17nov 2020
MASCHERINE ANTI COVID: QUELLO NON VENE MAI SPIEGATO E CHE LE RENDE INEFFICACI
Articolo di: CityLightsNews

In tempo di coronavirus, distanziamento e uso delle mascherine sono le due raccomandazioni che vengono in continuazione ripetute dalle autorità competenti in quanto permettono di quantomeno ridurre la diffusione del virus. Come si suol dire il virus cammina con le nostre gambe e quindi siamo noi i potenziali diffusori di Covid-19. Ovviamente la diffusione dipende dalle nostre modalità comportamentali.

 

Uscendo di casa si possono incontrare le varie tipologie di potenziali diffusori.

 

Anzitutto quelli che non portano la mascherina (anche se è vietato) che però si vedono a distanza e si possono evitare.

 

Poi ci sono quelli con il naso scoperto, in quanto, supponiamo, non riescono a capire che i tamponi rinofaringei riguardano il naso proprio perché è la porta d’ingresso privilegiata dal virus. Il problema è che sono pericolosi perché oltre a inspirare, espirano per cui è come se fossero senza mascherina, ma anche questi, sia pure più da vicino di quelli senza mascherina, si individuano e pertanto si possono evitare.

 

Poi ci sono quelli, fortunatamente la maggioranza, che indossano le mascherine correttamente, però… il virus si diffonde anche in questi casi. A prescindere da come indossarle, manipolarle, riporle, ciò su cui non si insiste abbastanza, è che le mascherine hanno una durata limitata a poche ore e non tutte sono protettive per chi le usa. 

 

La mascherina chirurgica, per esempio, per quanto sia molto diffusa, non è considerata Dispositivo di Protezione Individuale. Serve soprattutto a bloccare le secrezioni respiratorie di chi le indossa così da non permettere di diffondere il virus: sono infatti testate nel senso dell’espirazione, ossia dall’interno verso l’esterno, ma non proteggono chi le indossa (protezione 20 %); inoltre dopo 6-8 ore di utilizzo vanno buttate perché non sono più efficaci. Le mascherine chirurgiche sono molto diffuse, ma se si spiegassero i limiti e soprattutto la breve durata della protezione si utilizzerebbero con maggiore cautela soprattutto quando le distanze di sicurezza non sono rispettate.

 

Dispositivi di Protezione Individuale sono invece le mascherine FFP1-FFP2-FFP3 proteggono chi le indossa e, se senza valvola, anche gli altri.

 

Le mascherine  denominate con le sigle FFP1 (72-80 % di capacità filtrante), FFP2 (92-94% di capacità filtrante) FFP3 (98-99% di capacità filtrante) sono le più sicure oltre a essere le più costose.

 

Ma attenzione. Se la mascherina è classificata R significa che, come quella chirurgica, è monouso e pertanto non serve indossarla per più giorni: è quasi come non averla.

 

Le altre classificate NR possono essere riutilizzate secondo le indicazioni riportate (cambiando i filtri, con trattamenti di diverso tipo).

 

Tutto ciò per dire che le mascherine utilizzate sono spesso inadeguate e non offro una copertura totale. Se controllassimo le mascherine di chi le indossa, molto probabilmente scopriremmo che la maggioranza di queste non è efficace o non è più efficace, e anche i lockdown perdono di efficacia. Tra due persone che indossano mascherine filtranti  non ”scadute”, invece, i rischi si avvicinano allo zero.

 

Ma in tutto gli altri casi? E sempre distanziamento.

1

Photo Credits

Photo 1 : Foto di Engin Akyurt da Pixabay
Articoli Simili
I più letti del mese
MILANO, AL VIA IL 3° FESTIVAL INTERNAZIONALE DEI DEPURATORI
Milano, al via il 3° Festival Internazionale dei Depuratori. Incontro con il depuratori di Nosedo e di San Rocco In contemporanea con “Milano Food City”, da sabato 6 a lunedì 8 maggio si terrà la terza edizi... Leggi di più
ACADÉMIE DU CHAMPAGNE – LA FERMENTAZIONE MALOLATTICA – DEGUSTAZIONE
Masterclass: le scelte dello Chef de cave – La fermentazione malolattica dello Champagne - L'acido malico. Introducendo le tre masterclass tenute dall’Académie du Champagne lo scorso anno a Milano all’... Leggi di più
STARS COOKING 2017: EVENTO NELL’EVENTO A “CUCINARE
Stars Cooking 2017: evento nell’evento a “Cucinare – Per piacere, per mestiere”  Quest’anno alla fiera di Pordenone (11-14 febbraio) Fabrizio Nonis si “sdoppia” in due arene, con un parterre di chef superstar Dopo le u... Leggi di più
LSDM IL CONGRESSO INTERNAZIONALE ALLA DECIMA EDIZIONE
Ieri primo febbraio si è tenuto a Milano l’LSDM, Congresso Internazionale di cucina d’autore dedicato ai latticini di latte di bufala a Milano. Un doppio appuntamento, il Congresso e il post Congresso, che ha visto prota... Leggi di più
IL NUOVO MILLESIMATO GRAND CRU CHARDONNAY 2008 NICOLAS FEUILLATTE
Nicolas Feuillatte, il terzo Champagne più bevuto al mondo presenta la nuova annata 2008 per il Grand Cru Chardonnay, considerata una grande annata per lo Champagne. Il 2008 è stato contrastante sul piano climatico, a un... Leggi di più
MARE CULTURALE URBANO: IL ROMANZO DI MARIA LOMBARDI; MAMME DEL MONDO
L’8 marzo di mare culturale urbano: il romanzo di Maria Lombardi e la cucina delle mamme del mondo   Mercoledì 8 marzo mare ​culturale urbano in via G. Gabetti 15 ospita per la Festa della donna due appuntamenti ​in cu... Leggi di più
GIUDIZIO UNIVERSALE | UNO SPETTACOLO IMMERSIVO UNICO AL MONDO
All’Auditorium Conciliazione di Roma, ha debuttato lo scorso 15 marzo 2018 il nuovissimo e avvincente Giudizio Universale. Michelangelo and the Secrets of the Stistine Chapel, lo spettacolo prodotto da Artainment W... Leggi di più
CONTAMINAZIONI/2: PITTURA E PASTRY-ART IN NOME DELLA DONNA
Da alcuni anni il mondo del food e quello delle produzioni vinicole vengono sempre più spesso abbinati e messi in connessione con altre forme di produzione, comunicazione e arte, perché si è capito che anche produrre un ... Leggi di più
A MORIMONDO PER LA BEFANA IL FARMERS MARKET DELLA CERTOSA DI PAVIA
Il MEC ossia Mercatino Enogastronomico della Certosa è di nuovo on the road: per la Befana destinazione Morimondo con tutto il meglio della produzione agricola delle colline stese tra le province di Pavia, Milano e Aless... Leggi di più
VIDEOINTERVISTA A GINEVRA ESPOSITI, ENOLOGA DI ROCCAPESTA
Videontervista a Ginevra Espositi, Enologa dell’Azienda Agricola Roccapesta  Fra il cielo ed il mare, in una terra spazzata dal vento e scaldata dal sole è dove Alberto Tanzini ha scelto di dare vita al suo sogno.... Leggi di più

 berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.