07set 2022
A PANTELLERIA DEVI SAPERE DA DOVE INIZIARE E SE NON SAI: SHALAI! VINISOLA
Articolo di: Stefania Turato

Vinisola
Terreni sparsi su tutta l’isola da Campobello, la zona precoce, Ghirlanda, la zona tardiva. La Cantina in zona Kazzen raccoglie tutto il sapere tecnologico per la produzione di vini attenti alle diverse espressioni dell’isola fra i 35 e i 350 m s.l.m.
Francesco Rizzo, ritornato alla sua isola e Antonio D’Aietti enologo, si ritrovano per arricchire il proprio territorio a Pantelleria.
Vignaioli che credono nell’isola, etichette studiate con passione, i nomi dei vini nati dalla lingua pantesca e da giornate lunghe di lavoro fino a tarda sera cosi come:
Amanolibera Pantelleria Dop Bianco Frizzante
l’ultimo nato a casa Vinisola, riceve proprio quest’estate il riconoscimento Gold da Merano Wine Festival a conferma che il frizzante ha una beva piacevolissima e ottimo aperitivo. Un vino che si mastica nonostante l’apparenza e la leggera “frizzantezza” esalta l’aromaticità del vitigno. Non sono aggiunti lieviti per la vinificazione.
Una chicca con il couscous o la frittura di paranza. Prodotte circa 9000 bottiglie per l’annata 2021.
Esattamente come quella sera prima di cena in cui Antonio e Francesco lo pensarono.

 

Shalai Pantelleria Dop Moscato Spumante Millesimato
Piacere intenso, lo spumante demisec Metodo Martinotti/Charmat
11% in Vol. Zuccheri: 36 g/l
Acidità totale: 6,5 g/l
Longevità: 4 anni
Francesco e Antonio osano con lo spumante demisec che in etichetta riporta il profilo nero ovviamente dell’isola. Sono i primi a riproporre uno spumante prodotto sull’isola di Pantelleria. Parliamo sempre di uva Moscato di Alessandria a Pantelleria con metodo Martinotti-Charmat lungo. Significa che fa una fermentazione leggermente più lunga (sei mesi) e acquista più complessità. Circa 3000 bottiglie prodotte.
Così nasce nel 2013, anche Shalai, comprata la terza autoclave, vino premiato quest’anno con la Red Medal di MWF
Il Cantiniere Antonio, già da 10 anni in azienda è un meticoloso ragioniere della produzione dei vini di Vinisola, attento interprete della sua tradizione che onora giorno per giorno.

 

Zefiro 2021 Pantelleria Dop Bianco
Dal nome del vento di primavera. È uno dei tre vini dell’inizio di Vinisola.
Un vino così sostiene fino ad un abbinamento di carne di coniglio.
Vivo colore oro, al naso il glicine, cera, crosta di pane
13% in Vol. (+/- 0,5%)
Zuccheri: 3,5 g/l
Acidità totale: 5,2 g/l
Longevità: 3/5 anni ma anche di più

 

Arbaria Passito di Pantelleria Dop
Si porta dietro una lista di premi della stampa e dei concorsi specializzati non da ultimo, premiato da Decanter con il Platino per l’annata 2013 degustata nel 2016 e nessun altro vino della categoria premiato e l’ultimissimo riconoscimento è arrivato da Merano Wine Festival di Helmut Koecher per l’annata 2017 nel 2021
La dea Tanit sostituì all’ambrosia il dolcissimo succo dell’uva Zibibbo per sedurre Apollo (quante storie su quest’isola).
Avvolgente, ricco di aromi di fico e di dattero, richiami di sole che scotta sulla terra, mineralità infinita in bocca.
14% in Vol.
Zuccheri: 120/135 g/l
Acidità totale: 6,1 g/l
Longevità: Oltre 10 anni

 

A’mmare Pantelleria Dop Bianco Cru Campobello
A’mmare nasce da una vigna di famiglia sita in località Campobello di Pantelleria; un piccolo appezzamento delimitato da muretti a circa 30 metri dal livello del mare, molto vicino alla battigia.
Un vino eroico. Piante per appezzamento: 575
Coltivazione: Ad alberello strisciante pantesco, coltivato manualmente
Età media delle vigne: Superiore ai 70 anni
Periodo di raccolta: Prima metà di agosto
Vinificazione: Raccolta manuale delle uve in cassette, diraspatura, macerazione a temperatura controllata a 20° per 72 ore, pressatura, fermentazione del mosto pulito.
Maturazione-affinamento: Sulle fecce con continui batonage e decantazione statica in silos di acciaio per almeno 4 anni.
Affinamento in bottiglia per circa 6 mesi.
Colore: Giallo carico, intenso, con riflessi dorati
Profumo: Vinoso con profumo caratteristico di uva zibibbo, aromatico e persistente, sensazioni di calore e sentori di fieno, erbe, tabacco.
Sapore: Aromatico con retrogusto mandorlato, avvolgente e persistente
15,5% in Vol. (+/- 0,5%)
Zuccheri: 3,0 g/l
Acidità totale: 5,5 g/l
Produzione annuale in hl: 8 circa
Longevità: oltre 10 anni
Non ho osato aggiungere qualcosa di diverso da quanto definito dai produttori che hanno un occhio attento e conoscono la vigna il cui unico aiuto di cui necessita è la rugiada che viene dall’escursione termica della notte pantesca.
Shalai! Concreta

1

2

3

4

Articoli Simili
I più letti del mese
Il progetto BioQitchen “Fair Food Innovation Lab”
Mauro Benincasa (a destra nella foto 1), Ceo del Gruppo HQ Food & Beverage, ha presentato alla stampa BioQitchen “Fair Food Innovation Lab” brand che affianca le altre tre anime del gruppo operative in divers... Leggi di più
BOLLICINE DAL MONDO, L’APP ON-LINE
Sul palco del Teatro Manzoni di Milano ha debuttato la prima edizione della guida BOLLICINE DEL MONDO innovativo progetto editoriale, in formato esclusivamente digitale, dedicato al meglio della produzione dei vini spuma... Leggi di più
LOCANDA RADICI: SOSTENIBILITÀ, CONTEMPORANEITÀ E SAPORI DELLA MEMORIA
La Locanda Radici si trova a Melizzano, nel Sannio Beneventano, alla confluenza dei fiumi Calore e Volturno, sulle prime pendici occidentali del Taburno.   È luogo non solo di bellezze paesaggistiche, ma anche di giaci... Leggi di più
LA MISCELA PERFETTA PER IL TIRAMISÙ ? È DOLCE DI GOPPION CAFFÈ
Si chiama Dolce ed è la storica miscela di Goppion Caffé  per fare un tiramisù perfetto. Chi lo dice? L’ Accademia del Tiramisù,  durante la serata dedicata alla scoperta della torrefazione. L’annuncio è stat... Leggi di più
IL GRANDE EVENTO DELL’ASSOCIAZIONE VITICOLTORI DI GREVE IN CHIANTI
I Viticoltori di Greve in Chianti si sono riuniti in una associazione di produttori del territorio lo scorso anno e, durante l’evento di presentazione della loro attività nel novembre 2021, hanno raccontato la prop... Leggi di più
ZENI1870 E IL MUSEO DEL VINO MULTIMEDIALE
Dopo quasi due anni di lavoro dedicato alla raccolta e alla catalogazione di foto e di reperti, è stato inaugurato l’Album Digitale del Museo del Vino di Zeni1870, risultato di una collaborazione con vari attori qu... Leggi di più
SARANNO FAMOSI - PROMESSE MANTENUTE, A CURA DI PAOLA RICAS
Il libro “Saranno Famosi” mutua il nome dall’omonima rubrica del mensile La Cucina Italiana, pubblicata quando il magazine era diretto da Paola Ricas. La rubrica era curata da Tony Cuman raffinato somme... Leggi di più
Matteo Torretta è il nuovo chef di  El Porteño Gourmet Milano
El Porteño Gourmet è un ristorante argentino inaugurato nel dicembre del 2019 in pieno centro cittadino, in via Speronari 4.   L’interior design (foto 1 e 2) è firmato da Angus Fiori architects, studio curatore d... Leggi di più
CARNEVALE, MA CON STILE, DA MARCHESI 1824
In occasione di Carnevale, Marchesi 1824 e il Pastry Chef Diego Crosara presentano chiacchiere, tortelli, torte e biscotti decorati in tema carnevalesco.   Ecco le proposte Tortelli: selezione di tortelli vuoti, uvett... Leggi di più
LE GUIDE FOOD DORCHESTER COLLECTION DOVE SCOPRIRE LE METE PIÙ INSTAGRAMMABILI
Le #DCmoments City Guides, ossia e guide ai monumenti e ai siti di interesse architettonico e artistico delle città in cui sono presenti gli hotel Dorchester Collection si sono rivelate progetto vincitore degli Shorty Aw... Leggi di più
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.