15gen 2024
Degustazione dello Steinbock Alcohol Free Sparkling Hofstätter
Articolo di: Fabiano Guatteri

In pieno dry January, il mese senza alcol dedicato al detox per smaltire i banchetti delle festività natalizie, abbiamo degustato Steinbock Alcohol Free Sparkling, della linea Steinbock Selection DR. Fischer – Hofstätter che comprende anche uno Steinbock Alcohol Free fermo prodotto con le stesse uve. La casa vinicola J. Hofstätter  ha una lunga tradizione ed è tra le più reputate cantine altoatesine.

 

Di fronte a un fiorire di sedicenti vini alcol free che del vino hanno forse solo il colore, abbiamo dato fiducia a questa etichetta e la degustazione ci ha dato ragione. Nasce da uve riesling renano, vitigno con un’acidità perfetta per essere spumantizzato, allevate in Germania. Il vino ottenuto è dealcolato grazie a una tecnica innovativa che permette di mantenerne gli aromi. Il vino, cioè, è immesso in un’apposita apparecchiatura, dove è ridotta la pressione atmosferica (a circa 15 mbar). Com’è noto la temperatura di ebollizione dei liquidi diminuisce con il diminuire della pressione atmosferica: in alta montagna, dove la pressione è più bassa, l’acqua bolle sotto i 100 °C. L’apparecchiatura utilizzata per dealcolare il vino abbassando la pressione, abbassa il punto di ebollizione dell’alcool portandola da circa 78 °C a 25- 30 °C, praticamente i gradi calore che raggiunge un vino d’estate senza per questo snaturarsi. Con questo procedimento l’elegante corredo aromatico del Riesling viene pressoché preservati.

 

Note gustative

Nel calice riflette colore giallo paglierino con riflessi verdini, percorso da bollicine finissime.
Al naso, pur non avendo la spinta dell’alcol, si avverte un delicato aroma tipico del vitigno, con sentori di mela, note citrine e vaghe nuance di miele millefiori e di lievito.
In bocca l’impatto è morbido è si rivela verticale, con ricordi spiccati di mela, ritorni di lievito, ed è rinfrescante e di grande piacevolezza.

 

Abbinamenti
Da aperitivo anche accompagnato con appetizer, dim sum, pasticceria salata. Antipasti preferibilmente di pesce. Da stappare con gli amici anche fuori pasto.

Il vino dealcolato non toglie nulla a chi preferisce il vino alcolico e dà un’opportunità in più a un’altra fascia di consumatori.

 

I dealcolati della linea Steinbock – spiega Foradori Hofstätter – sono prodotti premium, ottenuti da basi Riesling di alta qualità. Non hanno nulla a che fare con i succhi di uva presenti nel mercato e non possono essere paragonati agli stessi, per metodo di produzione, ma anche a livello di gusto e olfattivo.”

1

2

Articoli Simili
I più letti del mese
LA CRESCITA DELL’EXPORT VINICOLO ITALIANO E VERAISON GROUP SPA
In francese veraison indica la fase in cui il grappolo giunge a maturazione cambiando la sua pigmentazione, che per noi è l’invaiatura. In italiano, adesso, veraison potrebbe rappresentare la volontà di crescere su... Leggi di più
GELATI NON SOLO D’ESTATE
Si è soliti ritenere che l’estate sia la stagione dei gelati, ed è un’affermazione ovvia perché il caldo richiama alimenti e bevande freschi, ma anche inesatta perché il gelato non ha stagioni. Ci viene da pe... Leggi di più
I 12 VINI ITALIANI E FRANCESI DA NON PERDERE SULLA TAVOLA DELLE FESTE
Natale è passato ma le feste non sono ancora finite, c’è ancora spazio per cene e brindisi. La notte del 31 Dicembre è alle porte e con lei la sontuosa cena che accompagna il passaggio al nuovo anno, seguiranno il ... Leggi di più
IL MAGICO PAESE DI NATALE PROMUOVE TERRITORIO, ENOGASTRONOMIA E TURISMO
Quella di Babbo Natale è una favola alla quale credono o sono affezionate oramai decine di generazioni di grandi e di bambini, ma nessuno probabilmente ci ha mai creduto così tanto come Pier Paolo Guelfo, imprenditore di... Leggi di più
SHAMBALA UN GIARDINO INCANTATO ASIAN STYLE CON CUCINA FUSION
Shambala  riapre per la bella stagione il suo giardino, per cene in tutta sicurezza e per un doppio appuntamento con il brunch, il sabato e la domenica. Shambala, la locanda asiatica dai grandi alberi, presente da più di... Leggi di più
CHE STOFFA DI CHAMPAGNE | ABBINAMENTO “TATTILE”
Lo Champagne, si può degustare senza accompagnamenti, ma le occasioni di abbinarlo al cibo non mancano: l’accostamento viene effettuato in base alle caratteristiche dello Champagne, in base cioè alle percezioni olf... Leggi di più
Il Dolce di Natale, leggero e salutare, firmato da Carlo Cracco
Buono e salutare rappresentano un binomio che talvolta, con un certo senso di rassegnazione, consideriamo alla steregua di un ossimoro. Anche perché i cibi veramente golosi, a torto o a ragione, riteniamo che facciano ma... Leggi di più
Botticino Noventa: i grandi vini di un piccolo territorio
Noventa è un’ azienda vitivinicola a conduzione famigliare di Botticino Mattino, borgo nel cuore della zona DOC bresciana Botticino.   Fondata nel 1970, la cantina dispone di 11 ettari vitati di proprietà disposti... Leggi di più
EAST MARKET, L’EVENTO VINTAGE MILANESE TORNA DOMENICA 22 MAGGIO 
Nuovo appuntamento con East Market, l’evento del vintage milanese dedicato a privati e professionisti, dove tutti possono comprare, vendere e scambiare. 300 selezionati espositori da tutta Italia tornano con miglia... Leggi di più
Intelligenza artificiale e turismo. La parola a Febo Leondini
In attesa del BTO - Be Travel Onlife, che si svolgerà a Firenze il 22 e il 23 novembre che tratterà anche il tema Intelligenza Artificiale e Turismo, abbiamo chiesto a un esperto del settore di darci una chiave di lettur... Leggi di più
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.