11feb 2023
Milano Capitale del Cioccolato: dal Salon du Chocolat a ChocoLOVE
Articolo di: CityLightsNews

Si è svolta la conferenza stampa di ChocoLOVE (foto 1) l’evento dedicato al cioccolato che abbiamo anticipato qui, in occasione dell’anteprima del format che si terrà nel 2024.

 

Una sorta di numero zero delle kermesse che ha per protagonista assoluto il cioccolato che per tre giorni ossia dal 10 a domenica 12 febbraio ha in Palazzo Bovara, il proprio quartier generale.

 

Hanno spiegato lo spirito del nuovo format relatori di gran prestigio a cominciare da Davide Comaschi cioccolatiere che ha fortemente voluto questo evento. Comaschi ha precisato che quello odierno “è solo l’anteprima di ciò che sarà il vero e proprio evento l’anno prossimo, nel 2024 quando vedrà protagoniste tantissime persone, tantissime aziende che hanno un riscontro importante nel mondo del cioccolato. Sarà l’occasione per spiegare che cosa voglia dire raccontare il cioccolato non solo a livello di enunciazione, ma anche come ingrediente e come conoscerlo in quanto tale“.

 

In merito Monica Mestini di International Institute of Chocolate and Cacao Tasting racconta che “la mia mission è far capire oltre al cioccolato tecnico, al cioccolato come ingrediente, in tante possibili variazioni, cosa significhi degustare il cioccolato a diversi livelli. Ci saranno degustazioni che saranno dedicate a paesi specifici. L’importanza dell’evento è permettere di conoscere il cioccolato dall’industria al piccolissimo coltivatore o al piccolissimo produttore”.

 

E Alessandro Servida degli Ambasciatori Pasticceri dell’Eccellenza Italiana ha subito spiegato che “gli ambasciatori sono un’associazione presieduta da Igino Massari che ha poco più di un anno ed è composta da professionisti con una lunga esperienza” e ha sottolineato che il cioccolato è un ingrediente molto importante che lega pasticceri, cioccolatieri e gelatieri.

 

Simona Sansonetti di Chocolate Culture,  progetto Beebest, ha espresso la propria contentezza per la realizzazione dell’evento odierno, una sorta di conferenza stampa lunga tre giorni e che si apre alla città in quanto si tratta di “giornate dedicate al cioccolato con massimi esperti del settore”. Sansonetti ha spiegato che con Cremaschi è dal 2015 che parla di cioccolato ossia “da quando abbiamo cominciato a imbastire i contenuti del primo Salon du Chocolat di Milano realizzato nel 2016 e abbiamo sempre considerato che a Milano serve un evento dedicato al cioccolato, un evento sulla cultura del cioccolato”. Ed è un alimento, ha proseguito Sansonetti che aiuta a star bene.

 

È stato possibile concretizzare il progetto grazie alle numerose realtà partecipanti. E tra queste va sicuramente ricordata la Confcommercio di Milano Lodi Monza e Brianza. Il suo segretario generale Marco Barbieri, ha sottolineato come sia importante evidenziare le eccellenze delle imprese milanesi “e la filiera alimentare è per noi un’eccellenza. Mi auguro che i futuri amministratori regionali sappiano mettere al centro sempre di più l’eccellenza dell’impresa milanese e lombarda perché grazie a queste le imprese sono uscite dalla crisi pandemica, e ora stanno affrontando tutte le tematiche dei costi energetici, delle materie prime, dei conflitti internazionali.

Pertanto ChocoLOVE nel 2024 si terrà dal 8 al 14 febbraio con un evento diffuso che coinvolgerà la città. Hotel, pasticcerie, panetterie, ristoranti, bar e locali saranno i luoghi in cui si potranno vivere esperienze diverse dedicate al cibo degli dei. Nel 2024 ci sarà anche un programma dedicato ai bambini curato da Kikolle LAB con la collaborazione dei cioccolatieri per insegnare sin da subito a riconoscere le caratteristiche di un cioccolato di alta qualità. ChocoLOVE sarà anche un viaggio intorno alla Cocoa Belt alla scoperta dei paesi in cui si produce il miglior cacao con cui si produce il miglior cioccolato.

L’amore per il cioccolato sarà espresso anche attraverso una grande raccolta fondi a favore di tre importanti realtà: Fondazione Umberto Veronesi, Lega Italiana Lotta contro i Tumori di Milano e la Fondazione Tog - Together To Go. Davide Comaschi disegnerà per loro la Pralina del Benessere, dedicata all’Amore per la Cura.

Per raccontare cosa sarà ChocoLOVE 2024, Chocolate Culture, in collaborazione con Confcommercio ha perciò creato un evento gratuito e aperto al pubblico.
Tra sabato e domenica si alterneranno sul palco gli Ambasciatori Pasticceri dell’Eccellenza Italiana, chef di Alma, la scuola internazionale di cucina italiana, dell’Associazione Professionale Cuochi Italiani. La Chocolate Academy Milano, porterà sul palco le degustazioni di cioccolato Cacao Barry con mono-origini provenienti da Tanzania, Madagascar, Perù e Venezuela.

 

Gli studenti del Capac – Politecnico del Commercio e del Turismo - la scuola di formazione di Confcommercio Milano, affiancheranno chef e pasticceri nelle masterclass e nelle degustazioni.
Il cioccolato diventerà anche arte pittorica con i professionisti dell’illustrazione che faranno delle performance live. Domani sabato 11 febbraio ci sarà dalle 15.30 alle 17.30 Silvio Boselli, che dipingerà con la polvere di cacao e domenica dalle 10.30 alle 12.30 Antonio Bonanno userà la tecnica dell’incisione su tavole di cioccolato per realizzare le sue opere.

È stato inoltre creato nel cortile di Palazzo Bovara un set San Valentino per selfie “instagrammabili” e un percorso all’insegna dell’amore nella ChocoGallery, al primo piano del Palazzo, con l’esposizione dei migliori prodotti di pasticceria da regalare per la festa degli innamorati come Cracco, Davide Comaschi per da Vittorio, Iginio Massari, Pasticceria Martesana Milano, Lavoratti, Pasticceria Buosi, Pasticceria ArteSapori di Emanuele Valsecchi.

 

Nella Sala delle Colonne invece sono esposti i finalisti del digital contest “Un Dolce per San Valentino”: Davide Palma di Atelier della Pasticceria, Roberta Wand e Mattia Dellon di Il Golosone, Sonia La Torre Ruiz di Dolcelino, Giovanni Galli dell’omonima pasticceria, Marco Battaglia Pasticceria Marlà, Carmine Menna – Pasticceria Menna, Simone Codena – Pasticceria Edonè, Tonino Orlando di Pasticheri e Patrick Zanesi di Dolce e Salato, Simona Solbiati di Solbiati Cioccolato (foto 2).
Il 14 febbraio la giuria presieduta da Igino Massari nominerà il vincitore.

Il programma (fig 3).

1

2

3

Articoli Simili
I più letti del mese
MERCATINO DEL RI-USO IN TOUR, DOMENICA 2 GIUGNO A TRAVACÒ SICCOMARIO
Cultura del Ri-Uso e festa per celebrare i 10 anni de Il Girasole: alle porte di Pavia domenica di festa all’insegna del flower power e della sostenibilità. Woodstock alle porte di Pavia, nei pressi del Ponte Cope... Leggi di più
ECHI DI FRANCIA: CÔTES DES ROSES DI GERARD BERTRAND IN ITALIA CON VALDO
Côte des Roses di Gérard Bertrand  è il simbolo dell’art de vivre nel sud della Francia, fa parte di una realtà enologica con un fatturato di 175 milioni di euro ed è distribuito in oltre 110 Paesi nel mondo. Impor... Leggi di più
LE PIZZE D’AUTORE DI LIEVITÀ VETRA: PIZZE GOURMET AD ALTA DIGERIBILITÀ
Il marchio Lievità,  che conta cinque locali a Milano, ha recentemente aperto una nuova pizzeria in Piazza Vetra sotto il porticato del Vetra Buinding.     Le pizze   La pizzeria, come le altre del brand, si qualifi... Leggi di più
TORNA VIN-o-TON: MUSICA CLASSICA ALLA TENUTA ALOIS LAGEDER
In anteprima sarà presentata l’opera della compositrice olandese Mathilde Wantenaar (foto 1), "Songs of Transience".   Il concerto si inserisce in un più ampio programma che vedrà intrecciarsi musica, vino e cibo... Leggi di più
Don Papa Experience Lab
È il tema Materia Natura ad aver convinto Don Papa il Rum filippino (foto 1) a partecipare per la prima volta al Fuorisalone 2024 creando un’oasi dove natura, design, arte, sapore, musica si intersecano in un&rsquo... Leggi di più
CENA AL MUSEO ARRIVA A “LEONARDO & WARHOL. THE GENIUS EXPERIENCE”
Cena al museo. Una speciale Cena all’interno della prima mostra immersiva con opere originali.  A partire dal 15 Marzo, ogni weekend, speciali Cene al Museo all’interno di “Leonardo & Warhol. The Geniu... Leggi di più
Cinque Calici di bollicine per brindare a Pasqua
Le bollicine non hanno stagione, sono sempre adeguate e gradite in ogni periodo dell’anno. Ma vi sono alcune occasioni in cui diventano imprescindibili, soprattutto nei momenti celebrativi, per festeggiare un event... Leggi di più
IL SALTO DELL’UVA NELLA TRAMOGGIA E LE ANIME DEI VINI EMILIA WINE
È tutto nato per il rumore che fa l’uva. Swiscc o tu tun . Emilia Wine vuole contraddistinguere il territorio Ca’ Besina, Metodo Classico dal vitigno Spergola 6 anni di posa su lieviti sboccatura 2021 Si ini... Leggi di più
CALDO FREDDO DI PENNE AL NERO E CRUDITÀ DI CALAMARI E GAMBERI
Colline Albelle: l’interpretazione del vino di Julian Reneaud
Colline Albelle  è una giovane azienda toscana con sede nel comune di Riparbella, borgo medievale in provincia di Pisa, nata dall’incontro di Julian Reneaud (foto 1), agronomo ed enologo, con due produttrici di vin... Leggi di più
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.