24dic 2018
LE FESTE NATALIZIE GOLOSE A MILANO 1/3 : LE GASTRONOMIE STORICHE
Articolo di: Laura Biffi

E’ iniziato il conto alla rovescia per le cene e i pranzi delle feste, a Milano le gastronomie hanno forni e fornelli accesi da giorni per la preparazione delle delizie che saranno da stasera sulle tavole meneghine e sono meta di pellegrinaggio per lo shopping gastronomico fin dal primo mattino.
Ecco alcuni punti di riferimento che negli anni hanno fatto della qualità il loro leitmotiv, per non farsi mancare nulla durante le feste natalizie: dai negozi storici di prelibatezze fino all’elegante arte della tavola

 

Peck: è il tempio dell’alta gastronomia milanese, negozio storico del centro città dal 1883, è stato per anni fornitore ufficiale di Casa Savoia e ha da poco inaugurato il suo secondo punto vendita nel quartiere Citylife. La sede storica è suddivisa in diversi corner tematici ed ha un’offerta ampia e di alto livello gastronomico che spazia dalla macelleria con tagli di carne pregiati e freschi, alla salumeria dove spiccano in questo momento zamponi, cotechini e salumi selezionati. Seguono le primizie, dove è possibile trovare frutta tropicale di qualità, che arriva per via aerea ed è raccolta al giusto punto di maturazione (foto 2), alle paste fresche dove spiccano i ravioli dai ripieni golosi (foto 3): alla Fontina Valdostana DOP, al foie gras fino alla burrata o al Culatello di Zibello DOP. Alla gastronomia una scelta infinita di piatti pronti freddi e caldi a base di pesce, di verdure o di carne. Famosi i paté, i paterini (mini paté con foie gras e tartufo nero) e le marbré di carne e tartufo (foto 4 e 5), gli antipasti di torte fredde a base di pesce e crostacei (foto 6), i tartufi bianchi freschi, il foie gras (foto 7) e i caviali selezionati. Ampia scelta anche di formaggi freschi e stagionati italiani e stranieri selezionati dai due affinatori della casa (foto 8 e 9). Alla pasticceria: le creme chantilly, al mascarpone o al Grand Marnier da abbinare a pandoro e panettone, le praline e le splendide opere di pasticceria dello chef pâtissier Galileo Reposo che firma torte, bȗche e monoporzioni. I menu per il pranzo di Natale e il cenone di San Silvestro sono degni della tavola di un re e comprendono elaborate specialità come le aragoste guarnite, la torta fredda di astice, numerose terrine e paté fino all’aspic di carne, i timballi di tortellini con tartufo o con granchio reale, tortellini e ravioli con diverse farciture, anatra all’arancia, capponi, tacchini e faraona ripieni, zuppe di pesce, baccalà e branzino con caponata e vari flan di verdure. Tra i dessert di Galileo Reposo: le torte fresche con creme al cioccolato, le morbide ai frutti di bosco o il famoso monte bianco (foto 10) e diverse bȗche (i tronchetti rivisitati dall’alta pasticceria): al mascarpone, panettone e ananas, ai marron glacé, whisky e cioccolato o ai lamponi e litchi. Completano un’offerta di altissima qualità le numerose etichette dei migliori vini italiani e stranieri presenti nella ricca enoteca al piano interrato. I menu interi sono consultabili nei due punti vendita, quello di San Silvestro a partire dal 28 dicembre.

 

Il Salumaio di Montenapoleone: negozio storico di eccellenze gastronomiche, presente in Via Montenapoleone fino dal 1957, attualmente si trova all’interno della meravigliosa cornice di Palazzo Bagatti Valsecchi e comprende anche un bel ristorante. Famoso per la qualità e la ricchezza delle presentazioni che propone, da sempre offre alla sua clientela un’ottima e ricercata selezione di salumi, formaggi italiani ed esteri, paste fresche e preparazioni culinarie elaborate: dai crostacei, al foie gras, ai gelatinati di carne e pesce fino ai sughi pronti. Dedica ogni anno una particolare attenzione alle feste natalizie, con specialità alimentari di grande raffinatezza che arricchiscono la già ampia selezione presente durante l’anno. Le proposte per le prossime festività spaziano dalle crespelle ai ravioli con diverse farciture, ai filetti di bue con diversi condimenti, al carré d’agnello, fagianelle, capponi anatre e dindette dai gustosissimi ripieni. Seguono aragoste, salmoni e branzini, gli aspic di pesce, le galantine di carni bianche e i paté al cucchiaio, fino ai famosi panettoni gastronomici farciti di salumi e formaggi o di pesce. I menu delle feste possono essere visti cliccando qui (foto 11).

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

Photo Credits

Photo 2 : Laura Biffi
Photo 3 : Laura Biffi
Photo 4 : Laura Biffi
Photo 5 : Laura Biffi
Photo 6 : Laura Biffi
Photo 7 : Laura Biffi
Photo 8 : Laura Biffi
Photo 9 : Laura Biffi
Photo 10 : Laura Biffi
Articoli Simili
I più letti del mese
OAD E LA CLASSIFICA 2021 DEI 150 MIGLIORI RISTORANTI EUROPEI
Opinionated About Dining (OAD), la piattaforma globale di recensioni di ristoranti diSteve Plotnicki che celebra il meglio del talento culinario mondiale, ha annunciato lasua attesa classifica dei migliori ristoranti eur... Leggi di più
BIANCO SICILIA DOC 1934 CVA CANICATTÌ
Abbiamo degustato Bianco Sicilia doc 1934, bianco della CVA Canicattì, vino di cui non è la prima volta che parliamo in quanto l’abbiamo selezionato come bianco adatto anche ad accompagnare anche piatti di carne co... Leggi di più
LA CRESCITA DELL’EXPORT VINICOLO ITALIANO E VERAISON GROUP SPA
In francese veraison indica la fase in cui il grappolo giunge a maturazione cambiando la sua pigmentazione, che per noi è l’invaiatura. In italiano, adesso, veraison potrebbe rappresentare la volontà di crescere su... Leggi di più
LA STRADA DEL TARTUFO PASSA PER APPENNINO FOOD
Dire che l’autunno è tempo di tartufi è riduttivo considerato che ce ne sono in ogni stagione, ma non è informazione sorprendente. Affermare invece che a decretare il pregio dei tartufi non sia la terra di provenie... Leggi di più
GELATI NON SOLO D’ESTATE
Si è soliti ritenere che l’estate sia la stagione dei gelati, ed è un’affermazione ovvia perché il caldo richiama alimenti e bevande freschi, ma anche inesatta perché il gelato non ha stagioni. Ci viene da pe... Leggi di più
I 12 VINI ITALIANI E FRANCESI DA NON PERDERE SULLA TAVOLA DELLE FESTE
Natale è passato ma le feste non sono ancora finite, c’è ancora spazio per cene e brindisi. La notte del 31 Dicembre è alle porte e con lei la sontuosa cena che accompagna il passaggio al nuovo anno, seguiranno il ... Leggi di più
CHE STOFFA DI CHAMPAGNE | ABBINAMENTO “TATTILE”
Lo Champagne, si può degustare senza accompagnamenti, ma le occasioni di abbinarlo al cibo non mancano: l’accostamento viene effettuato in base alle caratteristiche dello Champagne, in base cioè alle percezioni olf... Leggi di più
IL MAGICO PAESE DI NATALE PROMUOVE TERRITORIO, ENOGASTRONOMIA E TURISMO
Quella di Babbo Natale è una favola alla quale credono o sono affezionate oramai decine di generazioni di grandi e di bambini, ma nessuno probabilmente ci ha mai creduto così tanto come Pier Paolo Guelfo, imprenditore di... Leggi di più
SHAMBALA UN GIARDINO INCANTATO ASIAN STYLE CON CUCINA FUSION
Shambala  riapre per la bella stagione il suo giardino, per cene in tutta sicurezza e per un doppio appuntamento con il brunch, il sabato e la domenica. Shambala, la locanda asiatica dai grandi alberi, presente da più di... Leggi di più
Il Dolce di Natale, leggero e salutare, firmato da Carlo Cracco
Buono e salutare rappresentano un binomio che talvolta, con un certo senso di rassegnazione, consideriamo alla steregua di un ossimoro. Anche perché i cibi veramente golosi, a torto o a ragione, riteniamo che facciano ma... Leggi di più
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.