mora, a Milano, è un ristorante fusion, il primo nato dei 3 Kisen, dei quali uno in via Moscova di cui abbiamo detto qui, e uno a Busto Arsizio.   Dire fusion è corretto, ma non esaustivo in q... Leggi di più
OLIO OFFICINA FESTIVAL - CONDIMENTI PER IL PALATO & LA MENTE
In merito alle proprietà nutrizionali dell’olio extra vergine d’oliva non ci sono dubbi. E’ considerato un alimento nutraceutico, ossia un cibo medicina per le sue proprietà che giovano al benessere fis... Leggi di più
FISH&CHEF CELEBRA IL DECENNALE ATTRAVERSO LA CUCINA D’AUTORE
Dal 6 al 13 maggio 2019 riflettori accesi per la 10a edizione di Fish&Chef, il lago di Garda ci conquista. Dieci anni di Fish&Chef, grandi festeggiamenti per onorare la kermesse volta a raccontare il territorio del lago... Leggi di più
I SETTANT’ANNI DELLA CANTINA RUGGERI
La Cantina Ruggeri è nota per la qualità dei suoi Valdobbiadene Prosecco. L’azienda ha compiuto ora 70 anni, ma è tesa al futuro, più che al passato.   E questa tensione si concretizza attraverso la realizzazione... Leggi di più
CALAMARI RIPIENI SFUMATI CON LUGANA
Diciotto Magnum di vini bianchi e rossi per San Valentino
Facciamo seguito all’articolo Sedici Magnum di Bollicine per San Valentino (cliccare qui),  per passare dalle bollicine ai formati magnum per bianchi e rossi.     Alto Adige pinot nero riserva doc Praepositus 20... Leggi di più
DIVINO FESTIVAL, L’EVENTO ENOGASTRONOMICO SICILIANO PIÙ COOL
Sono 13 anni che i buongustai – locali e non, visto che arrivano anche i turisti che visitano la Sicilia – si danno appuntamento a Castelbuono per il DiVino Festival, quest’anno in programma dal 2 al 4 ... Leggi di più
BELVEDERE CAMPOLI È LA NUOVA TENUTA CONTE GUICCIARDINI: I VINI
Conte Guiccardini è una realtà vitivinicola toscana in provincia di Firenze, di proprietà dell’omonima famiglia, dal 1199 proprietaria del Castello di Poppiano la cui tenuta attualmente si sviluppa su 265 ettari 14... Leggi di più
“SAFARI NIGHT”: MIRO OSTERIA DEL CINEMA INCONTRA IL 1930 COCKTAIL BAR
Il 21 luglio arriva Safari Vol 1, il primo appuntamento nato dalla collaborazione tra il ristorante con il giardino nascosto nel cuore di Brera e il secret bar più famoso di Milano Cos’hanno in comune MIRO, osteri... Leggi di più
DONNE DEL VINO DELLA LOMBARDIA: MAGIA ED ELEGANZA DEL PINOT NERO
Milano sempre in movimento, Milano che non si ferma mai così come le Donne del Vino della Lombardia che in occasione della 5ª edizione della Milano Wine Week, la settimana milanese del vino, ripropone una degustazione a ... Leggi di più
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.