08apr 2023
Il museo diffuso a Milano- Il VUMM
Articolo di: Stefania Turato

All' Università degli Studi di Milano  ma da oggi in molti luoghi della città e del mondo, il turista, lo studioso, il ricercatore potranno beneficiare del valore della raccolta e della virtualizzazione dei beni e delle opere conservate negli spazi svolta e appena iniziata per diventare il grande VUMM - Museo Virtuale dell’Università degli Studi di Milano

 

L’ingente patrimonio museale è custodito in diverse sedi universitarie a Milano e in Lombardia ed è stato deciso di valorizzarlo.

 

Eredità degli antichi istituti che hanno dato origine all’Ateneo ed espressione del percorso di conoscenza che fin dalla sua fondazione, si sviluppa quotidianamente nella vita universitaria, le collezioni dell'Ateneo hanno uno speciale valore storico e documentario
VUMM Virtual Unimi Museum è stata realizzato grazie a doni, archivi che contengono tantissime opere d'arte, collezioni, beni.

 

Collezione di Modelli Colturali e di Forme di Allevamento del Frutteto e Vigneto.

"La curatela delle mostre, l’attività archeologica consente sempre buona conoscenza" sostiene Marcella Mattavelli, Responsabile dell’Ufficio Gestione e Valorizzazione dei Beni del Patrimonio Culturale e Museale, "rendendo visibile quello che è invisibile e pare scontato".
Quel che è stato presentato riguarda solo i primi progetti intrapresi
Le attività di accesso al Museo virtuale proseguono con le scuole e i cittadini non specialisti.

 

Con Google Art & Culture, la Ca' Granda, diventa navigabile (13 km percorsi in solo un giorno per una parte del lavoro!) mappata con street view introducendo i visitatori virtuali negli spazi della università addirittura ruotando il bene oggetto di curiosità o studio.
Lo story telling può dunque iniziare, dal simbolo della università, una creazione di Fontana, grazie a un DR code, per tutti.

 

Dal 2011 Google Art & Culture cerca nuove modalità di diffusione di arte e cultura universale che porta in tutto il mondo la Unimi.

 

Rendere accessibile universalmente che con un legame intimo tra Unimi e Google. Una coppia che funziona, evidentemente.

 

Ciò grazie al Prorettore delegato a Innovazione Digitale, Progetti Speciali, Ideazione e Direzione scientifico tecnologica del Vumm Goffredo Haus, la già citata Marcella Mattavelli responsabile anche della   Progettazione, realizzazione e curatela dei contenuti, Adriano Baraté Docente per la Programmazione della Musica, Mattia Tarelli GAPP Senior Analyst di Google e di Google Art and Culture.
E grazie a Michele Lanzinger, Presidente Italia Icom e Direttore del Muse a Trento
Tre “oggetti" emblematici sono stati presentati in anteprima, nel corso della inaugurazione.
Si è ricordata  Minerva, dea della Saggezza e simbolo della Unimi.

 

L’edificio, con funzione di ospedale, vocazione iniziale dell’edificio appunto oggi sede universitaria.
Il Gonfalone storico, disegnato negli anni della fondazione della Unimi per le quattro facoltà originarie.
Poi vi sono i chiostri, tra cui quello chiamato la ghiacciaia, luogo delle pause degli studenti di oggi. Si trattava dello spazio utilizzato dalla farmacia dell’edificio che conservava appunto nella ghiacciaia i medicinali.

 

Il Vumm contiene 1300 immagini, solo oggi e molte di più a cui si potrà i accedere presto, attraverso la porta di Google Art & Culture.
Mangiagalli, primo Rettore della Università, all'inizio pensava di fondare l’Università per i milanesi ma già aveva teso un occhio verso le università europee.
Aggiungiamo a tutto questo grande lavoro, coincide con il Centenario della Università e anche il Centenario del Futurismo.
Centenario per rinascere potremmo dire.
All’ascolto di Gavotte en Roundeau di Bach quale sottofondo musicale … ci aggiriamo per il Vumn.
Il Cortile Maggiore.
L’ Anello Solare, ci suggerisce che necessitiamo del tempo per acquisire Saggezza.

1

2

3

Articoli Simili
I più letti del mese
Il progetto BioQitchen “Fair Food Innovation Lab”
Mauro Benincasa (a destra nella foto 1), Ceo del Gruppo HQ Food & Beverage, ha presentato alla stampa BioQitchen “Fair Food Innovation Lab” brand che affianca le altre tre anime del gruppo operative in divers... Leggi di più
BOLLICINE DAL MONDO, L’APP ON-LINE
Sul palco del Teatro Manzoni di Milano ha debuttato la prima edizione della guida BOLLICINE DEL MONDO innovativo progetto editoriale, in formato esclusivamente digitale, dedicato al meglio della produzione dei vini spuma... Leggi di più
LOCANDA RADICI: SOSTENIBILITÀ, CONTEMPORANEITÀ E SAPORI DELLA MEMORIA
La Locanda Radici si trova a Melizzano, nel Sannio Beneventano, alla confluenza dei fiumi Calore e Volturno, sulle prime pendici occidentali del Taburno.   È luogo non solo di bellezze paesaggistiche, ma anche di giaci... Leggi di più
LA MISCELA PERFETTA PER IL TIRAMISÙ ? È DOLCE DI GOPPION CAFFÈ
Si chiama Dolce ed è la storica miscela di Goppion Caffé  per fare un tiramisù perfetto. Chi lo dice? L’ Accademia del Tiramisù,  durante la serata dedicata alla scoperta della torrefazione. L’annuncio è stat... Leggi di più
IL GRANDE EVENTO DELL’ASSOCIAZIONE VITICOLTORI DI GREVE IN CHIANTI
I Viticoltori di Greve in Chianti si sono riuniti in una associazione di produttori del territorio lo scorso anno e, durante l’evento di presentazione della loro attività nel novembre 2021, hanno raccontato la prop... Leggi di più
ZENI1870 E IL MUSEO DEL VINO MULTIMEDIALE
Dopo quasi due anni di lavoro dedicato alla raccolta e alla catalogazione di foto e di reperti, è stato inaugurato l’Album Digitale del Museo del Vino di Zeni1870, risultato di una collaborazione con vari attori qu... Leggi di più
SARANNO FAMOSI - PROMESSE MANTENUTE, A CURA DI PAOLA RICAS
Il libro “Saranno Famosi” mutua il nome dall’omonima rubrica del mensile La Cucina Italiana, pubblicata quando il magazine era diretto da Paola Ricas. La rubrica era curata da Tony Cuman raffinato somme... Leggi di più
Matteo Torretta è il nuovo chef di  El Porteño Gourmet Milano
El Porteño Gourmet è un ristorante argentino inaugurato nel dicembre del 2019 in pieno centro cittadino, in via Speronari 4.   L’interior design (foto 1 e 2) è firmato da Angus Fiori architects, studio curatore d... Leggi di più
CARNEVALE, MA CON STILE, DA MARCHESI 1824
In occasione di Carnevale, Marchesi 1824 e il Pastry Chef Diego Crosara presentano chiacchiere, tortelli, torte e biscotti decorati in tema carnevalesco.   Ecco le proposte Tortelli: selezione di tortelli vuoti, uvett... Leggi di più
LE GUIDE FOOD DORCHESTER COLLECTION DOVE SCOPRIRE LE METE PIÙ INSTAGRAMMABILI
Le #DCmoments City Guides, ossia e guide ai monumenti e ai siti di interesse architettonico e artistico delle città in cui sono presenti gli hotel Dorchester Collection si sono rivelate progetto vincitore degli Shorty Aw... Leggi di più
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.