05gen 2020
LE AVVENTURE DI UN PRIVATE CHEF PER CASO IN DUBAI
Maurizio Pelli: la storia di un uomo di mare con la passione per la cucina italiana diventato private chef a Dubai dove organizza luxury dinner
Articolo di: Fabiano Guatteri

Un testo che descrive una particolare professione, poniamo personal chef e tutti i suggerimenti per svolgerla al meglio si acquista se si ha un qualche interesse per quella professione, ovviamente.

E un ricettario si acquista se si ha interesse per la cucina e si intende cucinare, altrettanto ovviamente.

Ma se un uomo di mare italiano scrive delle peripezie vissute in prima persona quale private chef a Dubai i potenziali lettori non sono solo aspiranti personal chef o quasi in trasferta, né appassionati di ricettari. Soprattutto se non si tratta di un manuale per addetti ai lavori, o un ricettario, ma di fatto di un romanzo che presenta un mondo talvolta per alcuni versi più vicino alle favole, che alla nostra quotidianità.

 

Ci riferiamo a Private chef in Dubai di Maurizio Pelli. La lettura di questo libro è da subito coinvolgente, e di fatto ogni cena, e si tratta di esclusivi Dubai’s Deluxe Dinner Party, è ricca di curiosità, talvolta di elementi di fascino, tal altra è un’esperienza avventurosa.

E diventa divertente mettersi nei panni dell’autore quando spiega come in una città multietnica come Dubai sia difficile organizzare un banchetto tenendo in considerazione che gli arabi arrivano con 2 ore di ritardo e non mangiano carne di maiale e non bevono alcol, gli indiani non mangiano carne di manzo, e magari sono presenti vegani e vegetariani... Considerando inoltre che è in partenza problematico preparare una cena italiana laddove le materie prime reperibili non sono sempre quelle “nostrane”.

 

Ma Pelli queste difficoltà le narra con il sorriso sulle labbra. Ci tiene a precisare, come premessa, la differenza esistente tra “personal chef” e “private chef”, professioni talvolta confuse:
“Il personal chef è colui che cucina per una persona oppure per una famiglia a
tempo pieno, è un dipendente e spesso segue il suo datore di lavoro anche durante
i viaggi e gli spostamenti. Viene regolarmente assunto, salariato e retribuito
mensilmente.
Il private chef è colui che cucina per un evento, una funzione, un pranzo oppure
una cena privata. È un libero professionista indipendente ed è retribuito a
prestazione”.

 

E Pelli è un private chef. La sua storia è avventurosa, ma basterà dire che nella sua casa di Dubai cucinava cene su cene italiane sin quando, per compiacere la moglie stanca di tanto trambusto, cominciò a organizzare le cene italiane fuori casa e il suo da hobby, cucinare, divenne un lavoro retribuito. Pelli, però non è un cuoco improvvisato, e nel libro spiega il suo percorso culinario. Dubai è una realtà molto diversa da quella italiana e Pelli racconta delle mille difficoltà he si possono incontrare anche per le richieste stesse dei committenti che pur chiedendo una cena all’italiana vorrebbero abbinare agli spaghetti l’insalata. Ogni cena è un racconto compendiato dalle ricette realizzate per l’occasione. I committenti sono i più vari. Una volta una facoltosa signora presidente di un’associazione di donne di Dubai di una fondazione, si è rivolta a Pelli per organizzare una cena di sole donne, sedici, con per ospite la presidente mondiale di tale fondazione, famosa V.I.P. internazionale del mondo cinematografico hollywoodiano nonché grande appassionata di cucina ed esperta di vini italiani.

 

Quando Pelli andò a visitare la casa dove avrebbe organizzato la cena in trasferta trovò una:

“Villa spettacolare sulla Palma, una Rolls Royce bianca con autista in attesa sul viale d’ingresso fuori dal garage e una Bentley GTC azzurro carta da zucchero posteggiata nel garage aperto. Una signora molto chic mi venne a ricevere, subito mi mostrò con orgoglio la sua bellissima cucina tedesca Bulthaup e un sontuoso, lungo tavolo di cristallo nella sala da pranzo, attorniato da splendidi quadri fiamminghi. Nel salone aspettava schierata la servitù”.

 

Non vogliamo anticipare altro di questo libro istruttivo e divertente al tempo stesso.

 

Maurizio Pelli
Private chef in Dubai e-book formato MOBI
su Amazon € 12,27
lo trovate anche  sul sito dell'autore The Culinary Clinic

1

Articoli Simili
I più letti del mese
LA PATATA DI BOLOGNA D.O.P. SANA E SOSTENIBILE, TUTTA NATURALE!
La Patata di Bologna D.O.P. è un prodotto d’eccellenza dalle qualità organolettiche eccezionali. Virtuosa per natura, è una patata sana e sostenibile, perfettamente in linea con i trend e gli stili alimentari attua... Leggi di più
IL BUONO IN TAVOLA: IN SANT’EUSTORGIO I PRODOTTI AGRICOLI LOMBARDI
Il Buono in TavolaBuono in Tavola, da martedì 16 Gennaio ritorna a Milano all’ombra della Basilica di Sant’Eustorgio con il meglio della produzione agricola lombarda a chilometro “vero”.  Tra le n... Leggi di più
DEBUTTI MILANESI: LA PIZZA IN TEGLIA ROMANA DI PIZZOTTELLA
In effetti è proprio la prima volta che a Milano si inaugura un locale dedicato solo all’autentica pizza in teglia romana, ossia Pizzottella, ed è proprio il caso di dire: “Era ora”!   Com’è pos... Leggi di più
EL GRAN BURGHER DE MILÀN, NEL MENÙ DE LE BICICLETTE
E adesso chi glielo dice alla famosa catena americana degli archi d'oro che ha preso d'assalto tutto il mondo con il suo famoso burgher? Si, perché a Le Biciclette - che sembra un angolo del newyorchese Red Rooster sui ... Leggi di più
BOCUSE D’OR: ANNUNCIATI I 4 CHEF CHE RAPPRESENTERANNO L'ITALIA
BOCUSE D’OR: annunciati a Milano i 4 chef che rappresenteranno l'Italia nella prossima edizione  Chissà lo stupore e l'orgoglio dei cuochi del Mugello e del gelataio di Urbino che Caterina de' Medici  portò in Fra... Leggi di più
CHAMPAGNE E GELATO, APRE A MILANO IL CONCEPT STORE CERDINI & QUENARDEL
Può sembrare un accostamento insolito quello tra le bollicine francesi il gelato e i Macaron, eppure la Maison de Champagne J. Henri Quenardel, fondata a Ludes nel 1906, da molti anni proprio insieme con la famiglia Cerd... Leggi di più
BIG PEAT IN EDIZIONE LIMITATA PER IL NATALE 2015
Il Premium Islay Vatted Malt Scotch Whisky Big Peat, della Douglas Laing & Co., lancia sul mercato italiano la sua edizione limitata per le Festività Natalizie del 2015. Imbottigliato alla gradazione piena di 53,8 % vol... Leggi di più
FAUSTO MELOTTI: QUANDO LA MUSICA DIVENTA SCULTURA
Al castello di Miradolo l’11 novembre apre la grande mostra “Fausto Melotti. Quando la musica diventa scultura”, organizzata dalla Fondazione Cosso. Artista poliedrico, considerato uno dei protagonisti ... Leggi di più
A UN PASSO DAL CIELO (W LA MAFIA). ORA A MILANO
A un passo dal cielo è il terzo spettacolo della rassegna PALCO OFF: un'occasione per incontrare la Sicilia negli spettacoli, negli incontri e nelle degustazioni di cibi e vini nei giorni 27, 28, 29 gennaio 2017   Aldo... Leggi di più
TARASSACO: POTENTE DEPURATIVO, AMICO DEL FEGATO
Il tarassaco è chiamato anche dente di leone, soffione o insalata matta: si tratta di una pianta erbacea che cresce spontaneamente nei prati dalla primavera e per molti mesi dell’anno, e che difficilmente viene coltivata... Leggi di più

 berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.