06set 2022
LA CRESCITA DELL’EXPORT VINICOLO ITALIANO E VERAISON GROUP SPA
Articolo di: Michele Pizzillo

In francese veraison indica la fase in cui il grappolo giunge a maturazione cambiando la sua pigmentazione, che per noi è l’invaiatura. In italiano, adesso, veraison potrebbe rappresentare la volontà di crescere sui mercati internazionali. L’ideatore, il 34enne Edoardo Freddi (nella foto) è uno dei principali player italiani ed europei del settore beverage, tant’è che la sua FreedL Group fondata nel 2012 e con sede a Castiglione delle Stiviere, oltre ad essere la prima azienda italiana di export management del settore vino, è un vero e proprio “acceleratore di business” per le cantine che intendono avere un ruolo da protagoniste nei mercati internazionali. Da qualche giorno Freddi ha messo insieme Tenute Salvaterra, Progetti Agricoli e 4RU, per creare Veraison Group Spa.

 

Le aziende protagoniste di questo originale progetto sono tre importanti realtà produttive che hanno saputo guadagnarsi un posto di eccellenza all’interno del panorama enologico e vitivinicolo italiano e internazionale.
Tenute Salvaterra, azienda attiva nel cuore della Valpolicella, è già presente su 40 mercati ed è tra le protagoniste assolute nel settore dell’Amarone con le sue 500.000 bottiglie vendute ogni anno. Progetti Agricoli,  con sede a Castiglione delle Stiviere, si contraddistingue per la spinta innovativa e per la capillare presenza sul territorio italiano, oltre a distribuire i propri prodotti in tutto il mondo e collaborare con i clienti creando partnership e sviluppando progetti personalizzati. 4Ru, nata a Ravenna nel 2006 su iniziativa di alcune cantine vinicole, si caratterizza per un ampio portfolio di prodotti con l’espansione verso vini emiliani, toscani, piemontesi, veneti, siciliani e pugliesi, e la presenza sui mercati dell’Est Europa, Nord e Sud America e Far East.

 

L’accordo prevede che le tre aziende mantengano la loro indipendenza per le aree di produzione, gestione e controllo dei propri prodotti. Mentre la direzione e il coordinamento operativo saranno competenza del gruppo appena formato. La strategia di Veraison Group prevede l’espansione sia in Italia sia all’estero tramite una crescita organica affiancata anche da nuove acquisizioni. L’aggregato attuale del fatturato di Salvaterra, Progetti Agricoli e 4Ru è di 30 milioni di euro e la maggior parte generato all’estero. L’obiettivo di Veraison è quello di ottenere, nell’arco di due anni, un fatturato che superi i 40 milioni di euro solo per crescita organica, oltre all’ingresso di nuove partnership. Obiettivo, questo, che dovrebbe raggiunge Edoardo Freddi che nella gestione di Veraison Group sarà affiancato da Luca Maulini – contestualmente manterrà anche l’incarico di Amministratore Unico di Salvaterra -; Claudio Rizzoli, direttore commerciale di Progetti Agricoli e Roberto Guardigli, Amministratore Unico di 4RU. Maulini è ottimista, perché “con la guida esperta di Freddi riusciremo a raggiungere gli obiettivi attesi nei tempi previsti. Salvaterra è pronta a conseguire una presenza ancora più importante a livello mondiale sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo”. Mentre Guardigli ritiene che sia “un’occasione unica per tutti i partecipanti al progetto per i vantaggi che ne deriveranno da questa aggregazione”.

 

Con all’attivo case history di successo e importanti traguardi nel mondo del wine trading italiano e internazionale, per Freddi il progetto Veraison Group conferma e rafforza la volontà di farsi promotore delle migliori realtà vitivinicole nel mondo, dove è presente in 100 Paesi con la sua Edoardo Freddi International, commercializzando 28 milioni di bottiglie di 40 cantine italiane (da Feudi di San Gregorio a Marchesi di Barolo, da San Leonardo alla Cantina di San Michele Appiano, da Montevetrano a Codice Citra), per un fatturato di 65 milioni di euro (generato per il 44% in Europa, 27% tra Stati Uniti e Canada, 25% in Asia, 3% in Oceania e solo l’1% per l’Africa).
Ma Freddi, ispirandosi al celebre motto di Henry Ford che “mettersi insieme è un inizio, rimanere insieme è un progresso, lavorare insieme è un successo”.

1

Articoli Simili
I più letti del mese
Il progetto BioQitchen “Fair Food Innovation Lab”
Mauro Benincasa (a destra nella foto 1), Ceo del Gruppo HQ Food & Beverage, ha presentato alla stampa BioQitchen “Fair Food Innovation Lab” brand che affianca le altre tre anime del gruppo operative in divers... Leggi di più
BOLLICINE DAL MONDO, L’APP ON-LINE
Sul palco del Teatro Manzoni di Milano ha debuttato la prima edizione della guida BOLLICINE DEL MONDO innovativo progetto editoriale, in formato esclusivamente digitale, dedicato al meglio della produzione dei vini spuma... Leggi di più
LOCANDA RADICI: SOSTENIBILITÀ, CONTEMPORANEITÀ E SAPORI DELLA MEMORIA
La Locanda Radici si trova a Melizzano, nel Sannio Beneventano, alla confluenza dei fiumi Calore e Volturno, sulle prime pendici occidentali del Taburno.   È luogo non solo di bellezze paesaggistiche, ma anche di giaci... Leggi di più
LA MISCELA PERFETTA PER IL TIRAMISÙ ? È DOLCE DI GOPPION CAFFÈ
Si chiama Dolce ed è la storica miscela di Goppion Caffé  per fare un tiramisù perfetto. Chi lo dice? L’ Accademia del Tiramisù,  durante la serata dedicata alla scoperta della torrefazione. L’annuncio è stat... Leggi di più
IL GRANDE EVENTO DELL’ASSOCIAZIONE VITICOLTORI DI GREVE IN CHIANTI
I Viticoltori di Greve in Chianti si sono riuniti in una associazione di produttori del territorio lo scorso anno e, durante l’evento di presentazione della loro attività nel novembre 2021, hanno raccontato la prop... Leggi di più
ZENI1870 E IL MUSEO DEL VINO MULTIMEDIALE
Dopo quasi due anni di lavoro dedicato alla raccolta e alla catalogazione di foto e di reperti, è stato inaugurato l’Album Digitale del Museo del Vino di Zeni1870, risultato di una collaborazione con vari attori qu... Leggi di più
SARANNO FAMOSI - PROMESSE MANTENUTE, A CURA DI PAOLA RICAS
Il libro “Saranno Famosi” mutua il nome dall’omonima rubrica del mensile La Cucina Italiana, pubblicata quando il magazine era diretto da Paola Ricas. La rubrica era curata da Tony Cuman raffinato somme... Leggi di più
Matteo Torretta è il nuovo chef di  El Porteño Gourmet Milano
El Porteño Gourmet è un ristorante argentino inaugurato nel dicembre del 2019 in pieno centro cittadino, in via Speronari 4.   L’interior design (foto 1 e 2) è firmato da Angus Fiori architects, studio curatore d... Leggi di più
CARNEVALE, MA CON STILE, DA MARCHESI 1824
In occasione di Carnevale, Marchesi 1824 e il Pastry Chef Diego Crosara presentano chiacchiere, tortelli, torte e biscotti decorati in tema carnevalesco.   Ecco le proposte Tortelli: selezione di tortelli vuoti, uvett... Leggi di più
LE GUIDE FOOD DORCHESTER COLLECTION DOVE SCOPRIRE LE METE PIÙ INSTAGRAMMABILI
Le #DCmoments City Guides, ossia e guide ai monumenti e ai siti di interesse architettonico e artistico delle città in cui sono presenti gli hotel Dorchester Collection si sono rivelate progetto vincitore degli Shorty Aw... Leggi di più
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.