10dic 2016
“ATMOSFERA ZERO, VIAGGIO NEL GUSTO A BASSA TEMPERATURA” DI DANILO ANGÈ
Articolo di: Fabiano Guatteri

Danilo Angè ha recentemente presentato nell’aula magna dell’Istituto Alberghiero Carlo Porta il suo primo libro “Atmosfera zero, viaggio nel gusto a bassa temperatura”. Angè è un cuoco molto conosciuto nella realtà milanese, e vive il mondo della cucina interpretandolo in diverse accezioni. Già chef di alcuni ristoranti, divide la sua attività tra docenza (allo stesso Carlo Porta da gennaio comincerà una collaborazione), consulenze nell’ambito ristorativo e anche ad aziende produttrici di attrezzature della ristorazione, scrive sulla stampa specializzata e ora è anche autore. Ciò che più ci piace di Angè è il suo understatement che si coglie anche nei suoi piatti. Crede troppo agli ingredienti per cercare fughe di visibilità, a dire il vero molto attuali e frequenti. E’il cuoco che sceglie le materia prima per le implicite peculiarità e non perché siano trendy, come spesso succede. Formatosi all’Istituto Alberghiero, fonda le basi della sua cucina su solide conoscenze tecnico-scientifiche e Atmosfera zero è una testimonianza. Esperto di cottura sottovuoto che pratica da una decina d’anni, alla presentazione della sua opera ha spiegato che per cucinare on questo modo occorrono due attrezzature, l’apparecchio del sottovuoto che permette di chiudere ermeticamente gli ingredienti negli appositi sacchetti di plastica, e un bagno termostatico detto comunemente Roner dal nome dell’apparecchio che permette la cottura a bagnomaria a temperatura controllata, in genere compresa tra 60 e 70 °C.

Unico alimento che può cuocere nel Roner senza sacchetto, spiega Angè, sono le uova. I cibi, cotti in questo modo, mantengono le proprietà nutrizionali, non disperdono i sapori, non bruciano non richiedono condimenti, anche se ovviamente questi si possono aggiungere: un filo d’olio nel sacchetto diventa uno strato che copre tutto il cibo una volta creato il sottovuoto. Il libro non è solo un ricettario, ma nella parte iniziale, una monografia sulla cottura sottovuoto a bassa temperatura. Le 60 ricette sono d’autore, ben formulate e di felice esito come le foto lasciano intuire: comprendono tutte le portate di un menu, ossia antipasti, primi piatti, secondi piatti di carne e di pesce, dessert e anche cocktail. Il libro, foto di Ioris Premoli, direzione artistica di Mirko Bozzato, è editato dalla casa editrice iataliangourmet

1

Articoli Simili
I più letti del mese
MOVIMENTO TURISMO DEL VINO LOMBARDO: #iorestoacasa MA NON RINUNCIO AL VINO
Se è problematico andare per negozi ad acquistare bottiglie e magnum, con #viniinmovimento il Movimento Turismo del Vino Lombardo porta il vino a casa.   Alcune cantine che aderiscono al Movimento, infatti, elencate qu... Leggi di più
L’ORIGINALE DOBBIACO DI LATTERIA TRE CIME
L’Originale Dobbiaco di Latteria Tre Cime: il formaggio che racchiude il sapore unico dell’Alto Adige!  Dici Originale Dobbiaco, dici Latteria Tre Cime!  Questo formaggio è il prodotto più noto di Latteria Tr... Leggi di più
PROVATI PER VOI: GOOD BLUE; FAST-FOOD DI PESCE HEALTY E SOSTENIBILE
La bella notizia è che Fast-food non fa più necessariamente rima con junk-food, ma questo per fortuna avviene già da tempo e fa veramente piacere sapere che quasi sempre i progetti e le start-up che alzano il livello del... Leggi di più
LA CUCINA DEI FRIGORIFERI MILANESI
Le vetrate dei Frigoriferi Milanesi,  così come quella del loro ristorante La Cucina dei Frigoriferi Milanesi,  riflettono l’immagine dell’edificio di fronte sull’altro lato della strada (foto 1). Si co... Leggi di più
BADIA DI MORRONA, I SODI DEL PARETAIO 2017
La famiglia Alberti produce vini Chianti dal 1939 e dispone di circa 110 ettari dei quali la metà sono coltivati a sangiovese. Tra i Chianti prodotti uno giovane, che si avvicina di più al vino quotidiano beverino e fres... Leggi di più
ESTATE IN ALTO ADIGE: IL PICCOLO PARADISO DEL MASO PFLEGERHOF (1/4)
In Alto Adige il Maso Pflegerhof è un’oasi verde che coltiva 500 varietà di piante, erbe officinali ed aromatiche tutte da scoprire. ( Foto 2 )   Arroccato sui pendii intorno a Sant’ Osvaldo di Castelrotto ... Leggi di più
AL MERCATINO "IL BUONO IN TAVOLA" PER SCOPRIRE I PRODUTTORI (1/2)
Aggiornamento 1 aprile 2019 Questo mese Il Buono in Tavola sarà presente per 5 martedì: il 2, il 9, il 16, il 23 e il 30 Aprile dalle 8:30 alle 14:30. Tra i jolly che caratterizzano l’edizione 2019, martedì fa il ... Leggi di più
SETTEMBRE GASTRONOMICO DI PARMA 2021
Parmigiano Reggiano, Prosciutto di Parma, la filiera del latte e quella del pomodoro possiamo dire che sono dominanti e non può essere diversamente, siamo a Parma, anzi nella Città Creativa della Gastronomia Unesco. Ma q... Leggi di più
SPAGHETTI AL LARDO CON CALAMARI, POLPO E COLATURA DI ALICI
ASPARAGI ALLE UOVA IN CEREGHIN E FORMAGGIO GRANA
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.