07gen 2022
TIMORASSO DERTHONA GRUE POMODOLCE 2016
Articolo di: Fabiano Guatteri

Il Piemonte, per certi versi anche la Toscana, evoca grandi vini rossi. I bianchi però non mancano e oltre a quelli famosi come l’Asti o l’Alta Langa, ve ne sono altri noti ai wine lover, ma non ai più.

 

Timorasso
E’ il caso del Timorasso, formidabile vino che se fosse nato in Francia lo conoscerebbe tutto il mondo. Invece è ri-nato nei Colli Tortonesi, zona vinicola meno nota di Langhe e di Monferrato, dialogante con l’Oltrepò Pavese.


Pomodolce
E di questa zona enologica abbiamo degustato il Timorasso Derthona Grue Pomodolce. La casa produttrice si trova a Montemarzino, in provincia di Alessandria ed è una piccola azienda con 4 ettari di vigneto e una produzione inferiore alle 20 mila bottiglie annue, delle quali circa 2000 di Grue. La politica della casa è lavorare sulla qualità senza mediazioni, per cui piccoli numeri di alto profilo qualitativo.


Timorasso Derthona Grue 2016
Le uve timorasso utilizzate per produrre di Grue, che è il nome di una delle quattro valli dei Colli, radicano in collina a 380 metri di altitudine in terreno argilloso calcareo. Sull’etichetta riporta la denominazione Derthona, ossia il nome della Tortona degli antichi Romani, che dal 2020 designa una sottozona dei Colli, istituita per la valorizzazione del Timorasso (il quale dal prossimo marzo diventerà Derthona adottando un nuovo disciplinare). Il vino nasce da un’uva bianca unica in quanto genera un vino longevo, strutturato, di salda alcolicità tant’è che in Piemonte è chiamato anche Barolo bianco.

 

Vinificazione
Dopo la raccolta delle uve timorasso ha luogo la pressatura soffice e in pressa si svolge una macerazione di circa 24 ore, quindi il solo mosto fermenta a temperatura controllata. Il vino successivamente matura sur lie in acciaio per dieci mesi. E’ infine imbottigliato.

 

Note Gustative
Abbiamo degustato l’annata 2016 notando un’evoluzione decisamente marcata che caratterizza ulteriormente il vino.

Come si evidenzia nella foto 2 il colore è segnatamente più intenso del giallo paglierino dorato che definisce il Timorasso alla commercializzazione, ed è così profondo da assomigliare a un orange wine.
Al naso si riconoscono note floreali di acacia, di ginestra, e fruttate di pesca, di prugna Reine Claude, oltre a sentori agrumati, cui si uniscono ricordi di timo, minerali con sottili sfumature di idrocarburo.
In bocca è asciutto, strutturato, complesso, pieno, affilato da piacevole freschezza, con note minerali, saline e sfumature umami date dall’evoluzione.

 

Servizio: 12-14 °C

Abbinamenti: storione in umido bianco, petto di faraona in salsa al vino bianco,

1

2

Articoli Simili
I più letti del mese
ARMONIE SENZA TEMPO. ALLA SCOPERTA DELLA LUGANA: UNA DOC PER 5 VARIETÀ
La Lugana o il Lugana? Per definire questo vino sono impiegati entrambi i generi , ma noi siamo fedeli alla scuola che vuole maschili i nomi dei vitigni e femminili quello dei vini, e pertanto scriviamo la Lugana esattam... Leggi di più
FRANCIACORTA IN LOVE | SAN VALENTINO IN CANTINA
Per il terzo anno consecutivo La Montina dedica due interi week end  alle coppie di innamorati in visita alla cantina. Monticelli Brusati – Non il solito San Valentino.  Questa l’idea che sprona da anni la c... Leggi di più
GRILLO AQUILÆ BIO TERRE SICILIANE IGP 2016 CVA CANICATTÌ
Della CVA Canicattì,  Cooperativa agrigentina, abbiamo parlato qui in occasione della degustazione di Scialo Nero D’Avola -Shyrah. Come detto si tratta di una Cooperativa fondata nel 1969. Trecento piccoli produtto... Leggi di più
ARTISTI EMERGENTI CERCASI: LA NUOVA EDIZIONE DEL CONCORSO DELLA CANTINA KALTERN
Aggiornamento giugno 2021 fondo pagina               La Cantina di Caldaro, Cantina Kaltern dà il via alla quarta edizione di kunst.stück, il vino "opera d'arte" la cui etichetta, edizione limitata, è firmata da ... Leggi di più
OLIO OFFICINA FESTIVAL 2020. L’OLIO DEI POPOLI
Olio Officina Festival - il grande happening dedicato agli oli da olive e ai condimenti, giunto alla nona edizione - celebra il 60° anniversario della categoria merceologica "olio extra vergine di oliva" e il 10° anno di... Leggi di più
LA MAMMA È SEMPRE LA MAMMA: POT-POURRI
Come festeggiare la mamma in epoca di coronavirus? Ecco alcune proposte   Cominciamo con una golosità   Praline   La Perla Cioccolato Torino L’azienda dolciaria propone per l’occasione un pack limited e... Leggi di più
TERRA GELATO: QUANDO IL GELATO È L’APERITIVO
Terra Gelato ha aperto i battenti nel 2018. E’ una gelateria artigianale in stile contemporaneo e rigorosamente italiano. Contemporaneità che si traduce nel rispetto delle materie prime regionali, selezionate attra... Leggi di più
CASTÈ LIVE A TEATRO CORTE PAGANINI, UN’ESTATE DI EVENTI
La rassegna Castè Live aprirà Lunedì 10 luglio alle 21,30 con “Solisti a Castè” un concerto eseguito da 24 solisti delle più rinomate orchestre italiane, che si riuniranno eccezionalmente in un suggestivo con... Leggi di più
LA CUCINA DI GIACOMO LOVATO ARRIVA A MILANO ALL'ENOTECA REGIONALE LOMBARDA
La scena gastronomica è così caleidoscopica che Milano potrebbe essere soprannominata la “città dell'appetito” perchè dopo Expo - dedicato proprio al cibo - le aperture in generale, e quelle dedicate a gastro... Leggi di più
SLOW COOKER: BRASATO DI MANZO MARINATO AL VINO ROSSO
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.