19dic 2023
Da 43 anni Villa Franciacorta apre le porte per lo Spiedo di Natale
Articolo di: CityLightsNews

Villa Franciacorta ama le tradizioni e il rapporto indissolubile che lega un territorio ai prodotti che è in grado di generare e alle persone che lo abitano. Lo Spiedo di Natale è, nel tempo, diventato un appuntamento irrinunciabile e non solo: un’occasione per tenere vivi un sapere e una cultura che altrimenti andrebbero a sparire.

 

Villa Franciacorta apre così i festeggiamenti di Natale da 43 anni, con lo Spiedo Bresciano che è il protagonista assoluto di un evento che coniuga tradizione, cultura, storia, passione, rispetto e li vuole divulgare e condividere in un momento unico nel suo genere.

 

Tramandata di generazione in generazione, l’arte della preparazione dello spiedo arriva fino ai giorni nostri grazie all’impegno e alla dedizione che molti hanno profuso nel tutelare quello che è il piatto che più rappresenta la “brescianità”.

 

"Conoscere la tradizione culinaria italiana significa conoscere la storia del nostro paese, così come portarla avanti significa preservare una parte fondamentale della nostra cultura" dichiara Roberta Bianchi (nella foto). La volontà di Villa Franciacorta di portare avanti saperi e tradizioni, infatti, non emerge solamente nel contesto di eventi pubblici, ma è un modus operandi che caratterizza anche eventi privati come appunto lo spiedo degli auguri.

 

A curare l’intera preparazione è stato Emilio Zanola della storica Trattoria Castello di Serle, in provincia di Brescia, famoso per essere uno dei migliori esponenti nella preparazione di questo piatto, proposto seguendo rigorosamente il disciplinare dello Spiedo De. Co.

 

E’ lo stesso Zanola a raccontare le origini dello spiedo che affonda la proprie radici fin dai testi Omerici passando da Leonardo che inventò il metodo per far girare lo spiedo, fino ad arrivare verso la fine degli anni cinquanta, periodo post bellico, in cui la miseria e le privazioni erano compagne inseparabili e dove la maggior preoccupazione delle famiglie era quella di riuscire a mettere in tavola qualcosa da accompagnare alla solita e per fortuna, immancabile, polenta. Essendo gli animali da cortile e d’allevamento destinati alla vendita o al lavoro nei campi, non rimaneva che la cattura di piccola selvaggina. Pian piano, lo spiedo diventa una leccornia, arricchendosi, inevitabilmente, dei riti di preparazione e di cottura che gli permettono, entro breve tempo, di diventare la specialità gastronomica simbolo della nostra comunità.”

 

L’edizione 2023 dello Spiedo ha visto, come da tradizione, un pairing con vini millesimati di Villa Franciacorta, in un incontro magico, emblema di valori, sapere ed emozioni.

 

L’Aperitivo si è aperto brindando con Bokè Villa Franciacorta Rosè Brut in formato magnum nei millesimi 2016 e 2018. Il 2016 ha stupito tutti per eleganza, complessità, finezza, struttura e bouquet di gran classe. Il 2018 si è fatto notare per la sua esuberanza e ricchezza, espressione del millesimo successivo alla gelata del 2017, un compendio di energie di due stagioni concentratesi in una, con esplosione di note di zenzero che caratterizzano fortemente e rendono unico e inconfondibile proprio il millesimo 2018.
La Minestrina Sporca ha aperto anche quest’anno il convivio.

 

Realizzata da Andrea Marenzi, Chef e patron di éla osteria in Villa "la Minestrina Sporca prepara lo stomaco allo spiedo ed è preludio di un’esperienza unica e ricca di fascino” ha spiegato Roberta Bianchi. Per l’edizione 2023 si è scelto di accompagnare questo piatto a Diamant Villa Franciacorta Pas Dosè Millesimato 2018, 85% Chardonnay, 15% Pinot Nero, un Franciacorta dalla personalità spiccata, dalla purezza tipica del Diamante e la freschezza, la complessità e le note iodate che solo vigne vecchie e un grande terroir sanno generare. Svela un concerto di sentori che rimandano al mare; spiccano fra queste le note iodate esaltate dalla complessità ottenuta dalla parziale fermentazione in barrique per 6 mesi e successivi 60 di affinamento sui lieviti.

 

Il protagonista assoluto di questa occasione di festa è stato lo Spiedo Bresciano, che si sposa alla perfezione con i due vini scelti: il Cru Cuvette Villa Franciacorta Brut Millesimato 2018 e Bianchi Roncalli Sebino IGT Barbera 2015, in un gioco che ha permesso ai commensali di scegliere l’abbinamento migliore.

 

Cuvette, il cru di casa Villa Franciacorta e da sempre emblema dello Sparkling Menu, manifestazione nata nel 2001 per diffondere la cultura del Franciacorta a tutto pasto conferma di essere il pairing perfetto, grazie alla sua struttura generosa e accattivante e a quella vivace freschezza che rende il binomio davvero perfetto e invitante.

 

Non di meno, Bianchi Roncalli 2015, il Barbera, vinificato in purezza, affinato 2 anni in barriques e 5 in bottiglia, caratterizzato da un color rosso rubino intenso di gran classe, è stato capace di sorprendere grazie all’inebriante profumo di frutta rossa e spezie dolci ed ha stupito per armonia, corpo e grande piacevolezza che ha reso l’abbinamento allo spiedo, ancora una volta veramente speciale ed unico.

 

Sua Maestà, lo spiedo del castello di Serle, protagonista della serata, ha appagato e ancora una volta sorpreso gli ospiti per la perfetta cottura, la morbidezza delle carni e la squisita nota leggermente amarognola che caratterizza questo piatto della tradizione. Il trucco sta nelle dimensioni tutte uguali dei pezzi di carne e costine che, grazie alla lenta cottura, raggiungono la perfezione assoluta. A Cuvette e Bianchi Roncalli il compito di valorizzare il piatto in un matrimonio che non ha eguali.

 

Il brindisi finale ha visto protagoniste due eccellenze: Briolette Villa Franciacorta Rosè Demi-Sec e il Panettone Artigianale Tiepolo della pasticceria Mille. Un perfetto abbinamento cromatico che già alla vista ha saputo stupire e attivare le papille gustative dei commensali. Briolette, il primo rosè prodotto da Villa Franciacorta e premiato da Luca Maroni per diversi anni come miglior Rosè d’Italia, è stato presentato nella sua elegante veste in tessuto rosa degno di una dama di gran classe, e il panettone ricoperto da un manto goloso di cioccolato rosa Tiepolo e puntini rossi di ribes.

 

Goloso già al naso, questo vino in bocca sprigiona note di pasticceria e di fragoline di bosco che esaltano le morbide amarene candite e le gocce di cioccolato fondente del “Tiepolo”. La cremosità di Briolette amoreggia con la copertura di cioccolato rosa Tiepolo in un bacio goloso e seducente dal finale fresco e sorprendente dato dai ribes a guarnizione che sublimano grazie alla sapidità, la freschezza e l’effervescenza di un incontro amoroso al calar del sole.

 

"Così noi, a Villa Franciacorta amiamo condividere con gli amici di sempre, la gioia della tavola. Un'occasione per raccontare i successi di una squadra giovane dal cuore antico che accogliamo con noi ad abbracciare con entusiasmo rinnovato nuovi progetti e a portare avanti quelli di sempre anche in ambito sociale come i progetti a sostegno della associazione Ninos Que Esperan. Il vino che è racconto, veicolo di storia, cultura, passione, amore, ed espressione di un grande terroir, diventa così anche momento di crescita personale e di riscatto sociale. Un brindisi è un momento di gioia e la gioia è ancor più grande se condivisa: la gioia di regalare grandi emozioni!"

1

2

Articoli Simili
I più letti del mese
LA CRESCITA DELL’EXPORT VINICOLO ITALIANO E VERAISON GROUP SPA
In francese veraison indica la fase in cui il grappolo giunge a maturazione cambiando la sua pigmentazione, che per noi è l’invaiatura. In italiano, adesso, veraison potrebbe rappresentare la volontà di crescere su... Leggi di più
GELATI NON SOLO D’ESTATE
Si è soliti ritenere che l’estate sia la stagione dei gelati, ed è un’affermazione ovvia perché il caldo richiama alimenti e bevande freschi, ma anche inesatta perché il gelato non ha stagioni. Ci viene da pe... Leggi di più
I 12 VINI ITALIANI E FRANCESI DA NON PERDERE SULLA TAVOLA DELLE FESTE
Natale è passato ma le feste non sono ancora finite, c’è ancora spazio per cene e brindisi. La notte del 31 Dicembre è alle porte e con lei la sontuosa cena che accompagna il passaggio al nuovo anno, seguiranno il ... Leggi di più
IL MAGICO PAESE DI NATALE PROMUOVE TERRITORIO, ENOGASTRONOMIA E TURISMO
Quella di Babbo Natale è una favola alla quale credono o sono affezionate oramai decine di generazioni di grandi e di bambini, ma nessuno probabilmente ci ha mai creduto così tanto come Pier Paolo Guelfo, imprenditore di... Leggi di più
CHE STOFFA DI CHAMPAGNE | ABBINAMENTO “TATTILE”
Lo Champagne, si può degustare senza accompagnamenti, ma le occasioni di abbinarlo al cibo non mancano: l’accostamento viene effettuato in base alle caratteristiche dello Champagne, in base cioè alle percezioni olf... Leggi di più
SHAMBALA UN GIARDINO INCANTATO ASIAN STYLE CON CUCINA FUSION
Shambala  riapre per la bella stagione il suo giardino, per cene in tutta sicurezza e per un doppio appuntamento con il brunch, il sabato e la domenica. Shambala, la locanda asiatica dai grandi alberi, presente da più di... Leggi di più
Il Dolce di Natale, leggero e salutare, firmato da Carlo Cracco
Buono e salutare rappresentano un binomio che talvolta, con un certo senso di rassegnazione, consideriamo alla steregua di un ossimoro. Anche perché i cibi veramente golosi, a torto o a ragione, riteniamo che facciano ma... Leggi di più
Botticino Noventa: i grandi vini di un piccolo territorio
Noventa è un’ azienda vitivinicola a conduzione famigliare di Botticino Mattino, borgo nel cuore della zona DOC bresciana Botticino.   Fondata nel 1970, la cantina dispone di 11 ettari vitati di proprietà disposti... Leggi di più
EAST MARKET, L’EVENTO VINTAGE MILANESE TORNA DOMENICA 22 MAGGIO 
Nuovo appuntamento con East Market, l’evento del vintage milanese dedicato a privati e professionisti, dove tutti possono comprare, vendere e scambiare. 300 selezionati espositori da tutta Italia tornano con miglia... Leggi di più
Intelligenza artificiale e turismo. La parola a Febo Leondini
In attesa del BTO - Be Travel Onlife, che si svolgerà a Firenze il 22 e il 23 novembre che tratterà anche il tema Intelligenza Artificiale e Turismo, abbiamo chiesto a un esperto del settore di darci una chiave di lettur... Leggi di più
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.