21lug 2020
ECOTURISMO E DONNE DEL VINO: SOSTE IN CAMPER CON VISTA VIGNA
Articolo di: CityLightsNews

Siglata un’alleanza tra Le Donne del Vino e il Touring Club Italiano per un Progetto Camper Friendly: in oltre 50 cantine d’Italia si offrono soste di una notte e sconti sullo shopping di vino, si organizzano visite e assaggi a chi fa viaggi in libertà.

 

La vacanza con sosta in camper su vista vigna: è la proposta di turismo eco-sostenibile pensata dalle Donne del Vino nell’anno dedicato a Donne, Vino e Ambiente. Da luglio, molte produttrici aprono le porte delle loro cantine ai turisti in caravan e camper per offrire loro la sosta di una notte fra i vigneti. È il progetto Donne del Vino Camper Friendly creato insieme al TCI - Touring Club Italiano che mira ad avvicinare la grande enologia a chi fa turismo itinerante e, tradizionalmente, intende il viaggio come una scoperta emozionante che lo porta a diretto contatto con la natura, i territori e le persone. L’idea di unire ospitalità al femminile e camper è della donna del vino friulana Elena Roppa.

 

«Il concetto di ospitalità – dice la presidente delle Donne del Vino Donatella Cinelli Colombini - costituisce il punto di partenza del progetto Donne del Vino Camper Friendly che intende proporre i luoghi del vino come destinazioni privilegiate di chi fa viaggi itineranti. Per loro le Donne del Vino hanno pensato a una più ampia offerta di ecoturismo che prevede soste gratuite di una notte, sconti sullo shopping di vini e animazioni (a pagamento) da concordare direttamente con le produttrici: degustazioni all’aperto, pic nic e trekking tra le vigne».

 

Sono già oltre 50 le adesioni delle cantine camper friendly delle Donne del Vino: l’elenco completo si può trovare cliccando qui.
L’iniziativa sarà divulgata anche sul sito del Touring Club Italiano e tramite una newsletter al cluster TCI riservato agli amanti del turismo itinerante.

 

Nel digitale il Touring Club Italiano è forte: oltre 400 mila utenti iscritti al sito, 8 milioni di utenti unici e 22 milioni di pagine visualizzate nel 2019. Altro elemento da tenere presente è il profilo dei “followers” che corrisponde a persone di età superiore ai 35 anni, prevalentemente con famiglia e laurea. Un identikit abbastanza vicino a quello del tipico turista del vino italiano. Infatti fra le categorie su cui si orienta la ricerca nei canali del TCI, nelle prime posizioni oltre ai viaggi, c’è il “Food e dining”.

 

Tornando all’argomento caravan-camper esso costituisce il terzo tematismo, per numero di utenti registrati, fra i cluster proposti dal Touring Club Italiano, con oltre 12.000 persone che ricevono periodicamente informazioni e proposte sull’argomento. Le pagine visitate lo scorso anno sono state 800.000 e il dato è in continua crescita.

 

Turisti in caravan e camper quanti sono e cosa vogliono
Nel 2017 già circolavano nel nostro Paese mezzo milione di caravan-camper (crescita annua del 14,8% per i camper e dell’8,5% per i caravan) che facevano viaggiare 3 milioni di italiani amanti della vacanza en plein air a cui si aggiungevano 2,6 di arrivi dall’estero. È probabile che questi flussi non subiscano lo stesso contraccolpo degli altri segmenti turistici a causa dell’epidemia Covid-19, anzi aumentino. Infatti se esiste una vacanza “covid free” è proprio quella che permette di avere la propria “casetta”, il proprio letto, il proprio cuscino, la propria zona pranzo, in ogni tappa del viaggio.
Il turismo itinerante europeo ha nei tedeschi (1/3 delle nuove immatricolazioni) i maggiori utenti, genera 667 milioni di pernottamenti e un fatturato di 13,6 miliardi. Un tesoretto che vale la pena di guardare con molta attenzione soprattutto perché chi ama il turismo all’aria aperta desidera sostare a diretto contatto con la natura privilegiando il turismo eco-sostenibile al di fuori delle tradizionali rotte dei grandi flussi.

 

Le cantine delle Donne del Vino super destinazioni di turismo itinerante

 

Quale migliore destinazione delle cantine delle Donne del Vino per chi viaggia en plein air? Il segmento femminile dell’enologia ha un grado di attenzione all’ambiente molto alto testimoniato anche dal sondaggio effettuato nel 2017 fra le socie in cui il numero di cantine BIO o biodinamiche era di 7 punti percentuali superiore alla media. A questo si unisce l’orientamento produttivo verso i vini di alta qualità e la particolare attitudine all’accoglienza per cui il 91% delle cantine ha il punto vendita e il 79% la ristorazione.

 

1

2

Articoli Simili
I più letti del mese
PECK –UOVA DI PASQUA 2018 | LE NUOVE CREAZIONI DI GALILEO REPOSO
Una Pasqua luminosa e colorata quella firmata Peck per il 2018.
 Galileo Reposo, pastry-chef della maison, quest’anno ha lavorato il cioccolato giocando su luce e colori, dando vita a tre raffinati e golosi capolav... Leggi di più
LIVE WINE 2018 | IL SALONE INTERNAZIONALE DEL VINO ARTIGIANALE
LIVE WINE. Il Salone Internazionale del Vino Artigianale alla sua quarta edizione. Sabato 3, Domenica 4 e Lunedì 5 Marzo torna l’evento più importante dell’anno dedicato alle produzioni vitivinicole artigiana... Leggi di più
SI È CHIUSA LA VENTESIMA EDIZIONE DI SUMMA
Domenica 9 aprile circa 1.400 visitatori internazionali hanno preso parte al ventennale di Summa, la kermesse organizzata da Alois Lageder a Casòn Hirshprunn e Tòr Loewengang (Magrè, BZ)   Presenti oltre 500 ospiti al ... Leggi di più
PIER52, RISTORANTE PER OGNI STAGIONE
Aggiornamento 12 febbraio 2016 San Valentino “Sapore di sale, sapore di mare” cantava Gino Paoli e chissà quante storie d'amore sono nate sulle note della sua canzone! Del resto anche a tavola - stando alle cronache di... Leggi di più
AL VIA I NUOVI CORSI DELL’ACCADEMIA GUALTIERO MARCHESI
Ritornano anche per il nuovo anno scolastico i corsi dell’Accademia milanese  del Maestro Gualtiero Marchesi, con un ricco calendario e tante novità.  I corsi per gourmet, una proposta unica per appassionati e ama... Leggi di più
“PIZZA IN BRERA” DA BIOESSERÌ CON LELLO RAVAGNAN DEL GRIGORIS
Una imperdibile degustazione del piatto più emblematico della cucina italiana. Bioesserì Brera, ristorante biologico nel centro di Milano, ospita lunedì 11 dicembre Lello Ravagnan del Grigoris di Mestre (Ve). Alla prima ... Leggi di più
A SAN VALENTINO DILLO CON UN VINO... O CON UN DRINK
I vini di San Valentino: Moscato di Trani Di Filippo Una cena romantica conclusa con un vino altrettanto romantico per il suo colore dorato, la freschezza del bouquet e la dolcezza del gusto?. E’ quanto di meglio... Leggi di più
AUTOCHTONA 2017 14° FORUM DEI VINI AUTOCTONI: I TRE LAGREIN
Tasting Lagrein 2017: tre i premi assegnati: uno per ognuna delle tipologie più tipiche del Lagrein di Alto Adige. Fresco quando rosato, scuro e corposo adatto a buon invecchiamento oppure fruttato e pieno: il Lagrein ha... Leggi di più
HA APERTO IL CAFFÈ PASTICCERIA ROSCIOLI IN PIAZZA BENEDETTO CAIROLI A ROMA
Il distretto gourmet nel cuore di Roma si allarga e spazia nella pasticceria e nella caffetteria. Alessandro e Pierluigi Roscioli hanno rilevato la storica Pasticceria Bernasconi e hanno creato la loro personale versione... Leggi di più
I RISTORANTI ADERENTI AL PROGETTO LOL CONTRO LO SPRECO... I PRIMI 10
Il progetto LoL- “LeftOver Lovers” voluto e promosso da De-Lab, di cui abbiamo scritto qui e qui, si sta avvicinando alla fase operativa. I ristoranti salentini che hanno aderito al progetto di sensibilizzazi... Leggi di più

 berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.