31gen 2024
Il Nobile di Montepulciano Riserva di Fattoria della Talosa

La storia contemporanea di Fattoria della Talosa, azienda vitivinicola a Montepulciano, e della famiglia Jacorossi, inizia dall’acquisto della proprietà nel 1972 da parte di quest’ultimi. Tutto ha inizio da un’intuizione di Angelo, imprenditore romano, allora alla ricerca di un buen ritiro dove stemperare la frenesia della vita cittadina. Dopo aver trovato a Montepulciano una piccola cantina con un angolo di terra l’acquista e stabilisce con il luogo un legame tutt’ora indissolubile per la sua famiglia. Negli anni la piccola cantina è cresciuta arrivando ad avere oggi 33 ettari di vigneti

 

 

Edoardo Mottini Jacorossi, CEO di Talosa ci presenta il loro contesto in cui, negli ultimi decenni ha, con la partecipazione della famiglia, ridisegnato le proprie strutture, ridefinito la produzione vinicola

 

Negli ultimi anni abbiamo sostenuto numerosi investimenti con l’obiettivo di portare il nostro marchio ai vertici dell’enologia italiana. Abbiamo lavorato tanto per dare un nuovo volto all’azienda, tenendo sempre ben chiari all’orizzonte i nostri traguardi: produrre vini di alta qualità e promuovere un’offerta esperienziale legata al vino che potesse portare gli appassionati e i visitatori a godere delle bellezze di un territorio unico, immergendosi nella cultura e nel nostro stile di vita.

Talosa quindi è cresciuta e continua a crescere molto ogni giorno. Già da tempo ormai abbiamo rinnovato alcuni ambienti, ad esempio il nuovo centro aziendale e la ristrutturazione della Cantina Storica, e abbiamo apportato innovazioni in vigna con diversi impianti nei vigneti. Più recentemente invece abbiamo inaugurato una nuova sala degustazione adiacente alla cantina, uno spazio un tempo utilizzato come rifugio contro i bombardamenti durante la Seconda Guerra Mondiale, che oggi abbiamo riportato alla luce”.

 

 

In questo approfondimento vi vogliamo raccontare di due annate del loro Vino Nobile di Montepulciano Riserva. Un’etichetta che nasce dai terreni più argillosi presenti sia in due vigne di quasi 50 anni (Vigna Camponi Vecchia e Vigna Costa Vecchia) così come in una di 20 anni (Vigna Camponi) che conferiscono grande eleganza e territorialità a un vino che profuma di Sangiovese e della terra sui cui le sue uve sono cresciute.

 

Nel processo della vinificazione, uguale per entrambi i millesimi, dopo una accurata selezione delle uve, la fermentazione alcolica dura dai 20 ai 25 giorni in serbatoi tronco conici di acciaio. La successiva malolattica viene completata in vasche di acciaio, con una parte in legno. In seguito il vino matura per un anno in tonneaux di rovere francese nuovi e di secondo passaggio, a cui segue l’assemblaggio e la maturazione per altri due anni in botti grandi di rovere di Slavonia. Infine, l’affinamento in bottiglia dura per almeno altri sei mesi.

 

Vino Nobile di Montepulciano Riserva DOCG 2017 (foto 1)

 

Da solo Sangiovese appare nel calice con una veste di colore rubino intenso. Il naso di buona complessità apre su piccoli frutti rossi tra cui ciliegia, more, mirtillo, a tratti un po’ sotto spirito, sfuma poi su un tocco di arancia rossa, per poi passare al pepe verde, seguito da noce moscata, da ginepro, un tocco balsamico a chiudere. Al palato ha struttura, con tannini presenti, setosi equilibrati da freschezza, poi è sapido, in un sorso equilibrato, senza dubbio persistente, con un buon equilibrio e un retrogusto sui piccoli frutti e sul balsamico.

 

 

Vino Nobile di Montepulciano Riserva DOCG 2018 

 

Da solo Sangiovese appare nel calice con una veste di colore rubino intenso, dai riflessi violacei. I profumi di buona complessità esordiscono con piccoli frutti come per l’annata precedente, poi ha un tocco agrumato di arancia rossa, seguito da spezie tra noce moscata e vaniglia. All’assaggio è leggermente più agile, con tannini presenti stemperati da freschezza, seguiti da una sensazione sapida, un buon equilibrio nel complesso, per poi essere di buona lunghezza dal retrogusto giocato sui piccoli frutti e su sensazioni speziate.

 

 

Troviamo nell’interpretazione di entrambe le annate un’ottima interpretazione del Sangiovese, sia sul piano agronomico che nell’interpretazione in cantina, così come una lettura corrispondente del contesto territoriale del Nobile di Montepulciano.

 

1

2

3

4

Articoli Simili
I più letti del mese
LA CRESCITA DELL’EXPORT VINICOLO ITALIANO E VERAISON GROUP SPA
In francese veraison indica la fase in cui il grappolo giunge a maturazione cambiando la sua pigmentazione, che per noi è l’invaiatura. In italiano, adesso, veraison potrebbe rappresentare la volontà di crescere su... Leggi di più
GELATI NON SOLO D’ESTATE
Si è soliti ritenere che l’estate sia la stagione dei gelati, ed è un’affermazione ovvia perché il caldo richiama alimenti e bevande freschi, ma anche inesatta perché il gelato non ha stagioni. Ci viene da pe... Leggi di più
I 12 VINI ITALIANI E FRANCESI DA NON PERDERE SULLA TAVOLA DELLE FESTE
Natale è passato ma le feste non sono ancora finite, c’è ancora spazio per cene e brindisi. La notte del 31 Dicembre è alle porte e con lei la sontuosa cena che accompagna il passaggio al nuovo anno, seguiranno il ... Leggi di più
IL MAGICO PAESE DI NATALE PROMUOVE TERRITORIO, ENOGASTRONOMIA E TURISMO
Quella di Babbo Natale è una favola alla quale credono o sono affezionate oramai decine di generazioni di grandi e di bambini, ma nessuno probabilmente ci ha mai creduto così tanto come Pier Paolo Guelfo, imprenditore di... Leggi di più
SHAMBALA UN GIARDINO INCANTATO ASIAN STYLE CON CUCINA FUSION
Shambala  riapre per la bella stagione il suo giardino, per cene in tutta sicurezza e per un doppio appuntamento con il brunch, il sabato e la domenica. Shambala, la locanda asiatica dai grandi alberi, presente da più di... Leggi di più
CHE STOFFA DI CHAMPAGNE | ABBINAMENTO “TATTILE”
Lo Champagne, si può degustare senza accompagnamenti, ma le occasioni di abbinarlo al cibo non mancano: l’accostamento viene effettuato in base alle caratteristiche dello Champagne, in base cioè alle percezioni olf... Leggi di più
Il Dolce di Natale, leggero e salutare, firmato da Carlo Cracco
Buono e salutare rappresentano un binomio che talvolta, con un certo senso di rassegnazione, consideriamo alla steregua di un ossimoro. Anche perché i cibi veramente golosi, a torto o a ragione, riteniamo che facciano ma... Leggi di più
Botticino Noventa: i grandi vini di un piccolo territorio
Noventa è un’ azienda vitivinicola a conduzione famigliare di Botticino Mattino, borgo nel cuore della zona DOC bresciana Botticino.   Fondata nel 1970, la cantina dispone di 11 ettari vitati di proprietà disposti... Leggi di più
EAST MARKET, L’EVENTO VINTAGE MILANESE TORNA DOMENICA 22 MAGGIO 
Nuovo appuntamento con East Market, l’evento del vintage milanese dedicato a privati e professionisti, dove tutti possono comprare, vendere e scambiare. 300 selezionati espositori da tutta Italia tornano con miglia... Leggi di più
Intelligenza artificiale e turismo. La parola a Febo Leondini
In attesa del BTO - Be Travel Onlife, che si svolgerà a Firenze il 22 e il 23 novembre che tratterà anche il tema Intelligenza Artificiale e Turismo, abbiamo chiesto a un esperto del settore di darci una chiave di lettur... Leggi di più
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.