04lug 2017
MILANO, CAPITALE DELLA FOOD INNOVATION STRATEGY
Articolo di: Angelo Granati

Siglato un accordo strategico tra l'Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) e Seeds and Chips, the global food innovation summit. L'IIT sarà Advisor scientifico di Seeds&Chips fino almeno al 2020

Come noto, ricordiamo tutti l'evento internazionale di maggio a Milano con ospite principale Barack Obama, ex Presidente degli Stati Uniti d'America, Seeds&Chips -The Global Food Innovation Summit, annualmente riunisce a Milano startup, aziende, mondo accademico, politico-istituzionale e influencer, opinion leader e media mondiali intorno ai temi dell’innovazione della filiera agroalimentare, dal campo alla tavola e oltre.

L’Istituto, guidato dal direttore scientifico Prof. Roberto Cingolani, fisico di fama mondiale, ha come mission quella di promuovere l’eccellenza nella ricerca di base e nella ricerca applicata, attraverso un programma scientifico multidisciplinare, che spazia dalle neuroscienze alla scoperta di nuovi farmaci, dalle nanotecnologie per i nuovi materiali alla robotica riabilitativa.

L’IIT opera attraverso programmi di ricerca e innovazione tecnologica, con particolare attenzione allo sviluppo sostenibile, per garantire una crescita economica

compatibile con le esigenze di tutela e salvaguardia ambientale e del benessere dei cittadini.

Obiettivi pienamente condivisi da Seeds&Chips e dal suo fondatore e ideatore, Marco Gualtieri (nella foto). Seeds&Chips infatti, in sole tre edizioni, si è affermata a livello internazionale come il più importante evento sul tema food innovation e come riferimento per i grandi opinion leader e decision maker che, grazie a Seeds&Chips,  ogni anno si danno appuntamento a Milano per costruire partnership, confrontarsi sull’impatto dell’innovazione sulla sostenibilità del Pianeta, sulla salute dell’uomo, sui cambiamenti climatici, sulla gestione efficiente delle risorse naturali e degli scarti alimentari, per fare business e per scoprire le innumerevoli potenzialità della connessione tra tecnologia e cibo.

Anche dopo Expo2015, dunque, IIT e Seeds&Chips intendono continuare a stimolare ed organizzare il dibattito mondiale e presentare soluzioni innovative sui temi della nutrizione del Pianeta e della sostenibilità.

L'Italia e Milano in particolare, con grande determinazione e con una mirata pianificazione ad ampio spettro, intendono ricoprire il ruolo di riferimento globale e con Expo2015 hanno dimostrato di saperlo e poterlo fare con grande autorevolezza e credibilità.

L’accordo, oltre che sulla parte di advisory scientifica, si articola nella elaborazione e realizzazione di un programma congiunto di eventi volti alla promozione e alla valorizzazione delle eccellenze nel campo dell’innovazione del settore agroalimentare, in particolare nell’ambito della quarta edizione di Seeds&Chips, che si svolgerà a Milano dal 7 al 10 Maggio 2018.

IIT sarà Advisor scientifico e pertanto supervisionerà quelle iniziative che abbiano specifica attinenza alla propria missione istituzionale e contiguità con le proprie attività di ricerca.

“L’IIT sviluppa tecnologie per l’uomo che si ispirano alla natura e cercano di proporre soluzioni sostenibili ai grandi problemi dell’umanità” afferma Roberto Cingolani, Direttore Scientifico dell’IIT, “alcune delle grandi sfide di oggi sono legate al cibo. Numerose tra le nostre tecnologie sono collegate a questo tema, dal riutilizzo degli scarti vegetali per la produzione di plastiche biodegradabili all’ideazioni di test low cost per contrastare le frodi alimentari, fino all’elettronica commestibile che potrebbe essere la prossima frontiera nel campo della tracciabilità alimentare o del packaging.

Per far crescere queste tecnologie e tutte le attività economico-industriali ad esse collegate è però necessario saper fare rete e la collaborazione con Seeds&Chips è un ottimo inizio” conclude Cingolani.

“Una grande soddisfazione” afferma con giustificato orgoglio, Marco Gualtieri, Presidente e ideatore di Seeds&Chips, the Global Food Innovation Summit: “Il prestigio, le competenze e l’autorevolezza dell’IIT, insieme al CNR, ci accompagneranno e supporteranno per essere ancor meglio focalizzati sull’integrazione tra tecnologia e cibo e sulle straordinarie opportunità che questa integrazione può portare all’economia del nostro Paese, ma anche al benessere dell’uomo e del Pianeta. Siamo felici di affrontare le sfide del futuro sulla nutrizione e l’innovazione, dalla città capitale del food, dove ha sede anche lo “Human Technopole, Italia 2040” in cui l’IIT ha un ruolo fondamentale, facendo così un ulteriore passo verso la capitalizzazione dei risultati di ExpoMilano2015.

La stampa ci aveva definito “il figlio di Expo” e al di là dei proclami, sentiamo la responsabilità di portarne avanti i temi e soprattutto le soluzioni per affrontare le grandi sfide che Expo ci ha proposto e fatto conoscere. Crediamo ci sia una enorme opportunità per l’Italia di presidiare questo settore che è appena agli inizi, ma diventerà sempre pìù centrale ed importante a livello globale”.

(*) Seeds&Chips, the Global Food Innovation Summit, è uno degli eventi di riferimento a livello mondiale nel campo della Food Innovation. Una vetrina d’eccezione interamente dedicata alla promozione di soluzioni e talenti, tecnologicamente all’avanguardia, provenienti da tutto il mondo.

Un’area espositiva e un palinsesto di conferenze per presentare, raccontare e discutere sui temi, sui modelli e sulle innovazioni che stanno cambiando il modo in cui il cibo è prodotto, trasformato, distribuito, consumato e raccontato.

Alla III edizione di Seeds&Chips, The Global Food Innovation Summit, ha preso parte il Presidente Barack H. Obama in qualità di keynote speaker. L’evento ha registrato oltre 300 speaker provenienti da tutto il mondo; oltre 240 espositori; 15800 visitatori e registrato 131 milioni di social impression in 4 giorni.

La IV edizione di Seeds&Chips, The Global Food Innovation Summit, si svolgerà a MiCo, Milano Congressi, dal 7 al 10 Maggio 2018 e vi prenderà parte tra gli altri John Kerry, ex Segretario degli Stati Uniti d’America.

(**) IIT - ISTITUTO ITALIANO DI TECNOLOGIA.

È un centro di ricerca scientifica che promuove lo sviluppo tecnologico.

Conta oltre 1500 dipendenti, di cui l’83% di area scientifica. Con circa 8.500 pubblicazioni, circa 150 progetti Europei e 16 ERC, 527 titoli di brevetti attivi, 17 start up costituite e 26 in fase di lancio. Nel 2016 secondo il rapporto di Valutazione della Qualità della Ricerca a cura di Anvur IIT è risultato primo in Italia nelle seguenti 5 aree scientifiche:

scienze matematiche ed informatiche,

scienze chimiche,

scienze biologiche,

ingegneria industriale e dell’informazione 

scienze psicologiche 

e secondo nelle scienze fisiche.

Nature ha inserito IIt (unico centro di ricerca Italiano) nella classifica mondiale “Nature Index Rising Stars 2016”, pubblicata nell’articolo “Catch them if you can” (Nature 535, S68–S76 (2016), tra i 25 centri di ricerca più giovani che hanno conseguito il più alto impatto citazionale. Insieme al Central Lab di Genova (30 mila m2) IIT conta 11 centri di ricerca nel territorio nazionale (a Torino, 2 a Milano, Trento, Roma, Pisa, Napoli, Lecce, Ferrara) e 2 negli USA (MIT e Harvard).

Nel 2016 si è avviato l’ampliamento sul territorio genovese del polo tecnologico degli Erzelli con la previsione di realizzare 4.500 mq di laboratori dedicati alle tecnologie sviluppate per la salute umana. Nel 2017 è prevista la realizzazione del nuovo centro dedicato alla robotica di circa 9 mila mq.

Per maggiori informazioni:

ISTITUTO ITALIANO DI TECNOLOGIA

Giuliano Greco, Media relations and digital communication

tel +39 010 71781 478 - mobile: + 39 3669107863

Ufficio stampa Seeds&Chips:

Close to Media –Tel +39 02.70006237 Michela Gelati, Davide di Battista, Francesca Pollio. michela.gelati@closetomedia.it;davide.dibattista@closetomedia.it

1

Articoli Simili
I più letti del mese
OAD E LA CLASSIFICA 2021 DEI 150 MIGLIORI RISTORANTI EUROPEI
Opinionated About Dining (OAD), la piattaforma globale di recensioni di ristoranti diSteve Plotnicki che celebra il meglio del talento culinario mondiale, ha annunciato lasua attesa classifica dei migliori ristoranti eur... Leggi di più
BIANCO SICILIA DOC 1934 CVA CANICATTÌ
Abbiamo degustato Bianco Sicilia doc 1934, bianco della CVA Canicattì, vino di cui non è la prima volta che parliamo in quanto l’abbiamo selezionato come bianco adatto anche ad accompagnare anche piatti di carne co... Leggi di più
LA CRESCITA DELL’EXPORT VINICOLO ITALIANO E VERAISON GROUP SPA
In francese veraison indica la fase in cui il grappolo giunge a maturazione cambiando la sua pigmentazione, che per noi è l’invaiatura. In italiano, adesso, veraison potrebbe rappresentare la volontà di crescere su... Leggi di più
LA STRADA DEL TARTUFO PASSA PER APPENNINO FOOD
Dire che l’autunno è tempo di tartufi è riduttivo considerato che ce ne sono in ogni stagione, ma non è informazione sorprendente. Affermare invece che a decretare il pregio dei tartufi non sia la terra di provenie... Leggi di più
GELATI NON SOLO D’ESTATE
Si è soliti ritenere che l’estate sia la stagione dei gelati, ed è un’affermazione ovvia perché il caldo richiama alimenti e bevande freschi, ma anche inesatta perché il gelato non ha stagioni. Ci viene da pe... Leggi di più
I 12 VINI ITALIANI E FRANCESI DA NON PERDERE SULLA TAVOLA DELLE FESTE
Natale è passato ma le feste non sono ancora finite, c’è ancora spazio per cene e brindisi. La notte del 31 Dicembre è alle porte e con lei la sontuosa cena che accompagna il passaggio al nuovo anno, seguiranno il ... Leggi di più
CHE STOFFA DI CHAMPAGNE | ABBINAMENTO “TATTILE”
Lo Champagne, si può degustare senza accompagnamenti, ma le occasioni di abbinarlo al cibo non mancano: l’accostamento viene effettuato in base alle caratteristiche dello Champagne, in base cioè alle percezioni olf... Leggi di più
IL MAGICO PAESE DI NATALE PROMUOVE TERRITORIO, ENOGASTRONOMIA E TURISMO
Quella di Babbo Natale è una favola alla quale credono o sono affezionate oramai decine di generazioni di grandi e di bambini, ma nessuno probabilmente ci ha mai creduto così tanto come Pier Paolo Guelfo, imprenditore di... Leggi di più
SHAMBALA UN GIARDINO INCANTATO ASIAN STYLE CON CUCINA FUSION
Shambala  riapre per la bella stagione il suo giardino, per cene in tutta sicurezza e per un doppio appuntamento con il brunch, il sabato e la domenica. Shambala, la locanda asiatica dai grandi alberi, presente da più di... Leggi di più
Il Dolce di Natale, leggero e salutare, firmato da Carlo Cracco
Buono e salutare rappresentano un binomio che talvolta, con un certo senso di rassegnazione, consideriamo alla steregua di un ossimoro. Anche perché i cibi veramente golosi, a torto o a ragione, riteniamo che facciano ma... Leggi di più
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.