25apr 2019
IL PALIO DELL’AGNOLOTTO: QUAL È L’AGNOLOTTO PIÙ BUONO DELL’OLTREPÒ?
Articolo di: CityLightsNews

Torna Il Palio dell’Agnolotto  la sfida benefica per incoronare il migliore agnolotto dell’Oltrepò Pavese: il 28 aprile alla Tenuta Calcababbio (località Calcababbio, Pietra Dé Giorgi, Pavia) 13 Ristoranti parteciperanno a Il Palio dell’Agnolotto, l’evento organizzato in collaborazione con la Onlus Chicco per Emdibir che unisce il gusto e la valorizzazione del territorio a un obiettivo solidale per aumentare il livello di autosufficienza del villaggio di Emdibir, in Etiopia.

 

I piatti in gara saranno giudicati da una giuria tecnica composta da chef, sommelier e giornalisti del territorio e dalla giuria popolare che avrà modo di assaggiare gli agnolotti di pasta fresca all’uovo ripieni di brasato di manzo.

 

I ristoranti in gara realizzeranno la loro versione di questo piatto della tradizione, ponendo massima attenzione oltre che alla scelta delle materie prime e alla preparazione anche alla presentazione che sarà uno dei criteri di valutazione della giuria. Chi si distinguerà per l’impiattamento degli agnolotti riceverà infatti il Premio Alemayeu, un premio speciale dedicato all’agronomo locale mancato lo scorso anno dopo aver seguito con costanza il progetto a sostegno delle popolazioni etiopi.

 

La giuria
La giuria è composta da Fabrizio Ferrari (chef stella Michelin al Roof Garden di Bergamo), Silvano Vanzulli (docente per “Imparando con gli chef” e presso l’Istituto Santachiara di Stradella) ed Ezio Gritti (chef del Ristorante Ezio Gritti) quest’anno anche la chef e food writer, Rita Monastero, Roberto Scovenna che ha guidato il "Ristorante da Roberto" per oltre 30 anni, Bruno e Rosanna Colombi del Ristorante Colombi che si è classificato al secondo posto nell’edizione 2018, i sommelier Carlo Aguzzi, Mario Maffi (nonché winemaker) e Linda Johns e i giornalisti Maria Luisa Agnese (Corriere della Sera), Cinzia Montagna (giornalista professionista fra gli organizzatori di Golosaria), Stefano Calvi (TelePavia), Elisa Ajelli (Il Periodico) e Giusi Galimberti (Famiglia Cristiana).


Ad accompagnare gli agnolotti proposti dagli chef dei ristoranti dell’Oltrepò una selezione di vini di piccoli produttori locali fra i quali Finigeto, Antonio Dellabianca, Monterucco, La Costaiola, Boccapane, Montini, Calatroni, Monsupello, Terre D'Oltrepò, Piccolo Bacco dei Quaroni, Scarabelli di Calcababbio.
Durante la scorsa edizione del concorso sono stati raccolti 2.670 euro per poter comprare delle mucche e costruire un piccolo rifugio per gli animali in Etiopia. L’obiettivo de Il Palio dell’Agnolotto quest’anno è riuscire a finanziare l’acquisto di alcune cisterne per la raccolta dell’acqua piovana, asini per il trasporto e alcuni pulcini.

 

Ecco la lista dei ristoranti in gara per l’edizione 2019 de Il Palio dell’Agnolotto:

Antica Trattoria del Ginepro, Agriturismo Calice dei Cherubini, Boccapane, Buscone, Cella di Montalto, Il Melo Rosso, La Pineta, Montini, Osteria del Giuse, Osteria PappaeCena, Sasseo, Scuropasso, Trattoria Fugazza, Ristorante Selvatico.

 

Per seguire e commentare l’evento sui social: #palioagnolotto

 

Per partecipare come pubblico alla serata è possibile prenotare il proprio posto scrivere un 'e-mail mail cliccando qui. I posti sono limitati.

 

1

Articoli Simili
I più letti del mese
CAPODANNO CINESE AL BON WEI
L’anno della Tigre consolida i legami tra la cucina cinese e l’Amarone della Valpolicella. Infatti, in occasione del capodanno cinese - nel 2022 in Cina inizia l’1 febbraio - che per il loro oroscopo è ... Leggi di più
MALCESINE, BORGO MEDIEVALE COVID FREE DOVE TRASCORRERE VACANZE TRA LAGO E MONTI
Malcesine (foto 1) è un borgo medievale di 3700 abitanti; si trova all’estremo nord della sponda veronese del Lago di Garda, al confine con Trentino e Lombardia. Il centro, che conserva l’impianto urbanistico... Leggi di più
A PANTELLERIA NASCE UN PASSITO COLLETTIVO, IL PASSITO DELLA SOLIDARIETÀ| DE BARTOLI
Quest’anno Pantelleria produrrà un esclusivo passito collettivo, il Passito della Solidarietà. De Bartolie Bartoli  è un nome più che famoso nell’ambito dell’enologia pantesca e marsalese, ma non solo p... Leggi di più
NON AVVOLGERE L’ARROSTO NELL’ALLUMINIO
La cucina è un luogo strano. Ci sono persone brillanti che in cucina perdono lucidità quasi che i fornelli resettassero la loro intelligenza. Per cui una persona dotata di buona logica, può finire per perderla tra padell... Leggi di più
LA SOSTENIBILITÀ ATTRAVERSO I VITIGNI RESISTENTI
Nasce la rete di imprese Resistenti Nicola Biasi, sei aziende agricole in sei territori diversi tra Friuli, Veneto e Trentino, guidate da Nicola Biasi, miglior giovane enologo d’Italia per Vinoway e Cult Oenologist... Leggi di più
GOLOSARIA WINE MILANO 23 APRILE 2022: 7 VARIAZIONI DI LAMBRUSCO
L’odierna edizione di Golosaria Wine ha visto la partecipazione di parte dei produttori della regione Emilia Romagna. Hanno presenziato cantine produttrici dei vini Lambrusco, Colli Bolognesi e delle Doc romagnole.... Leggi di più
TORNA IL MERCATINO DI NATALE ALTOATESINO ONLINE DI PUR SÜDTIROL
Un’esperienza di shopping unica per scoprire i sapori e i profumi dell’Alto Adige.   Torna la vetrina virtuale dove i produttori dell’Alto Adige possono presentare le proprie eccellenze. Tante le idee... Leggi di più
L’Aura Ronchi di Brescia IGT 2022, il rosato Noventa
Noventa è un’azienda vitivinicola con sede a Botticino, cittadina nel cuore dell’omonima zona vinicola Doc in provincia di Brescia.   Nata nel 1970, la cantina è proprietaria di 11 ettari vitati disposti a ... Leggi di più
L’ECOSOSTENIBILE NATURÆ GIN FRUCTETUM È IL MIGLIORE GIN ITALIANO?
Naturæ Gin  è un brand che produce gin ecosostenibili ispirati alla natura. Fondato a giugno 2021 da due amici appassionati di gin, Diego Sgarbossa, tecnico dei servizi della ristorazione, e Carlo De Filippo, perito agra... Leggi di più
INSALATA DI BACCALÀ, SEPPIA, NERVETTI E OLIVE DI GAETA
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.