08mag 2021
FESTA DELLA MAMMA. WHAT ELSE?
Articolo di: Michele Pizzillo

E’ superfluo aggiungere qualche parola in più sulla festa della mamma visto che scorrendo quanto sintetizzato tra le proposte di vini, dolci, oggetti e solidarietà, c’è davvero tutto.
E quindi, partiamo dai

 

Vini

 

Bortolomiol (Veneto)
Prior Valdobbiadene Prosecco Superiore docg Brut Millesimato 2019
Il numero uno degli spumanti della linea tradizionale docg di Bortolomiol, tant’è vero che Prior è il simbolo dello spirito pionieristico del fondatore dell’azienda, Giuliano Bortolomiol: il numero romano sulla capsula ed il nome stesso ricordano come Giuliano abbia intuito e creato per primo questo spumante brut quando il Prosecco di Valdobbiadene era ancora solo Extra Dry. Lo spettro aromatico pulito e fine evidenzia le note di frutta, in particolare mela verde tendenzialmente acerba e agrumi, accompagnate da freschi sentori vegetali. Asciutto ed elegante, per la sua freschezza si adatta bene come vino da aperitivo, con i frutti di mare e con secondi piatti conditi con olio extravergine d’oliva. Un vino versatile e sempre ottimo, perfetto per un grande brindisi per ringraziare le nostre mamme.

 

Bentu Luna (Sardegna)
Mari Mandrolisai doc 2019
Un blend di Bovale Sardo, Cannonau e Monica per la prima etichette di Bentu Luna, il nuovo progetto enologico della famiglia Moratti in Sardegna, basato esclusivamente su vecchie vigne tra i 35 e i 70 anni. Le uve vendemmiate nella prima decade di ottobre con il vino che dopo la fermentazione che avviene con piede spontaneo in vasche di cemento, è affinato otto mesi in barrique di rovere. Il risultato è un vino di grande equilibrio dai profumi sa quanpeziati e dal gusto morbido che, in bocca, colpisce per i sentori di frutta scura, la deliziosa nota salata e un finale davvero caldo. E, per i Moratti, è il vino giusto per la festa della Mamma.


Bosco del Merlo (Veneto)
Refosco Riserva Roggio dei Roveri doc Lison Pramaggiore 2017
Bosco del Merlo, azienda di Annone Veneto, cittadina a cavallo di Veneto e Friuli, per omaggiare le mamme ha scelto un vino rosso, elegante e corposo, figlio dei vigne aziendali più vecchie. Roggio dei Roveri è frutto della vinificazione in purezza di uve Refosco dal Peduncolo Rosso, un vitigno autoctono e fortemente radicato alla biodiversità e alla storia del territorio. Il suo nome fa riferimento al caratteristico colore della base del rachide nella fase di maturazione dell’uva.Il profumo è avvolgente per le elegante fragranze muschiate e per le note di frutti di bosco, il sapore caldo ed elegante denota una perfetta armonia gusto-olfattiva. Di struttura solida, austero, avvolgente e armonico, è ideale per accompagnare cene sostanziose e piatti di carne.

Cantina Tollo (Abruzzo)
Terre di Chieti igp Passerina Biologico 2019
La grande Cooperativa di produttori abruzzesi, a quella che indica come la mamma multitasking perché, come un’ape dinamica e operosa, capace di gestire mille attività contemporaneamente, tra una call di lavoro, la cucina e i lavoretti dei propri bimbi a cui dare un contributo, associa questo vino che fa parte della Linea Bio composta da cinque etichette prodotte solo con uve biologiche selezionate, ed espressione della tradizione, ricerca enologica e rispetto per la terra e che attraverso la laboriosa ape raffigurata in etichetta, dà valore all’equilibrio dell’ecosistema naturale, così come la mamma fa tutti i giorni nel piccolo ecosistema della famiglia. E’ un vino di colore giallo paglierino con sottili riflessi verdolini, dall’aroma fruttato, e dal gusto dove le belle note agrumate si alternano a quelle floreali. ,

 

Cantina Valpantena (Veneto)
Valpolicella superiore doc 2018
Blend di uve Corvina Veronese, Corvinone e Rondinella per il vino che questa Cantina propone con la speciale etichetta “Verona Città di Dante” e la dedica alla
mamma che ama leggere, che tra una torta di compleanno e un quaderno di ricette non
rinuncia a coltivare il proprio amore per la letteratura. E’, comunque, un’edizione limitata per ricordare il sommo poeta in occasione del 700esimo anniversario dalla morte. Vino di
colore rosso rubino, che al naso rivela netti profumi di fiori rossi, arricchiti da note di frutti del sottobosco e marasca in confettura. In bocca si dimostra ampio e rotondo, con un gradevole retrogusto di mandorla amara.


Castello Bonomi (Lombardia)
Franciacorta docg Riserva Lucrezia Etichetta Nera 2004
Castello Bonomi è l’unico Château della Franciacorta e, oltretutto, circondato anche da vigne molte vecchie. Ed è proprio in queste vigne che “nasce” la Riserva Lucrezia, cuvée prodotta solo nelle grandi annate, in cui la maturazione delle uve raggiunge un equilibrio tale da assicurare longevità e armonia perfette. Da rammentare che Castello Bonomi segue i principi dell’agricoltura biologica e della filosofia di Casa Paladin, che opera secondo i principi della Viticoltura Ragionata, un metodo studiato nel rispetto degli ecosistemi e delle peculiarità dei territori. Con tutti questi presupposti, si intuisce che questo è il vino delle grandi occasioni. E, poi, Lucrezia spicca per profumi di grande rigore ed intensità, elegante e complesso, con note di agrumi canditi e fragranze di crosta di pane dorato. Estremamente caratteristiche sono le note minerali su un’importante struttura acida.


Castello di Meleto (Toscana)
Colto alle Bolle Spumante Brut
Unione felice tra l’elegante Pinot Nero e l’antico Sangiovese per fare, con il Metodo Martinotti, questo vino piacevolmente brioso e sorprendente in terra vocata per la produzione di Chianti. Ma, essendo Castello di Meleto una realtà unica nel proprio genere, tutto è possibile. L’azienda fa capo a BioViticola Toscana, società nata nel 1968 dall’intuizione di Gianni Mazzocchi, fondatore dell’Editoriale Domus, che ebbe l’idea di lanciare, attraverso le pagine della rivista QuattroSoldi, una sottoscrizione chiamata “Operazione Vigne”. Un’iniziava che oggi verrebbe definita crowdfunding e talmente all’avanguardia che all’epoca ebbe vasta eco sulla stampa internazionale. Nel bicchiere Colto alle Bolle si presenta con un colore rosa brillante, insieme ad un perlage vivace e continuo. Al naso spiccano sentori floreali che invogliano alla beva che, in bocca, rivela una straordinaria e gradevole freschezza da farne vino piacevole e di facile beva. Insomma, un vino pieno di vita e, quindi, un regalo perfetto per la mamma.

 

 

Elvio Cogno (Piemonte)
Vigna Elena Barolo docg Ravera Riserva 2015
Il Vigna Elena è l’esempio di come Nadia Cogno e il marito Valter Fissore portano avanti l’eredità e l’esperienza di un grande viticoltore come il fondatore dell’azienda, Elvio Cogno, ottenendo questo Barolo davvero unico, dalla vinificazione in purezza delle uve del clone di Nebbiolo, sottovarietà Rosé, di una vigna di 1 ettaro, solo nelle annate eccezionali.
L’eccellenza qualitativa e il valore affettivo sono testimoniate dalla scelta dell’etichetta: Elena Fissore ne è stata la piccola autrice, disegnando a tre anni per mamma Nadia e papà Valter un pulcino, divenuto da quel momento il simbolo del vino. Il colore è rosso granato, pieno e brillante. Al naso evidenzia note di rosa, tabacco finissimo, menta, spezie dolci come noce moscata e cannella, cenni di liquirizia. In bocca è avvolgente, caldo, pieno, rivela spezie fresche e frutta a bacca rossa, con beva freschissima e lunghissima. Gradevole il ritorno della frutta al retrogusto. Un regalo ideale per le mamme appassionate di vini importanti!


Enrico Serafino (Piemonte)
Grifo del Quartaro Gavi docg del Comune di Gavi 2019 (foto 2)
Qui siamo nel cuore dell’area vitivinicola del Roero, a Canale d’Alba per la precisione, dove Enrico Serafino ha creato, quella che poi sarà una delle prime Case Storiche Piemontesi, all’interno delle proprie gallerie sotterranee ottocentesche, le cuvée di Metodo Classico. E, giustamente, questa cantina storica, per la festa della mamma propone Grifo del Quartaro, un sorprendente bianco caratterizzato da un bel potenziale di longevità e senza perdere la freschezza e la fragranza che assicurano le vigne del comune di Gavi. Di colore giallo paglierino con riflessi verdognoli, al palato è fresco, secco, intenso, armonico, piacevolmente fruttato e buon corpo con acidità ben bilanciata. Retrogusto lungo con profumi di fiori di campo, mandorle e frutti bianchi e gialli. Perfetto come aperitivo e in abbinamento con piatti di pesce e sushi.

 

Fattoria della Talosa (Toscana)
Vino Nobile di Montepulciano Alboreto Docg 2017
Alboreto, vigneto di Sangiovese in contrada Pietrose, da il nome al vino più importante di Talosa e nonostante una vendemmia complicata, evidenzia un buon equilibrio tra tannini e acidità, anticipato da profumi di piccoli frutti di bosco che si alternano con quelli di fiori di lavanda. Oltre ai tannini ben integrati con le altri componenti, il vino avvolge la bocca con una bella eleganza, una buona freschezza e una persistenza di arancia amara molto gradevole. Vino che matura due anni in tonneaux di II-III-IV passaggio e successivo affinamento in botte grande. Può invecchiare ancora per altri 10-15 anni.

 

Fontana Vecchia (Campania)
Vigna Cataratte Aglianico del Taburno Docg riserva 2015
Per i degustatori professionali dell’Ais, questo vino è uno dei 22 “membri dell’enciclopedia enologica italiana” perché rappresentativo del territorio. D’altronde nel Sannio l’Aglianico è presente da sempre, assicurando vini di grande personalità e, in questo caso, addirittura un colosso per la sua completezza tra colore, ventaglio di profumo e gusto. Tant’è che nel bicchiere colpisce già il colore rosso rubino luminoso a cui segue il ventaglio di profumi che sono così numerosi che è quasi complicato rammentarli tutti anche se caffè macinato ed erbe officinali sono più accentuati. Sostenuta è la trama tannica e imponente l’alcol ma in perfetto equilibrio con freschezza e sapidità nonché la persistenza fruttata e speziata che accompagna sino all’ultimo sorso. E’ un vino che invecchia 18 mesi in barriques di rovere francese


Frescobaldi (Toscana)
Aliè Toscana igt Tenuta Ammiraglia 2020
Alìe è la ninfa della mitologia greca simbolo di sensualità e bellezza. Il vino che prende il suo nome, è un elegante rosé dal colore chiaro, puro, con tenui riflessi rubino ed è espressione di un raffinato equilibrio tra Syrah e Vermentino, che trovano nella vicinanza con il mare la loro massima espressione. L’elegante profilo aromatico lo rende un vino unico nel suo genere. Aromi di fiori bianchi, fragoline di bosco e bucce di agrumi si fondono in una struttura delicata con punte di mineralità tipiche del territorio, che donano un lungo e ricco finale con delicati sentori di frutta tropicale. Incantevole dall’aperitivo ai pasti ed anche per affascinare la propria mamma.

Aurea Gran Rosè Toscana igt 2019

Prodotto la prima volta con la vendemmia 2017, è un vino che ammalia per la sua grandissima eleganza, per il suo colore dalle nuances brillanti che richiamano l’oro rosa, cristallino e delicato. Il bouquet è contraddistinto da una spiccata intensità e complessità. Un vino profondo, caratterizzato da delicate note di frutta fresca che richiamano il pompelmo rosa e che sfumano poi in sentori più dolci di pesca gialla. Il palato è morbido, vellutato e succoso, con delicati sentori speziati sul finale. Meravigliose le note minerali che donano ad Aurea un carattere unico, trasferendole persistenza e profondità. La sua inconfondibile eleganza, commista al corpo pieno, è il risultato di meticolose attenzioni poste in vigna e in cantina. Insomma, dalla vigna alla cantina per questo vino l’attenzione al dettaglio è fondamentale.
Leonia Pomino brut doc metodo classico millesimato 2016
Un blend di Chardonnay e Pinot nero per ottenere questa eccezionale bollicina che mostra un perlage di un’elegante finezza e le numerose bollicine che contornano il bordo del bicchiere amplificando i riflessi dorati del vino. Al naso questo Metodo Classico regala note minerali e di fiori bianchi primaverili come il biancospino; seguono sentori di miele di acacia, pasticceria e frutta a polpa bianca come la pesca settembrina; nel finale non mancano aromi più evoluti che ricordano la frutta secca. L’ingresso in bocca è netto e pulito, l’effervescenza solletica tutte le papille senza aggredirle, anzi favorisce la percezione di una decisa cremosità. Il finale è lungo e richiama la morbidezza del caramello e l’aromaticità della liquirizia unite ad alcune note tostate. Una vera delizia per festeggiare la propria mamma.

 

Giusti Wine (Veneto)
Rosalia Prosecco Rosé doc Millesimato Extra Dry 2020
Due novità con Rosalia: è il primo Prosecco rosato dall’azienda guidata dall’imprenditore italo-canadese Ermenegildo Giusti e l’esordio del nuovo enologo, la straordinaria Graziana Grassini. Con un risultato che, secondo noi, è eccezionale perché l’enologa toscana ha saputo dare il giusto tempo alle uve Glera e Pinot nero di esprimersi al meglio per rispondere ai desiderata di Giusti di volere un grande Prosecco. Tant’è che uve sono state scelte in parcelle selezionate, per poi dedicare attenzione particolare al colore, con un taglio di PinotNero in presenza dei lieviti. Il risultato è un vino che può durare nel tempo, dai profumi di frutta a polpa sia gialla che rossa. Inizialmente si rivela fresco su fondo sapido; cresce poi la percezione di polposa morbidezza e un aroma di pesca matura. Ha un gusto secco, intenso, elegante e molto persistente. Perfetto come aperitivo, si accompagna con classe a crudités e delicati fritti di pesce e frutti di mare.

 

Gradis’ciuta (Friuli Venezia Giulia)
Collio Doc Sauvignon 2019
Che straordinario Sauvignon friuliano. Un vino difficile da trovare in altre zone, pur essendo prodotto da uve presente ovunque c’è la vite. Su questo vino Princic si sofferma con un commento importante: il profumo va bene (tra erbe e frutta), ma voglio anche la struttura. E, così, produce un bianco complesso, di ottima struttura, con una bella aromaticità, una energica frescezza e un appagante finale morbido.


Il Borro (Toscana)
Petruna in anfora Valdarno di Sopra doc 2018 (foto 3)
L’azienda di Ferruccio Ferragamo, particolarmente vocata al rispetto dell’ambiente
e dell’ecosistema e interamente biologica dal 2015, per la festa della mamma propone un vino ottenuto da sole uve Sangiovese, che sprigiona profumi di frutta rossa matura e gli aromi derivanti dall’affinamento in anfora. Ed è proprio la vinificazione in anfora che permette di avere un vino avvolgente, elegante e delicato, quasi una sorta di abbraccio materno. Di colore rosso rubino, al palato risulta croccante, fragrante e saporito, con un finale fresco e leggermente sapido. È un rosso particolarmente adatto con i piatti della tradizione toscana a base di carne,ma è ottimo per accompagnare anche zuppe di pane, di legumi e formaggi stagionati ed erborinati.

 

La Leccia (Toscana)
Sua Santità Vin Santo del Chianti doc 2000
E’ un’oasi di tranquillità questa fattoria di Montespertoli guidata da tre donne - Paola, Sibilla e Angelica Bagnoli - dalle personalità decise e appartenenti ad una famiglia molto unita. Per celebrare la forza vitale della Mamma, queste tre Signore, propongono il loro Vin Santo del Chianti, prodotto in pochissime bottiglie, da uve Trebbiano che vengono attentamente selezionate e raccolte a mano per poi essere appesi nei vecchi appassitoi ai fili della canna, dove riposano per tre mesi. Successivamente, si passa alla pressatura manuale con torchio verticale e il vino viene così sigillato in vinsantaia per 15 anni. Il risultato è un elegante e avvolgente vino dorato intenso, luminoso e con riflessi ambra e arancia. Al profumo spiccano i sentori della nespola matura, albicocche e fichi essiccati, ma anche di foraggio affienato e miele. In bocca è prorompentemente esplosivo, con un sapore lungo, pieno, avvolgente e setoso. Amabile e attraente, Sua Santità onora la migliore tradizione del Vinsanto del Chianti.

 

La Montina (Lombardia)
Franciacorta docg Satèn
Le uve di solo Chardonnay di questo Franciacorta provengono dai nostri migliori vigneti di proprietà de La Montina, posizionati verso il Lago d’Iseo e, quindi, traggono vantaggio dal suo microclima. La pigiatura è fatta in modo soffice e la fermentazione in barriques conferisce al vino eleganza, finezza e una bella nota di vaniglia. Il colore paglierino, con tonalità che variano secondo l’annata. Mentre al naso si avvertono subito i sentori di frutta tropicale, di acacia e di tiglio. In bocca la piacevole sensazione di setosità la fa da padrona

 

Lantieri (Lombardia)
Franciacorta docg brut rosè
Uvaggio di Pinot nero e Chiardonnay per la produzione di questo rosè che viene affinato sui lieviti per 30 mesi. Di colore rosa pastello, al naso è una bollicina fine che evidenzia sentori fruttati. Al palato è intenso, sapido, fine e dominato da una tonificante freschezza oltre ad essere sostenuto da una lunga sensazione agrumata. Ottimo come aperitivo, oltre che ideale per accompagnare formaggi di media stagionatura, primi piatti saporiti e secondi di pesce.

 

Masi (Veneto)
Rosa dei Masi Rosato Tre Venezie igt 2019 (foto 4)
Vito ottenuto da uve Refosco raccolte a perfetta maturazione in vigneti selezionati nelle zone pedemontane delle Venezie, con una prevalenza delle tenute “Strà del Milione” della friulana Castions di Strada. La vinificazione fresca interessa l’85% delle uve, il resto segue un processo di appassimento di circa 50 giorni, con pressatura soffice e affinamento in acciaio sulle fecce fini. Di colore cerasuolo con sfumature leggermente aranciate, il profumo è prevalentemente di lampone, mirtillo e ciliegia. Estremamente facile ed immediato in bocca dove si distinguono le delicate note di un giovane vino rosso. Il finale è secco e fruttato. L’utilizzo originale della tecnica dell’appassimento, permette di ammorbidire il carattere deciso dell’uva Refosco, donando freschezza ed eleganza al vino. Nasce una nuova interpretazione dei vini rosati, moderna e con forte personalità veneta, un vero Supervenetian.
Vino eccellente come aperitivo e con antipasti, crostacei, frutti di mare e paste con sughi leggeri. Va bevuto ancora giovane ma regge anche qualche anno di invecchiamento. Si raccomanda di servirlo ad una temperatura di 10° C.


Merotto (Veneto)
Valdobbiadene Superiore di Cartizze docg Dry (foto 5)
L’azienda di Graziano Merotto festeggia le mamme d’Italia con il vino ottenuto dalle migliori uve selezionate nelle vigne che si inerpicano sulle suggestive colline di Santo Stefano, nell’area del Cartizze docg. D’altronde sono cinquant’anni che Merotto lavora personalmente le sue vigne, portando avanti quella che chiama “Religione della Terra”, una filosofia che unisce al rispetto dell’ambiente la tenacia, l’insaziabile ricerca del meglio e il grande amore per la vite di questo artigiano del vino. E il suo Cartizze è simbolo dell’ eleganza dei vini Merotto e della denominazione d’origine. È un vino fruttato, aromatico e avvolgente, dalle note di pesca bianca matura e pera accompagnate da spiccate sfumature di gelsomino. Il gusto è vellutato e intenso, di grande equilibrio tra acidità e zuccheri. La struttura composita ne esalta l’armonia gustava. Adatto per un aperitivo raffinato e delicato nonché ottimo con la pasticceria secca.

 

Montelvini (Veneto)
Prosecco doc rosé Treviso brut millesimato 2020
Per l’ultimo arrivato in casa Montelvini, massima cura in vigna e in cantina, visto che le uve Glera e Pinot nero sono state selezionate nei vigneti maggiormente vocati all’ottenimento di vini spumanti. Poi, in cantina, le uve, separatamente, sono state sottoposte a pressatura soffice e successiva fermentazione a temperatura controllata. I due vini base sostano un paio di mesi sui lieviti. E, così, si ottiene un vino di colore rosa tenue, perlage fine e persistente. I profumi ricordano i fiori di glicine e la frutta a pasta bianca, unitamente a sentori di piccoli frutti rossi come ciliegia e ribes. All’assaggio il vino è armonico, un giusto equilibrio tra la freschezza delle uve Glera e la leggera struttura conferita dal Pinot Nero. Questo bilanciato equilibrio di sapori rende il vino versatile e adatto a diversi abbinamenti ed è ideale per brindare a tutte le mamme, in questo caso che un vino che diventa simbolo della rinascita.

 

Mosnel (Lombardia)
Franciacorta Extra Brut EBB Millesimato docg 2015
Per una donna dall’eleganza innata e senza tempo, punto di riferimento solido nella nostra vita, che non cambia con il passare degli anni, EBB Millesimato Mosnel è il Franciacorta Extra Brut che i Barzanò hanno dedicato alla madre Emanuela Barzanò Barboglio, che è stata tra i fondatori del Consorzio di Tutela della denominazione. EBB ha i tratti armonici di un affresco rinascimentale: nel calice oro lucente dal perlage fine, le proporzioni tra il tema floreale dominante al primo olfatto, e il tema del frutto brillante, con note di mandarino, zenzero e mela verde croccante, sono definite nei contorni da sfumate mentolate, di pepe e salsedine. La vinificazione in piccole botti di rovere delle migliori uve chardonnay, maturate sui lieviti per oltre 36 mesi, sostiene il sorso al palato, raffinato dalla vivacità agrumata di bergamotto. La fresca beva è resa coinvolgente da una sapidità nitida, supportata dal dosaggio Extra Brut, che ne esalta lo stile delicato.

 

Ronco dei Tassi (Friuli Venezia Giulia)
Collio Malvasia doc 2019
Vitigno che pare sia stato portato dal Peloponneso dai mercanti veneziani nel 1300 e subito adattatosi nelle colline friulane producendo vini molto interessanti come questo che la famiglia Moser ottiene da uve selezionate in vigneti di età compresa tra 15 e 80 anni situati nelle zone più alte e ben esposte del monte Quarin e delle colline circostanti nel paese di Cormons. Ottenendo un elegante vino di colore giallo paglierino intenso con leggeri riflessi dorati. Il profumo è leggermente aromatico, con note speziate che ricordano la cannella e la noce moscata, floreali e fruttate. Al palato è intenso, lungo e persistente con grande sapidità e ricchezza nel retrogusto. Si abbina bene con antipasti, minestre, primi piatti, ma soprattutto piatti di pesce come crostacei e pesci al forno con pomodori e patate.

 

San Felice (Toscana)
Perolla Toscana rosato igt 2020 (foto 5)
Un blend di Sangiovese e Cabernet sauvignon per questo rosato ideale per accompagnare un momento felice con la propria mamma. Una delle caratteristiche di questo vino è il colore rosa cerasuolo che richiama la delicatezza dei rosati provenzali. La
struttura è quella di un rosso giovane, tipicamente toscano, unita ad un’eleganza di
profumi dove spiccano ciliegia, fragola e lampone. Al palato è un vino fine, fruttato
e dotato di una buona persistenza. Affascina per la sua versatilità, sposandosi perfettamente a salumi, crostini toscani e carni bianche ma anche zuppe e piatti a base di pesce.

 

Scacciadiavoli (Umbria)
Montefalco bianco doc 2019
Questa è un’iconica etichetta adatta per celebrare i momenti che contano come può essere il giorno dedicato alle mamme. Ottenuto da un blend di Trebbiano Spoletino (50%), Grechetto (30%) e Chardonnay (20%), è un vino bianco strutturato, complesso, elegante e raffinato, che si può bere sia giovane che dopo qualche anno di affinamento. Di colore giallo paglierino, è scandito da sfumature fruttate, soprattutto di pesca e albicocca, con note di frutta dolce, frutta secca e di fiori gialli. Al palato risulta corposo, con un finale persistente. Si accompagna ad antipasti vari, formaggi molli e piatti di pesce in genere, come crostacei, grigliate, fritture e insalate di mare.

 

 

Statti (Calabria)
Greco Nero Calabria Rosato igt 2019
Nel centro della Piana di Lamezia Terme, dal 1700 la famiglia Statti è proprietaria di un’azienda agricola di 500 ettari, in cui gli ulivi si affiancano alla vite, agli agrumi e all’allevamento di bovini da latte. Per la festa della Mamma l’azienda lametina propone il suo Greco Nero, rosato ottenuto dalla vinificazione in purezza di uve di questo vitigno autoctono che naso si esprime con eleganza, complessità e intensa finezza. I sentori ricordano agrumi rossi freschi, erbe aromatiche, macchia mediterranea. L’assaggio è fresco e sapido, equilibrato negli aromi fruttati e di fiori bianchi. Ideale da abbinare con pietanze a base di pesce, verdure, fritti.

 

 

Tenuta di Petrolo (Toscana)
Torrione doc Val d’Arno di Sopra biologico 2018
In questo strano 2021, un dono d’eccezione per la mamme da parte della storica azienda guidata da Luca Sanjust: una delle versioni più eleganti del vino simbolo di Petrolo, l’Etichetta Speciale per l’anniversario dei 30 anni (1988-2018). E, poi, l’annata 2018 si presenta con un originale cuore volante impresso sull’etichetta proprio per celebrare un'occasione unica e speciale, come uniche per ciascuno di noi sono le nostre mamme. Allora, dice Luca, brindiamo alle nostre mamme che ci hanno cresciuto e nutrito e dedichiamole un buon rosso per festeggiarla come si deve. Un vino di colore rosso rubino, profumo decisamente fruttato impreziosito da note floreali. Al palato è di buon corpo, caldo, avvolgente, con un perfetto equilibrio fra tannini e acidità. Termina con un finale caratterizzato da un retrogusto speziato. Ottimo con piatti di carne e con il maialino in porchetta.

 

Tommasi (Veneto)
Le Fornaci Lugana doc Riserva 2018
E’ un vino di grande eleganza che richiede una selezione manuale delle uve Turbiana che possono assicurare un grande vino. Dopo la fermentazione in acciaio, il 25%della produzione riposa in botti di legno francese da 500 litri e il 75% in acciaio, entrambe per 18 mesi. Seguono l’assemblaggio e il riposo in bottiglia per almeno 6 mesi. E’ il primo bianco ad essere sottoposto ad un passaggio nel legno che rafforza la sua grande personalità e assicurare a questo vino universale, una gran bella evoluzione. Alla degustazione si presenta con un bel colore Per poi presentarsi alla degustazione con un bel colore paglierino con riflessi dorati. Bouquet complesso e ricco tra miele, frutta ed erbe aromatiche. In bocca è potente, morbido, suadente e tutto in perfetto equilibrio con freschezza e sapidità che assicurano una prospettiva di invecchiamento davvero lunga. Le produzione è stata di 3.327 bottiglie.

 

Tramin (Alto Adige)
Gewurtztraminer Sudtirol/Alto Adige Doc 2018 Nussbaumer – Tramin
Le uve selezionate nelle vigne che coprono le colline che cingono Termeno, producono questo bel vino di colore giallo paglierino lucido. I profumi sono un concentrato di sentori di frutta esotica e note speziate tra noce moscata e chiodi di garofano. Al sorso mostra tutta la sua eleganza unitamente ad una freschezza cesellata da una garbata sapidità che, unitamente a note di frutta a polpa bianca matura ed erbe aromatica, accompagna la lunga persistenza. Nussbaumer è veramente la più bella espressione del Gewurztraminer altoatesino che può anche invecchiare come dimostrano le 1.300 bottiglie del “fratello” Epokale, che probabilmente bisognerà partecipare a qualche asta per recuperarne qualcuna.

 

Trentodoc (Trentino)
Bollicine di montagna
Avremmo dovuto inserire tutte le etichette di spumante prodotte nella zona del Trento doc per festeggiare la mamma. Visto l’impossibilità di farlo, consigliamo di scegliere sempre bollicine – le famose Bollicine di montagna - proposte da aziende che aderiscono all’Istituto Trento Doc che dal 1984 tutela una produzione di grande valore economico, sociale e d’immagine non solo della Regione ma di tutta l’Italia. Fra le iniziative più seguite dell’Istituto c’è il Trentodoc Day, in programma lunedì 10 maggio che permette ai consumatori di scoprire tutte le peculiarità delle Bollicine di montagne. In questa occasione si potranno scoprire – attraverso i canali social - anche i consigli fatti stilare per consumare al meglio il Trentodoc e consultare le etichette proposte dalle singole aziende.

 

Varvaglione (Puglia)
Chardonnay di Puglia igp Primadonna 2019
Vino bianco intenso e profumato che amalgama le peculiarità di un vitigno tipicamente francese con le caratteristiche pedoclimatiche della Puglia, con vigneti quasi prospicienti il mare, allevate ad alberello pugliese. La fermentazione avviene in barrique a temperatura controllata con il mosto che affina negli stessi contenitori sino fine di febbraio. Il "Primadonna" è un vino elegante, di colore giallo dorato, bouquet ricco con note di ananas ed anche speziate. La forte componente acida prepara il palato a un vino dal gusto pieno, armonioso e vivace con seducenti note fruttate. E’ vino adatto ad accompagnare ricette a base di crostacei e molluschi. Particolarmente gradevole è l'abbinamento con gli asparagi, le uova e i formaggi freschi.

 

Zorzettig (Friuli Venezia Giulia)
Friuli Colli Orientali bianco Fior di Leonie Myò doc 2018
Per la festa della Mamma ci siamo affidati al raffinato fiuto di Annalisa Zorzettig che per un evento di famiglia molto bello ha ideato questo splendido bianco ottenuto da un uvaggio di uve a bacca bianca più rappresentative come Pinot bianco, Friulano e Sauvignon. E, così, abbiamo pensato che sia anche il caso per sceglierlo come omaggio alla donna della famiglia più importante anche perché è un vino elegante, luminoso e dai profumi complessi tra frutta esotica, melone bianco, macchia mediterranea, fiori gialli e ginestra. In bocca è diretto, fresco, bello morbido che accompagna sino ad un finale piacevolmente fruttato. Ideale con l’aperitivo e molti piatti che allieteranno la tavola della festa della mamma.

 

Dolci

 

Bodrato
Praline a forma di cuore e boeri pungenti per le mamme che amano il cioccolato che è sempre una garanzia per i migliori regali, soprattutto quando viene preparato da uno dei chocolate maker più amati d’Italia. Ecco allora che per la festa della mamma non possono mancare le praline a forma di cuore di Bodrato Cioccolato. I Cuori Petali decorati con eleganti petali rossi e i Cuori Millerighe sono racchiusi negli eleganti packaging rossi, colore iconico della storica azienda. Entrambe le linee sono disponibili nelle versioni bianco, al latte o fondente, per accontentare i gusti di tutte le mamme. Non possono mancare poi i Boeri, la punta di diamante diBodrato: un gioiello di croccante cioccolato fondente ripieno delle migliori ciliegie, ubriacate dalle grappe dei vitigni del territorio. Proposto anche nelle variazioni Boero senza nocciolo o Boero extra fondente 70%, sono da poco stati affiancati dai cioccolatini ripieni con il chicco d’uva, decantata nella pregiata grappa di moscato.
Store Milanesi: Stazione Centrale, La Rinascente e Eataly Smeraldo


La Perla - Torino
Ogni mamma è unica, diglielo con una frase!
La Perla di Torino in occasione della Festa della Mamma lancia la sua box di praline e tartufi di cioccolato limited edition, da personalizzare con una dedica speciale per un’idea regalo originale e dolcissima perché, appunto, ogni mamma è unica, e una realtà di eccellenza nel mondo del cioccolato, come La Perla di Torino, non poteva trascurare un evento come la Festa della Festa della Mamma e lo fa con un’idea originale come la personalizzazione con il proprio tocco: una dedica per stupire la mamma in modo semplice e dolcissimo.
Una confezione dalle tonalità primaverili, che custodisce al suo interno deliziose praline e tartufi di cioccolato a forma di cuore decorati a mano dagli esperti artigiani della maison torinese, e che può essere resa unica grazie all’aggiunta di una frase di auguri o un quote poetico che verrà stampato sul cartiglio.

 

My Cooking Box
Non c’è distanza che tenga quando alla propria mamma si vuole esprimere il proprio amore. Per sentirla vicino anche quando non è possibile, per sorprenderla e dimostrarle quanto lei sia speciale, My Coooking Box ha pensato a una vera e propria coccola di dolcezza, realizzata in collaborazione con Lindt Italia. Si tratta delle Miacce piemontesi con crema alle nocciole Lindt e frutta secca che, per aspetto, sono simili alle crêpes dolci, ma molto più croccanti e interpretate nella loro versione più golosa. Vengono farcite con una deliziosa crema Lindt dove il cacao si sposa con l’aroma delicato delle migliori nocciole italiane. Per completare la ricetta, una spolverata di fragranti pezzetti di frutta secca: pistacchi di Bronte, mandorle siciliane e noci.
La nuova proposta di My Cooking Box e Lindt è un invito a trascorrere con la propria mamma un tempo speciale per preparere qualcosa di così delizioso da condividere con chi si ama. E se la mamma non è vicino, la box diventa, altresì, un modo sorprendente per farla felice e per dirle "ti voglio bene”: si può acquistare comodamente online sul sito mycookingbox.it e farla recapitare direttamente al proprio indirizzo del cuore.

 

Orzoro
Il pensiero speciale per la Festa della Mamma è la cheesecake firmata Orzoro® e Il Latte Condensato Nestlé®! La mamma, si sa, è la persona più importante per ognuno di noi, il nostro punto di riferimento, pronta a supportarci in qualsiasi situazione e ad aiutarci nei momenti di difficoltà. E, quindi, la omaggiamo con pensieri, letterine, fiori colorati e profumati. Perché non dare libero sfogo alla fantasia cimentandosi in cucina per realizzare un dolce speciale dedicato proprio a lei? Ecco la cremosissima Cheesecake realizzata con Orzoro® e Il Latte CondensatoNestlé®, ingrediente perfetto per la realizzazione di ricette dolci e cremose, a cui la mamma non potrà resistere!
(Ingredienti per 12 porzioni)
Per la crema all’Orzoro: 200gr di biscotti secchi, 90gr di burro, 60gr di Orzoro® sciolto in 30ml di acqua, 50gr de Il Latte Condensato Nestlé®, 250gr di formaggio spalmabile, 4gr di gelatina in fogli, 250gr di panna fresca.
Preparazione: Per la base, fare fondere il burro nel microonde e versarlo in un mixer con i biscotti ottenendo un composto simile alla sabbia bagnata. Foderare una teglia a cerniera con la carta da forno e versare sul fondo il composto compattandolo e livellandolo con il dorso, in modo da creare un leggero bordo intorno a tutto il perimetro. Trasferire poi in frigo.
Per la crema, fare sciogliere la gelatina in acqua fredda, e a parte preparare Orzoro
sciogliendolo in acqua calda. Aggiungere ora la gelatina strizzata a Orzoro e mescolare affinchè si sciolga completamente. A parte, montare la panna fresca. A parte lavorare il formaggio con Il Latte Condensato e unire poco alla volta Orzoro. Incorporare la panna montata e mescolare fino a ottenere una crema. Prendere lo stampo con il fondo di biscotti e versarvi all’interno la crema. Mettere in frigo per solidificare per circa 4/6 ore. Sformare la cheesecake aiutandosi con un coltellino, passandolo sui lati della torta per staccarla più facilmente dallo stampo. Posizionare la torta su un piatto da portata e decorare con ciuffetti di panna montata e frutta fresca.

 

Pasticceria Gelsomina
Aneto, sambuco, lime e fiori eduli, dolci che sono un inno alla primavera. Fiori sì, ma non solo in un bouquet. L’animo siciliano di Pasticceria Gelsomina celebra tutte le mamme con il suo “Cuore di Belle di fragola”, una tartelletta dal gusto fresco e delicato che racchiude tutto il profumo della primavera. Alla base una croccante frolla all’aneto e un bisquit preparato con farina di mandorle, sopra il biscotto due leggerissime mousse: una più dolce al sambuco e con dalle note acidule del lime, al centro invece, racchiuso dalle due mousse, un cuore dolce di gelee di fragola. Come decorazione un tocco ancora più primaverile, con delicati e coloratissimi fiori eduli da gustare con gli occhi e al primo morso. “Cuore di Belle di fragola” è il dolce perfetto da regalare, ma anche da gustare con la propria mamma nei dehors di Gelsomina in via Fiamma, circondati dai tavolini e dalle sedie bianche in ferro battuto che ci riportano al calore delle migliori pasticcerie del SudItalia.
Servizio di take away o delivery con Deliveroo, Ubereats, JustEat

 

Pasticceria Martesana
Annabelle è l’omaggio che questa storica pasticceria milanese dedicata a tutte le mamme: una torta primaverile che diventerà presto torta di linea. Il nome femminile è lo stesso di una pregiata varietà di fragole, frutto simbolo della primavera, e Annabelle è la dedica dei maestri di Martesana a tutte le mamme ma anche alla stagione più dolce dell’anno. Una torta fresca e primaverile realizzata da Vincenzo Santoro e Domenico di Clemente con, alla base, pasta frolla e Pan di Spagna meringato alle mandorle, mentre il cuore è composto dal soffice Pan di Spagna "paradiso” e mousse al mascarpone, leggera e cremosa, da cui si sprigionano sentori di vaniglia. A decorare la torta in superficie sono piccoli cuori rossi, gialli e bianchi: i primi realizzati con una profumatissima gelèe di fragole e fragoline di bosco, i cuori gialli con una fresca mousse al mascarpone e vaniglia, mentre quelli bianchi con piccoli fiocchi di panna montata.
La torta è disponibile all’interno dello shop online di Martesana, su Deluxy e Cosaporto.

Solbiati Cioccolato
Simona Solbiati ha ideato la Mum Box per celebrare le mamme con un dono dolce e soprattutto creativo. Al suo interno c’è un kit per creare un biglietto di auguri golosissimo perché scritto su una tavoletta di cioccolato fondente su cui poter dare spazio alle emozioni. Un momento di felicità, un’esperienza da condividere, divertente e creativa che sarà un bellissimo ricordo nel tempo, anche se in questo caso il biglietto non potrà essere conservato perché andrà mangiato.
La box è composta da: una tavoletta da 200 gr di cioccolato fondente al 70% , due piccole sac a poche di cioccolato colorato che serviranno per scrivere e decorare, tre sacchetti contenenti dei piccoli cuori e altre decorazioni in cioccolato per abbellire la composizione.
Per chi non avesse voglia di liberare la propria fantasia e mettersi alla prova, la tavoletta è in vendita anche già realizzata.

 

Liquori e bevande

 

Berta
Rosolio DiRose
Regalo di donne a donne la proposta delle Distillerie Berta di Mombaruzzo (At), per la Festail della Mamma, omaggiano, con il recupero di un liquore della tradizione, l’eredità delle generazioni di donne che hanno preceduto il DiRose. Il rosolio, detto anche “liquore del passato”, deriva il suo nome da ros solis, cioè “rugiada del sole” e ha origini molto antiche, il periodo che va tra la fine del ‘600 e l’inizio del ‘700. Particolarmente diffuso nell'Italia rinascimentale, soprattutto alla corte di Caterina de' Medici, il rosolio nasce nei conventi, con le suore che ponevano a macerare in alcol erbe, fiori e piante selvatiche. DiRose odierno interpreta la tradizione con grande personalità. Adatto per un piacevole dopocena o per accompagnare il dessert, Berta lo consiglia anche miscelato in un intrigante cocktail come il “Rose Tonic” (ghiaccio, gin, acqua tonica, DiRose) che diventa un aperitivo originale e floreale.

 

Bonollo
Se i diamanti sono i migliori amici delle donne, con un mazzo di fiori si sa che non si sbaglia mai. Che si voglia regalare alle mamme un’originale pietra preziosa o delicati fiori che non appassiranno mai, le Distillerie Bonollo Umberto di Padova propongono due esclusive creazioni della collezione Capricci d’Arte. Si tratta di decanter dal design esclusivo, a forma di diamante e di fiori, realizzati mano, in vetro soffiato, da maestri vetrai esperti ed impreziositi non solo dai dettagli ma anche dall’abbinamento con la Grappa delle Distillerie Bonollo.
E, quindi, il Diamante Bonollo contiene la Grappa OF Vintage Bonollo. I Fiori di Casa Bonollo, tre decanter che formano un bouquet unico ed elegante, contengo la Rosa la Grappa OF Amarone Barrique invecchiata, il Tulipano racchiude la Grappa Bonollo Cuvée Riserva e la Calla la Grappa OF Cru Italiæ invecchiata.
Formato: cl. 5
La Collezione Capricci d’Arte nasce dalla volontà di coniugare ai massimi livelli l’arte del far grappa dei maestri distillatori di Casa Bonollo con l’abilità dei maestri vetrai più esperti e capaci. Nascono così esemplari preziosi ed irripetibili nell’originalità delle forme e del contenuto: un mondo di dettagli ed eleganza, in grado di suscitare sensazioni di inebriante piacevolezza. La classe e l’esclusività di Capricci d’Arte completa le eleganti ed originali proposte regalo – particolarmente adatte per la Festa della Mamma - di Casa Bonollo.

 

Gin Mare
Il “trendy lady cocktail” è il Bouquet Mediterraneo tutto al femminile creato per dedicarlo alle amiche ma adatto per una bella dedica alla propria mamma. Alla base di “TRENDY LADY” c’è Gin Mare che regala una ricetta esclusiva per creare un cocktail declinato a tutte quelle donne che amano l’eleganza, il gusto ma anche i sapori freschi e genuini dell’orto, perché il Mediterranean Smash è un vero e proprio Bouquet Mediterraneo, da decorare grazie al mix delle erbe aromatiche, con basilico, rosmarino, timo e oliva.
Mediterranean Smash:
ingredienti: 60 ml Gin Mare, 30 ml succo di limone, 25 ml sciroppo di zucchero, basilico rosmarino e timo freschi, 1 oliva arbequina.
Versare tutti gli ingredienti in uno shaker. Agitare e filtrare in un bicchiere Old Fashioned con ghiaccio. Decorare con un Bouquet Mediterraneo (basilico, rosmarino, timo e 1 oliva arbequina).


Nescaffè
NESCAFÉ e NESCAFÉ Dolce Gusto, da sempre anticipatori di nuove tendenze, portano nelle case degli italiani le prime bevande vegetali al caffè solubili e in capsula disponibili in due varianti di gusto, alla mandorla e all’avena, una novità leggera e gustosa che rappresenta la soluzione pratica, veloce e performante per gustare al meglio la propria bevanda preferita.
Le nuove linee di rispondono alla crescente richiesta da parte dei consumatori di prodotti naturalmente senza lattosio tanto che sempre più famiglie italiane acquistano prodotti dairy free per motivi di intolleranze o per avvicinarsi a uno stile di alimentazione flexitariana. Frutto dell’expertise dei coffee creators NESCAFÉ e NESCAFÉ Dolce Gusto, che hanno magistralmente selezionato gli ingredienti per un risultato in tazza perfetto, queste bevande vegetali al caffè sono naturalmente prive di lattosio, adatte per i vegani e racchiudono entrambe una miscela selezionata di chicchi di caffè del sud-est asiatico. Il fattore distintivo dei prodotti è dato dal tocco unico dell’ingrediente vegetale, mandorla o avena.
I primi prodotti sono NESCAFÉ Gold Mandorla Macchiato e Avena e NESCAFÉ Dolce Gusto Almond Macchiato, dal corpo cremoso e piacevoli note di caramello o di cereali, sono l’alternativa gustosa al solito caffè latte, oltre che comode e già pronte all’uso.

 

 

Solidarietà

Sadler – Chin’nQuick
Per festeggiare la mamma con le proposte dello chef stellato Claudio Sadler, purtroppo, bisogna utilizzare l’offerta delivery. Che, per la Festa della Mamma, si arricchisce con la proposta “ crostata della Mamma”, un dessert preparato a quattro mani in collaborazione con Benedetta Bigoni di BibiLab Milano, e viene accompagnata da una bottiglia di pregiato Moscato della Cantina Scuropasso. 
“Di mamma ce n’è una sola! – dice lo chef -. Mai come nell’ultimo anno, con la lontananza imposta dal Covid-19, l’importanza degli affetti più cari si è fatta così evidente”, per questo Sadler e il suo team (la pasticcera Benedetta Bigoni si èformata nelle sue cucine) hanno creato questo dessert delizioso  per celebrare le Mamme: una deliziosa crostata ai lamponi e cioccolato bianco con crema soffice alla vanigliarealizzata con ingredienti della massima qualità, in abbinamento ad una bottiglia di Moscato della Cantina Scuropasso, per brindare all’amore unico delle Mamme. Costo 40€. 
La Crostata della mamma è ordinabile su www.cosaporto.it delivery partner di Sadler. Grazie alla partnership tra Cosaporto.it e la Fondazione Francesca Rava, parte del ricavato andrà in beneficienzaa sostegno del progetto SOS Spesa – La spesa per chi ha bisogno che aiuta le famiglie in difficoltà, donando generi alimentari e beni di prima necessità.
Via Cardinale Ascanio Sforza 77 – tel. 02.89503222


Solferini Milano
E’ una start up innovativa tutta al femminile che unisce design, utilità e organizzazione per genitori alle prese con i propri bambini e, in occasione della Festa della Mamma presenta la pochette solidale “Amore Mio”, acquistabile sul sito www.solferini.it. Il ricavato delle vendite sarà devoluto in favore delle attività del Centro di Aiuto alla Vita Mangiagalli, che da oltre 36 anni offre sostegno alla maternità e alla genitorialità difficile con aiuti personalizzati, immediati e concreti. “Solferini Milano è nato unendo passioni, esperienze e competenze di tre mamme allo scopo di aiutare i genitori nella gestione delle attività dei propri figli - raccontano Ilaria, Pilar e Jasmine, fondatrici di Solferini Milano -. Da un incontro con il CAV Mangiagalli abbiamo deciso di realizzare una pochette solidale per sostenere mamme meno fortunate di noi”. Aggiunge Soemia Sibillo, direttrice del CAV Mangiagalli “Ho incontrato Ilaria, Pilar e Jasmine, tre mamme giovani e intraprendenti e raccontando loro le nostre attività quotidiane a sostegno della maternità difficile si sono subito entusiasmate all’idea di una iniziativa solidale in occasione della Festa della Mamma. Acquistando la pochette tante mamme sapranno di aver aiutato altre mamme. Mamme per le mamme. Lo trovo meraviglioso".
Per la creazione e rifinitura della pochette “Amore Mio”, come per tutte le sue collezioni, Solferini Milano si è affidata a una rete di piccole aziende sparse nel territorio lombardo, laboratori con una lunga tradizione, specializzati nella produzione di pelletteria e abbigliamento di alta gamma. I materiali di partenza, su cui sono modellati tutti i prodotti, sono frutto di un’attenta e minuziosa ricerca sia per quanto riguarda il design sia per la lavorazione tecnica.

 

1

2

3

4

5

6

Photo Credits

Photo 1 : PublicDomainPictures da Pixabay
Articoli Simili
I più letti del mese
LA NUOVA PARTNERSHIP TRA BOTTEGA E LINDT CONIUGA IL PROSECCO ALLE PRALINE
Bottega, cantina e distilleria di Bibano di Godega (TV), e LINDT & SPRÜNGLI Duty Free hanno lanciato una nuova partnership per promuovere le vendite congiunte dei loro prodotti bestseller nel settore Travel Retail. Le d... Leggi di più
PIZZOCCHERI IN SALSA OLANDESE AL GORGONZOLA
CANTINA DI CARPI E SORBARA: QUANDO IL LAMBRUSCO È MANTOVANO
Il Lambrusco Mantovano. La Cantina di Carpi e Sorbara  nasce nel 2012 ma non appare dal nulla. Rappresenta, infatti, l’unione di due realtà storiche locali ossia la Cantina di Carpi, fondata nel 1902 e la Cantina d... Leggi di più
GUIDA ESSENZIALE AI VINI D’ITALIA 2021
Sarà Daniele Cernilli, alias Doctor Wine, ad inaugurare la stagione della presentazione delle guide enogastronomiche. Cernilli, infatti, ha fatto sapere che la sua “Guida essenziale ai vini d’Italia 2021&rdq... Leggi di più
NON AVVOLGERE L’ARROSTO NELL’ALLUMINIO
La cucina è un luogo strano. Ci sono persone brillanti che in cucina perdono lucidità quasi che i fornelli resettassero la loro intelligenza. Per cui una persona dotata di buona logica, può finire per perderla tra padell... Leggi di più
IL MERCATO IL BUONO IN TAVOLA | DA OGGI TUTTI I MARTEDÌ A S.EUSTORGIO
Il Buono a Tavola: ogni  martedì il meglio  della produzione agricola lombarda all’ombra di Sant’Eustorgio. Tra le novità di quest’anno dalla provincia di Lodi formaggi e salumi di bufala. Filiera compl... Leggi di più
ANCHE LE COLOMBE HANNO UNA REGINA | PREMIATA A MILANO LA MIGLIORE
Nell’ambito della mostra mercato di dolci pasquali La Primavera è Dolce, di cui le due prime edizioni hanno avuto luogo a Saint-Vincent (AO), è nato il Premio Regina Colomba. Il creatore è Stanislao Porzio, già pat... Leggi di più
PRESENTATO IL VIDEO DELLA PROSSIMA MILANO FOOD WEEK: LA NONA EDIZIONE DAL 7 AL 13 MAGGIO
Cuochi, blogger e giornalisti diventano attori per promuovere l’edizione 2018 della manifestazione organizzata da Lievita con il patrocinio del Comune di Milano, è stato infatti presentato a Milano, nella Sala Pres... Leggi di più
ALLA TENUTA TRAVAGLINO PER L’ULTIMO APPUNTAMENTO CON CANTINE APERTE
Domenica 11 dicembre a Calvignano alla Tenuta Travaglino per l’ultimo appuntamento con Cantine Aperte. Natale è alle porte e la Tenuta Travaglino apre le porte della sua cantina per accogliere gli amanti del buon bere e... Leggi di più
DEGUSTAZIONE CON IL PRODUTTORE DEI VINI BADIA DI MORRONA
Filippo Gaslini Alberti rappresenta la terza generazione della famiglia Gaslini nella conduzione dell’Azienda Badia di Morrona, in provincia di Pisa. Da titolare ci ha presentato tre etichette in un incontro su pia... Leggi di più

 berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.