25dic 2018
CHE STOFFA DI CHAMPAGNE | ABBINAMENTO “TATTILE”
Articolo di: Fabiano Guatteri

Lo Champagne, si può degustare senza accompagnamenti, ma le occasioni di abbinarlo al cibo non mancano: l’accostamento viene effettuato in base alle caratteristiche dello Champagne, in base cioè alle percezioni olfattivo-gustative che suggerisce. Ma volendo si può andare oltre. Abbiamo scritto qui  di un insolito abbinamento organizzato dal Comité Interprofessionel du Vin de Champagne nel 2017 tra cinque Champagne e altrettanti brani musicali suonati dal vivo al pianoforte, utilizzando in questo caso oltre al gusto e all’olfatto, anche l’udito. Per quanto soggettivo, non si tratta di un abbinamento arbitrario. Poniamo che un Blanc de Blancs giovane esprima freschezza... non potrebbe essere la Primavera di Vivaldi l’accompagnamento musicale più adeguato?

 

Analogamente, utilizzando la vista, potremmo associare gli Champagne a opere pittoriche in base alle forme e ai colori, per cui tinte chiare, luminose per gli Champagne più agili, dotati di una piacevole nota acida, scegliendo invece colori più caldi, sfumati per quelli di maggiore struttura ed invecchiamento. Detto questo non avremmo mai pensato ad abbinamenti in cui utilizzare il tatto.

 

Ciò per dire che abbiamo partecipato a una degustazione di Champagne organizzata dal Comité Interprofessionel du Vin de Champagne presso la Ferrari Fashion School di Milano di Silvia Ferrari con un infinito campionario di stoffe a disposizione (foto 2). A condurlo Chiara Giovoni, formatrice e Ambasciatrice italiana dello Champagne 2012. Per parlare di sensazione tattile si parte dalla texture dello Champagne , ossia la consistenza, la “tessitura”, la “trama”. Pertanto troveremo in base allo stile di produzione e alle uve, nonché all’annata, Champagne morbidi, cremosi, asciutti, sodi, setosi, ruvidi.. e queste caratteristiche porteranno ad accostarli a tessuti come lino, canapa, seta, flanella, cotone, lana e via elencando çon trama spessa e soda (come quella della iuta), spessa e soda (la lana), spessa e morbida (il velluto), sottile e asciutta (il taffetà). Per ogni Champagne degustato in base alle caratteristiche (colore, profumo, aroma, sapore, struttura, intensità...) occorreva scegliere il tessuto più consono.

 

Gli Champagne degustati

 

Laurent Perrier
Laurent Perrier Brut Millésimé 2007 (foto 3)
Possiede profumi cremosi, con nota floreale, sentori fruttati di albicocca, quindi note agrumate. E’ fine, elegante, fresco con note minerali.

 

De la Renaissance
Cuvée Dame de la Renaissance 2008  (foto 4)
Prodotto con uve chardonnay, il vino svolge la fermentazione malolattica per cui è meno acido e nervoso del Laurent Perrier. Al naso si riconoscono fiori banchi, note fruttate di albicocca matura e in bocca esprime mineralità.

 

Nicolas Feuillatte
Grand Cru Millésime Blanc de Noirs 2008  (foto 5)
Da uve pinot nero alla degustazion si colgono aromi ricchi di frutta matura in particolare di ciliegia, di albicocca candita e sentori di zenzero ed erbe aromatiche. In bocca se ne coglie la struttura, la complessità e la lunga persistenza.

 

Veuve Clicquot
Vintage Rosé 2008  (foto 6)
Da pinot nero, chardonnay, meunier è definito da ricchezza aromatica, profondità con note fruttate in particolare di amarena, ribes rosso e tocco agrumato di buccia di mandarino.

 

Pol Roger

Brut Vintage 2009 (foto 7)
Note di mela cotogna cui si uniscono toni agrumati, in bocca è setoso con sentori mandorlati.

 

In base alla descrizione essenziale qui fornita di questi Champagne, a quali tessuti, tra quelli elencati, abbinereste ciascuno?

1

2

3

4

5

6

7

8

Articoli Simili
I più letti del mese
WHISKY TORBATI | TORNA A ROMA  A TUTTA TORBA!
Torna a Roma “A Tutta Torba!”, giornata dedicata interamente ai whisky torbati con centinaia di etichette, bottiglie rare, l'area food con Trapizzino, i viaggi nelle distillerie scozzesi, un collector's corne... Leggi di più
ESTATE DI NATURA E CULTURA ALLE ISOLE FAROE
Dal seafood festival alla notte della cultura, passando per i numerosi eventi musicali, tutto questo nel paesaggio mozzafiato delle Isole Faroe. Un arcipelago di 18 isole nell’oceano Atlantico settentrionale, incontamin... Leggi di più
FESTA DEL TORRONE DI CREMONA 2017, LA FESTA PIU’ GOLOSA D’ITALIA
Imperdibile: per 9 giorni, dal 18 al 26 novembre, Cremona si trasformerà nella città più dolce d’Italia con la Festa del Torrone, interamente dedicata alla Gola che è il fil rouge di questa edizione. Come ogni anno... Leggi di più
RED DELICIOUS VAL VENOSTA, E FU SUBITO AMORE FRA NATURALITÀ E BONTÀ
In Alto Adige, tra i 500 e i 1.000 metri di altitudine, nasce Red Delicious Val Venosta, la mela frutto del perfetto equilibrio tra Naturalità e Bontà. Dalle qualità straordinarie, Red Delicious si distingue per il suo c... Leggi di più
PISCO IS PERÙ
Inka Pisco (bicchiere nero), Chiccha Sour (mug), e Pisco Pop (coppa rotanda) sono i cocktail creati dal Bulk e che reinterpretano il liquore tipico del paese sudamericano. Il più evocativo di quel paese e piacevole per l... Leggi di più
IL NUOVO METODO CLASSICO, MILLESIMATO 2014 FORTULLA
Il nuovo Metodo Classico, Millesimato 2014, è nato per celebrare i 20 anni della cantina di Castiglioncello Fortulla '94, spumeggiante emblema di un sogno diventato realtà Quale miglior modo per brindare al sogno di u... Leggi di più
OSTERIA DELLA BULLONA: CUCINA MILANESE RIVISITATA
A marzo 2017 ha inaugurato in Via Piero della Francesca a Milano, a due passi da Corso Sempione, l’Osteria della Bullona, ristorante di cucina milanese rivisitata del duo Daniele Carettoni e Daniele Ferrari. L&rsqu... Leggi di più
Riso Carnaroli Riserva San Massimo
Il Carnaroli è un riso superfino, ossia dotato di chicco grosso, vitreo, resistente alla cottura, ricco di amido. Sono queste le caratteristiche che ne fanno un riso da risotto in quanto non si sfalda e l’amido lega la p... Leggi di più
AL PIER 52 PER SAN SILVESTRO A CIASCUNO IL SUO MENÙ! 
Al molo gourmand di via Piero della Francesca 52 ‎ampia scelta a la carte per il tradizionale cenone di fine anno   Se "per ogni fine c'è un nuovo inizio", al Pier 52, approdo gourmand all'ombra dell'Arco della Pace, l... Leggi di più
BORDEAUX "À BORD DE L'EAU" | TERRA DI CASTELLI, DI VIGNETI, DI FIUMI
Se arrivaste vergini nel Bordolese, ovvero senza suggestioni  fotografiche, letterarie o altre, come esploratori trovereste  cartelli pubblicitari di uguali dimensioni, nebbia raccolta in banchi lungo i generosi fiumi e ... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

COSMOFOOD BANNER 300x250

 

 

berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.