26feb 2021
RAMEN, DASHI, PUNTINE DI MAIALE CHASHU, GAMBERI E UOVO MARINATO
Articolo di: Fabiano Guatteri
Tempo di realizzazione : 3 ore + 15 di ammollo e marinatura

Procedimento

Per il dashi
Sciacquate l’alga kombu e i funghi shiitake, raccoglieteli in una casseruola inox e lasciateli in ammollo in 5 dl d’acqua per 12 ore.

 

 

Per il chashu
Pulite il porro, raschiate lo zenzero, schiacciate e sbucciate l’aglio quindi raccoglieteli in una casseruola, versate tutti gli ingredienti liquidi per il chashu, unite le puntine di maiale; portate in ebollizione, schiumando regolarmente e lasciate cuocere 2 ore o sin quando gli ossi si potranno sfilare senza tagliare la carne.
Sgocciolate le puntine (video 3), disossatele mentre sono calde (foto 4) e tagliate ciascuna in 2-3 pezzi; lasciate raffreddare il brodo di cottura quindi sgrassatelo (potete metterlo in frigorifero e togliere la patina di grasso che si formerà dopo qualche ora).

 

Per le uova marinate (foto 5)

Preparate le uova come indicato qui

 

Sciacquate i gamberi, sgusciateli lasciando la pinna caudale, raccogliete teste e carapaci in una piccola casseruola, coprite con 5 dl d’acqua, portate in ebollizione, schiumate, abbassate la fiamma e lasciate cuocere 20 minuti, poi filtrate il fumetto ottenuto. Private i gamberi del filo intestinale.
 

Per il dashi
 Sgocciolate i funghi shiitake; portate la casseruola sul fornello, scaldate e prima che il liquido bolla, ossia a circa 80 °C, togliete l’alga kombu; quando l’acqua sta per bollire unite il katsuobushi e portate in ebollizione.
Filtrate il brodo ottenuto, ossia il dashi, utilizzando un colino grande foderato con una garza.
Per il dashi semplificato anziché unire il katsuobushi aggiungere un cucchiaio di granulare per dashi.

Raccogliete il brodo ottenuto in una casseruola, unite i funghi privati dei gambi e affettati e fateli cuocere 30 minuti.

 

Aggiungete le puntine, 2 dl del loro brodo di cottura sgrassato e il fumetto dei gamberi per arrivare a un litro di liquido. Unite metà porro tagliato nel senso della lunghezza a strisce e fate cuocere 5 minuti; aggiungete il cavolfiore e proseguite la cottura per 5 minuti. 

Immergete i gamberi nel brodo in ebollizione per 6-7 secondi.

 

Ricavate dal foglio di alga nori 4 quadrati di circa 8-10 cm di lato.

 

Fate cuocere gli spagnettini in acqua bollente leggermente salata circa 3-5 minuti; scolateli e passateli nell’acqua fredda.

 

Disponete gli spaghettini nelle ciotole (foto 6) distribuitevi sopra tutti gli ingredienti solidi del ramen (foto 7) e unite i gamberi (foto 8).

Tagliate a strisce lunghe circa 10 cm il restante porro e aggiungetelo nelle ciotole insieme con i germogli di cicoria tagliati sottilmente nel senso della lunghezza (foto 9), poi il brodo bollente (foto 10); completate con le uova sgocciolate dalla marinata tagliate a metà e con il quadrato di alga nori  (foto 11) e servite il ramen (foto 1).

 

 

Ingredienti per 4 persone

Per il dashi

30 g di alga kombu

20 g di katsuobushi (bonito, tonnetto) oppure un cucchiaio di granulare per dashi


8 funghi shiitake essiccati

 

Per le uova marinate
4 uova
2 dl di soia
1 dl d’acqua
5 spicchi d’aglio
5 fettine di zenzero
sale

 

Per il chashu
600 g di puntine di maiale baby ribs


6 dl di acqua


3 dl di salsa di soia


100 ml di sake


40 g di zucchero


2 cucchiai di mirin


1 spicchio d’aglio


20 g di zenzero fresco


1 porro

 

Per il ramen
100 g di kurogoma (spaghettini giapponesi al sesamo nero) (foto 2) o altra pasta, per esempio soba (spaghettini con grano saraceno)
50 g di cimette di cavolfiore
4 gemogli di cicoria spiga
1 porro

 

4 gamberoni

1 foglio di alga nori

 

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

Articoli Simili
I più letti del mese
QUATTRO TENDENZE COCKTAIL RIVOLUZIONERANNO IL MODO DI BERE NEL 2018
La mixology che verrà: Diageo reserve world class individua quattro tendenze cocktail. Dai migliori bartender del mondo che rivoluzioneranno il modo di bere nel 2018. La cocktail culture è all’apice a livello inter... Leggi di più
ACCADE A NATALE | IL PANETTONE IN TRE RACCONTI
Questo periodo prevede che il Panettone sfili nelle Hit Parade di Re Panettone e a Panettoni d’Italia, portato con i guanti (di lattice, che brutto) con punteggi che vanno tra i 75 e i 90 dando indicazioni sui Pane... Leggi di più
BACCALÀ IN UMIDO BIANCO A REGOLA D’ARTE
IL MENU DEI VINI. QUANDO SONO I VINI A SCEGLIERE I PIATTI
I vini, come i piatti, non vanno serviti casualmente
. Ciò perché un buon banchetto richiede altrettanto buoni vini.
 Il menu dei vini.C’è chi dice che il vino vale metà pasto e pertanto se non è presente, o se n... Leggi di più
LA RETE DELLA RISTORAZIONE ITALIANA CRESCE E RINNOVA LE RICHIESTE AL GOVERNO: 8 LE MISURE ESSENZIALI
La ristorazione e uno tra i settori più colpiti ed è in grave sofferenza. Non vi sono certezze se non i costi sempre più  insostenibili di una chiusura prolungata Ma i ristoratori cosa dicono?Dopo il primo aèpello sottos... Leggi di più
IL MENU CON VISTA DELLA TERRAZZA TRIENNALE
Gualtiero Marchesi spiegava che l’antipasto svolge un ruolo importante perché, per usare le sue parole, “dà il timbro” all’intero menu. In qualche modo se piace sveglia l’interesse gastronom... Leggi di più
I CALICI DI SAN VALENTINO: 40 VINI PIÙ 4 CONFEZIONI REGALO
Resta sempre un appuntamento importante la ricorrenza di San Valentino e, a volte, con risvolti sociali davvero rilevanti, per le iniziative che può stuzzicare un simile evento. Un aspetto, quello sociale che, secondo no... Leggi di più
DOSSIER NUTRIZIONE E GELATO. IL GELATO È ALIMENTO SANO? FACCIAMO CHIAREZZA
L’IGI – Istituto del Gelato Italiano  è nato nel 1991 voluto dalle industrie gelatiere più intraprendenti ed attente al prodotto, con lo scopo di far conoscere e promuovere il gelato italiano. Nel 1993 l&rsqu... Leggi di più
LA GENISIA TORREVILLA: PARTIAMO DALLE BASI | UNA NUOVA LINEA PRODUTTIVA
E’ sicuramente un’esperienza non comune degustare le basi di un vino ancor prima di assaggiarlo. Ma cosa sono le basi? Alla produzione di alcuni spumanti, ma non solo, possono concorrere più vini con caratter... Leggi di più
SCUOLA LA ZOLLA, MILANO: CROWDFUNDING PER BLOG E BIBLIOTECA DIGITALE
Scuola La Zolla, Milano: Crowdfunding per Zolleggiamo, blog e biblioteca digitale. E’ partita sulla piattaforma Eppela – e terminerà il 18 marzo- la campagna di crowdfunding, lanciata dalla Scuola Cooperativa La Zolla d... Leggi di più
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.