30giu 2017
I VINI MOSER TRA AROMI E BOLLICINE
Articolo di: Fabiano Guatteri

L’Azienda Moser dimora nel Trentino e dispone di 16 ettari vitati dislocati in tre diverse aree tra la Val di Cembra e le colline di Trento. Produce cinque vini bianchi, due rossi, vinificati nella cantina di Maso Warth a Gardolo di Mezzo e tre spumanti metodo classico (Trento). Una selezione di questi vini è stata presentata dai fratelli Moser, in una degustazione che si è tenuta all’Hilton di Milano.

La prima etichetta proposta è Maso Warth Moscato Giallo Vigneto delle Dolomiti 2016. Il Moscato è considerato dai più un vino dolce, oltre che aromatico, talvolta passito, talaltra frizzante quando non spumante. Il Moscato Moser è secco e nasce dalle uve più rappresentative dell’Azienda coltivate a 350-400 metri di altitudine. Fermentazione alcolica e affinamento sulle fecce fini per sei mesi avvengono in vasche di acciaio. Nel calce riflette tonalità giallo paglierine con nuance dorate; al naso è un tripudio di profumi che comprendono fiori, frutta, aromatiche con netta, inconfondibile nota varietale. In bocca è fruttato, pieno, secco, piacevolmente morbido con nota vivace, che invita a un secondo calice. 

Maso Warth Riesling 2015, da uve riesling renano coltivate a 350-400 g di altitudine; il vino affina sulle fecce fini per 6 mesi in botte da 25 hl. Di colore giallo paglierino con riflessi verdi, evolve piacevolmente nel bicchiere arricchendosi di note fruttate con sfumature candite e agrumate. Il sapore è ampio, secco, sapido, con vena fresca presente ma contenuta. 

51,51 è il primo Trento Doc prodotto dalla famiglia Moser. E’ ottenuto da uve chardonnay pressate sofficemente ; il solo mosto fiore viene fatto fermentare e il vino è affinato in vasche di acciaio e in botti grandi di rovere. E’ poi imbottigliato con i lieviti e la presa di spuma ha una durata di 30 mesi. Nel calice possiede colore paglierino, perlage fitto e fino; il profumo ricorda, in modo tenue, fiori bianchi, frutta a polpa bianca; il sapore è secco, fragrante di crosta di pane, con nota minerale. Il Trento Rosé Extra Brut 2012 è ottenuto unicamente da uve pinot nero pressate intere con selezione del mosto fiore, fermentazione e affinamento in vasche di acciaio. La permanenza in bottiglia sui lieviti è di 40 mesi. Nel calice riproduce sfumature colore cipolla ramata, mentre al naso si avvertono sentori di piccoli frutti, in particolare di lampone e di ribes rosso; riconoscibile nota tostata di grande piacevolezza. In bocca è pieno, secco, fruttato con buona sapidità e persistenza. 

Trento Doc Brut Nature 2011 è prodotto con uve chardonnay, pressate sofficemente; fermentazione e affinamento avvengono in vasche di acciaio e la permanenza in bottiglia ha una durata di 5 anni. Nel calice le bollicine sono minute e continue; il colore è paglierino brillante. Il profumo è fruttato, con note minerali. Al palato è secco, piacevolmente fresco, pieno e persistente. 

Pur nella diversità, i vini degustati evidenziano uno stile che preferisce esprimersi senza ostentazioni di sorta, con tanta attenzione alla sostanza. 

1

Articoli Simili
I più letti del mese
RISTORANTE TANCREDI: IL LAGO E IL MEDITERRANEO, INTRECCI ELEGANTI E GOLOSI
Il ristorante Tancredi  a Sirmione, sul lago di Garda ha riaperto nella tarda primavera dopo un importante restyling e tante novità.   Non poteva che sorgere in uno dei luoghi più suggestivi del lago di Garda, davanti ... Leggi di più
VIGNETI APERTI IN PIENA SICUREZZA: IL CALENDARIO
La lotta contro Covid continua e il MTV (Movimento turismo del Vino) non sta a guardare così che oltre a confermare gli appuntamenti storici con Cantine Aperte e Calici di Stelle, propone una novità, Vigneti Aperti. &ld... Leggi di più
RAB, BAR SOCIALE DOVE LAVORANO RAGAZZI DIVERSAMENTE ABILI
Rab, è un luogo di aggregazione; potremmo definirlo un bar sociale, un caffè letterario, dove lavorano ragazzi con disabilità intellettive e volontari dell’associazione Cooperativa Sociale Baracca Onlus  con l'obie... Leggi di più
5 +2 DELIVERY PER SAN SILVESTRO /CAPODANNO 2020
Vi proponiamo una piccola selezione di delivery per la cena si San Silvestro/Capodanno   Cibario Cibario propone una carta pensata per capodanno (foto 2) in cui scegliere tra antipasti quali Capesante gratinate con p... Leggi di più
LA SCOPRITRICE DEL BRUCO MANGIA PLASTICA È LA PRIMA DONNA 2017
Federica Bertocchini  scopritrice del bruco mangia plastica è la Prima Donna 2017 Premio Casato Prime Donne 2017 alla biologa Federica Bertocchini e ai giornalisti Pietro di Lazzaro, Stefano Pancera e Vannina Patanè Fe... Leggi di più
INTERVISTA A DOMENICA PACE SCRITTRICE, BLOGGER...
Domenica Pace è autrice, presentatrice d’eventi e blogger di moda. E’ considerata da numerose case editrici per i premi letterari vinti grazie alle tematiche diversificate affrontate e per il suo stile di scr... Leggi di più
UNIVERSO ASSISI DAL 21 AL 29 LUGLIO: IL FESTIVAL "IN SECRET PLACES"
Universo Assisi dal 21 al 29 luglio: il festival internazionale "in Secret Places" attesi Michael Nyman, Michele Placido e Antonella Ruggiero Universo Assisi 2018 “Universo Assisi – A Festival in Secret Plac... Leggi di più
MERINGHE O BATH BALLS?
LO CHAMPAGNE E I PIATTI NATALIZI: SEI PROPOSTE DI ABBINAMENTO
Per quanto lo Champagne sia sempre più destagionalizzato, servito nel corso dell’intero anno, è nel periodo natalizio che si stappano più bottiglie. Sicuramente sono tante le occasioni in cui proporre Champagne per... Leggi di più
CHIARA FERRAGNI INSIEME A NESPRESSO APRE IL SUO TEMPORARY CAFE’ A MILANO
Piazza del Carmine a Milano nel cuore di Brera si tinge di rosa Ferragni, la famosa imprenditrice digitale ha infatti appena aperto Nespresso x Chiara Ferragni Café in collaborazione con l’omonima azienda di caffè.... Leggi di più
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.