20ago 2021
ZUPPETTA DI BACCALÀ, GAMBERI E CALAMARI
Articolo di: Fabiano Guatteri
Tempo di realizzazione : 40 minui

Procedimento

Sciacquate i gamberoni, sgusciateli, incideteli lungo il dorso ed estraete il filo intestinale.

 

Raccogliete teste e carapaci in una casseruola, copriteli d’acqua (foto 1), portate in ebollizione schiumando, quindi fate sobbollire 20 minuti: i gusci devono rimanere immersi.

 

 

 

 

 

 

Filtrate il fumetto ottenuto e, se necessario, fatelo restringere sino a ottenere 4 dl circa.

 

 

 

 

 

 

Sciacquate i calamari, svuotateli estraendo anche il gladio, eliminate interiora, occhi e becco; spellate le sacche, staccate le pinne.

 

Incidete le sacche nel senso della lunghezza e apritele a libro, incidetele interamente con tagli diagonale distanti 2 mm prima in un senso poi in quello opposto in modo da formare un reticolo; tagliate le sacche a strisce larghe 2-3 cm. (foto 2); cuocendo, si arrotoleranno presentando esternamente la parte incisa: otterrete così calamari teneri che raccolgono al meglio il fondo di cottura.

 

 

 

 

 

 

Tagliate il baccalà a pezzi di 50 e 100 g.

 

 

 

 

 

 

 

Sbucciate e affettate la cipolla.

 

Scaldate l’olio in una padella meglio se tipo wok e rosolatevi i gamberi per un minuto (foto 3), quindi sgocciolateli con una paletta e disponeteli in un piatto.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Versate i tentacoli e le pinne nella padella, dopo 30 secondi unite le sacche e dopo circa 2 minuti lasciando arrotolare le strisce (foto 4); sgocciolate i calamari, che avranno formato un fondo di cottura e uniteli ai gamberi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Versate nella padella la cipolla e fatevi appassire la cipolla per circa 10 minuti a fuoco basso e mescolando spesso (foto 5). Unite il baccalà, lasciatelo insaporire quindi lasciatelo cuocere a fiamma bassa e a recipiente coperto circa 10 minuti muovendo spesso avanti e indietro la padella e controllando che l’ambiente di cottura sia umido grazie al liquido che il baccalà cederà.

 

 

 

 

 

 

Nel frattempo portate il forno a 50 °C, infornate gamberi e calamari e spegnete il forno.

 

 

 

 

 

 

Bagnate con il fumetto di gamberi il baccalà e lascate cuocere altri 10 minuti  (foto 6) o sin quando il baccalà sarà tenero secondo i vostri gusti e lasciate a fine cottura restringere leggermente il fondo di cottura a recipiente scoperto.

 

 

 

 

 

 

Disponete nei piatti fondi il baccalà, i gamberi e i crostacei; unite al brodo di cottura la salsa ponzu e il mirin o, in alternativa, salatelo leggermente, mescolate e versatelo nei piatti quindi servite (foto 7).

Ingredienti per 2 persone

1 cipolla ramata piccola
400 g di baccalà ammollato
6 gamberoni
2 calamari medio piccoli
1 cucchiaio di salsa ponzu shoyu (facoltativa) 
1 cucchiaino di shin mirin (facoltativo) 
4 cucchiai di olio extravergine di oliva
sale

1

2

3

4

5

6

7

Articoli Simili
I più letti del mese
ACCADE A NATALE | IL PANETTONE IN TRE RACCONTI
Questo periodo prevede che il Panettone sfili nelle Hit Parade di Re Panettone e a Panettoni d’Italia, portato con i guanti (di lattice, che brutto) con punteggi che vanno tra i 75 e i 90 dando indicazioni sui Pane... Leggi di più
BACCALÀ IN UMIDO BIANCO A REGOLA D’ARTE
IL MENU DEI VINI. QUANDO SONO I VINI A SCEGLIERE I PIATTI
I vini, come i piatti, non vanno serviti casualmente
. Ciò perché un buon banchetto richiede altrettanto buoni vini.
 Il menu dei vini.C’è chi dice che il vino vale metà pasto e pertanto se non è presente, o se n... Leggi di più
LA RETE DELLA RISTORAZIONE ITALIANA CRESCE E RINNOVA LE RICHIESTE AL GOVERNO: 8 LE MISURE ESSENZIALI
La ristorazione e uno tra i settori più colpiti ed è in grave sofferenza. Non vi sono certezze se non i costi sempre più  insostenibili di una chiusura prolungata Ma i ristoratori cosa dicono?Dopo il primo aèpello sottos... Leggi di più
IL MENU CON VISTA DELLA TERRAZZA TRIENNALE
Gualtiero Marchesi spiegava che l’antipasto svolge un ruolo importante perché, per usare le sue parole, “dà il timbro” all’intero menu. In qualche modo se piace sveglia l’interesse gastronom... Leggi di più
I CALICI DI SAN VALENTINO: 40 VINI PIÙ 4 CONFEZIONI REGALO
Resta sempre un appuntamento importante la ricorrenza di San Valentino e, a volte, con risvolti sociali davvero rilevanti, per le iniziative che può stuzzicare un simile evento. Un aspetto, quello sociale che, secondo no... Leggi di più
LA GENISIA TORREVILLA: PARTIAMO DALLE BASI | UNA NUOVA LINEA PRODUTTIVA
E’ sicuramente un’esperienza non comune degustare le basi di un vino ancor prima di assaggiarlo. Ma cosa sono le basi? Alla produzione di alcuni spumanti, ma non solo, possono concorrere più vini con caratter... Leggi di più
DOSSIER NUTRIZIONE E GELATO. IL GELATO È ALIMENTO SANO? FACCIAMO CHIAREZZA
L’IGI – Istituto del Gelato Italiano  è nato nel 1991 voluto dalle industrie gelatiere più intraprendenti ed attente al prodotto, con lo scopo di far conoscere e promuovere il gelato italiano. Nel 1993 l&rsqu... Leggi di più
NESPRESSO PRESENTA ARABICA ETHIPIA HARRAR E ROBUSTA HARRAR
Nespresso che racconta la nascita del caffe’, e la sua storia. Nespresso presenta le nuove Limited Edition che celebrano i luoghi d’origine e la nascita del caffè, dando inizio a un percorso di racconto della... Leggi di più
SCUOLA LA ZOLLA, MILANO: CROWDFUNDING PER BLOG E BIBLIOTECA DIGITALE
Scuola La Zolla, Milano: Crowdfunding per Zolleggiamo, blog e biblioteca digitale. E’ partita sulla piattaforma Eppela – e terminerà il 18 marzo- la campagna di crowdfunding, lanciata dalla Scuola Cooperativa La Zolla d... Leggi di più
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.