13gen 2019
LA GENISIA TORREVILLA: PARTIAMO DALLE BASI | UNA NUOVA LINEA PRODUTTIVA
Articolo di: Fabiano Guatteri

E’ sicuramente un’esperienza non comune degustare le basi di un vino ancor prima di assaggiarlo.
Ma cosa sono le basi? Alla produzione di alcuni spumanti, ma non solo, possono concorrere più vini con caratteristiche diverse, ottenuti dalle uve di altrettanti vigneti. Le differenze tra vigneto e vigneto sono date dalla diversità di esposizione, altitudine, microclima, terreno, differenze che conferiscono alle uve caratteristiche specifiche.

 

E’ compito dell’enologo miscelare questi vini in modo da ottenere una cuvée armonica in base all’ acidità, ph, alcolicità, grado zuccherino. L’enologo, inoltre, secondo i vini che ha a disposizione, può decidere che alcuni di questi sono adatti a produzioni da consumare a breve o medio periodo, mentre altri da destinare all’invecchiamento.

 

Ciò per dire che in visita alla Cooperativa di Produttori Torrevilla,  nell’Oltrepò Pavese, interessati i vini della linea La Genisia, che rappresenta il top di gamma della cantina, abbiamo degustato sei basi di Pinot Nero (video 2) di diversi vigneti e gruppi di vigneti, destinate alla spumantizzazione. A condurla il prof. Leonardo Valenti, agronomo, enologo, docente universitario nonché winemaker della cantina Torrevilla.

 

Valenti ha spiegato che i vini in degustazione provenienti da diversi vigneti e nati dalla scorsa vendemmia non sono ovviamente ancora pronti per il consumo: alcuni mostrano sufficiente morbidezza per essere commercializzati a breve, altri invece hanno acidità segnatamente spiccata da richiedere un affinamento più lungo. Pertanto i vini dotati di bassa acidità e di elevato ph si destineranno a spumanti da consumare nel breve-medio periodo; viceversa se i vini posseggono acidità elevata e ph basso si riserveranno a cuvée per etichette longeve.


Le sei basi degustate (foto 3) sono state prodotte con uve vendemmiate dal 10 di agosto al 10 di settembre; le prime due, da vigneti di altitudini medio basse, hanno bassa acidità e gradevole impatto gustativo e si coglie una nota salina. Sono entrambi adatti alla produzione di spumanti da stappare giovani, prodotti con il metodo Classico o Charmat. Nelle basi 3 e 4, l’acidità è più marcata così come l’acido malico; sono vini che stimolano la salivazione, adatti a entrare nella cuvée di spumanti di medio invecchiamento e del Cruasé. Le basi 5 e 6, dagli appezzamenti di altitudine maggiormente elevata, hanno ph più basso e acidità aggressiva ed evidenziano una buona spalla polifenolica. Sono vini che saranno impiegati per la produzione del Metodo Classico La Genisia Riserva 110 Pinot Nero Nature.

 

Ma veniamo alla maison. Torrevilla è una cooperativa che negli ultimi anni ha cambiato la propria filosofia produttiva con la creazione della linea La Genisia che ha per mission la qualità. Tutti i vigneti sono stati mappati e la cantina stabilisce le date della vendemmia dei circa 200 soci. Una Cooperativa come Torrevilla gode di un indubbio vantaggio rispetto a un produttore privato. Ciò perché dispone di 600 ettari di vigneto che consentono di poter scegliere tra un ampio numero di parcelle selezionando per i vini di alta gamma quelle più vocate. Tanto materiale permette all’enologo di creare cuvée utilizzando un rilevante numero di vini base alla ricerca della qualità assoluta. L’attuale direttore Gabriele Picchi ha dato nuovo impulso alla cantina e il presidente Massimo Barbieri è sulla stessa lunghezza d’onda.

 

Alla degustazione ha fatto seguito un pranzo di forte connotazione ultrapadana firmato da Laura Marchesi  (nella foto 4 il risotto alla vogherese) dove tra gli altri sono stati serviti La Genisia Riserva 110 Pinot Nero Nature (foto 5); la presa di spuma avviene in 36 mesi, e il vino possiede colore giallo paglierino con riflessi dorati; al naso si colgono sentori fruttati accompagnati da note agrumate. In bocca è secco, pulito, rivela ricchezza polifenolica, buona spalla acida e persistenza.

 

La Genisia Riserva Pinot Nero Noir (foto 6) è un vino rosso fermo, proposto in diverse annate; affina 12 mesi in barrique di rovere. Possiede colore rubino con riflessi violacei; il profumo ricorda piccoli frutti quali ribes, mirtilli e fondo speziato; in bocca è morbido, ricco, suadente, di piacevole freschezza con tannini soffici. (nella foto 7 i vini serviti).

 

Della storia della Cooperativa Torrevilla e dei suoi vini parleremo a breve in una seconda puntata.

1

2

3

4

5

6

7

Articoli Simili
I più letti del mese
ACCADE A NATALE | IL PANETTONE IN TRE RACCONTI
Questo periodo prevede che il Panettone sfili nelle Hit Parade di Re Panettone e a Panettoni d’Italia, portato con i guanti (di lattice, che brutto) con punteggi che vanno tra i 75 e i 90 dando indicazioni sui Pane... Leggi di più
IL MENU DEI VINI. QUANDO SONO I VINI A SCEGLIERE I PIATTI
I vini, come i piatti, non vanno serviti casualmente
. Ciò perché un buon banchetto richiede altrettanto buoni vini.
 Il menu dei vini.C’è chi dice che il vino vale metà pasto e pertanto se non è presente, o se n... Leggi di più
BACCALÀ IN UMIDO BIANCO A REGOLA D’ARTE
LA RETE DELLA RISTORAZIONE ITALIANA CRESCE E RINNOVA LE RICHIESTE AL GOVERNO: 8 LE MISURE ESSENZIALI
La ristorazione e uno tra i settori più colpiti ed è in grave sofferenza. Non vi sono certezze se non i costi sempre più  insostenibili di una chiusura prolungata Ma i ristoratori cosa dicono?Dopo il primo aèpello sottos... Leggi di più
IL MENU CON VISTA DELLA TERRAZZA TRIENNALE
Gualtiero Marchesi spiegava che l’antipasto svolge un ruolo importante perché, per usare le sue parole, “dà il timbro” all’intero menu. In qualche modo se piace sveglia l’interesse gastronom... Leggi di più
I CALICI DI SAN VALENTINO: 40 VINI PIÙ 4 CONFEZIONI REGALO
Resta sempre un appuntamento importante la ricorrenza di San Valentino e, a volte, con risvolti sociali davvero rilevanti, per le iniziative che può stuzzicare un simile evento. Un aspetto, quello sociale che, secondo no... Leggi di più
LA GENISIA TORREVILLA: PARTIAMO DALLE BASI | UNA NUOVA LINEA PRODUTTIVA
E’ sicuramente un’esperienza non comune degustare le basi di un vino ancor prima di assaggiarlo. Ma cosa sono le basi? Alla produzione di alcuni spumanti, ma non solo, possono concorrere più vini con caratter... Leggi di più
DOSSIER NUTRIZIONE E GELATO. IL GELATO È ALIMENTO SANO? FACCIAMO CHIAREZZA
L’IGI – Istituto del Gelato Italiano  è nato nel 1991 voluto dalle industrie gelatiere più intraprendenti ed attente al prodotto, con lo scopo di far conoscere e promuovere il gelato italiano. Nel 1993 l&rsqu... Leggi di più
SCUOLA LA ZOLLA, MILANO: CROWDFUNDING PER BLOG E BIBLIOTECA DIGITALE
Scuola La Zolla, Milano: Crowdfunding per Zolleggiamo, blog e biblioteca digitale. E’ partita sulla piattaforma Eppela – e terminerà il 18 marzo- la campagna di crowdfunding, lanciata dalla Scuola Cooperativa La Zolla d... Leggi di più
NESPRESSO PRESENTA ARABICA ETHIPIA HARRAR E ROBUSTA HARRAR
Nespresso che racconta la nascita del caffe’, e la sua storia. Nespresso presenta le nuove Limited Edition che celebrano i luoghi d’origine e la nascita del caffè, dando inizio a un percorso di racconto della... Leggi di più
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.