20gen 2021
QUANDO I SIGARI SI “BEVEVANO” PENSANDO ALLE SIGARAIE CUBANE
Articolo di: Fabiano Guatteri

Quando i conquistadores giunsero nel Centro America conobbero il tabacco, pianta sconosciuta in Europa, sotto forma di sigaro. E i sigari cominciarono quindi ad arrivare nel vecchio continente con le loro piante. Al contrario delle sigarette che sono confezionate con tabacco tritato, i sigari sono prodotti con foglie di tabacco essiccate, fermentate e arrotolate. Fumare, ossia assumere fumo, era una novità e non trovava un termine per descrivere questo rituale, non esisteva ancora, infatti, il verbo fumare.

 

Quindi osservando che aspirare il sigaro poteva avere analogie con l’atto del bere, si utilizzo questo verbo per descrivere la strana, nuova pratica. Strana e sconosciuta al punto che un servitore di Sir Walter Raleigh, navigatore e poeta inglese, versò una brocca d’acqua in testa al padrone mentre fumava, ritenendo che stesse bruciando internamente.

 

Però era un bere, come dire, asciutto e pertanto il verbo attribuito non era calzante. Solo successivamente a “bere” si sostituì “fumare”.

 

Il sigaro trovò subito i estimatori in Europa anche per l’appeal mondano, per l’allusione erotica di questo rotolo di foglie che veniva preparato dalle sigaraie di Cuba o di Siviglia arrotolandolo sulla parte interna delle cosce nude.
Una volta acceso, piaceva per la gestualità, per le boccate da meditazione: il fumo si trattiene in bocca quanto basta per coglierle ne il sapore, prima di espirarlo. E poi piacevano spirali azzurrine che si disperdono nell’aria catturando lo sguardo.

 

Le foglie del sigaro
Il sigaro può raggiungere prezzi elevati perché richiede l’impego di foglie diverse con stagionature differenti oltre alla lavorazione a mano.
Le foglie esterne, quelle che lo avvolgono, formano la capa e devono essere perfette, senza pronunciate venature. Sono lasciate stagionare per 1- 2 anni ma non devono indurirsi roppo perché il sigaro deve mantenere una certa elasticità. Vi sono poi le foglie della sottocapa che sono essere aromatiche, e aiutano la combustione. Si arriva quindi al cuore del sigaro ossia la tripa.
Questa è composta da tre diverse foglie ossia la varietà ligero, dall’aroma forte, ricca di oli essenziali per l’esposizione solare cui è sottoposta. Oli che favoriscono la combustione e formano la parte centrale del sigaro.
Vi sono quindi le foglie seco che garantiscono una combustione lenta, e le volado dal sapore dolce.

 

La valutazione del sigaro
 Valutato il colore della capa che va dal nocciola chiaro al marrone intenso quasi bruciato, si tasta il sigaro per constatarne la compattezza e capire se è stato arrotolato correttamente.

 

Dopo averne tagliato la parte terminale, ossia la testa, il meno possibile, si effettuano alcuni tiri “a crudo” vale a dire prima di accenderlo per coglierne i sentori di miele, di muschio, di nocciola e altri ancora. Una volta acceso il sapore si intensifica.

 

Dividiamo idealmente il sigaro in tre parti: la prima, è quella leggera e prepara alle parti successive; la seconda rappresenta il meglio delle caratteristiche aromatiche del sigaro, mentre la terza esprime la potenza.

 

 

Per ora ci fermiamo qui. In un prossimo articolo approfondiremo l’analisi gustativa del sigaro parleremo degli abbinamenti con le bevande.

1

Photo Credits

Photo 1 : Sandrine_B da Pixabay
Articoli Simili
I più letti del mese
PIZZOCCHERI IN SALSA OLANDESE AL GORGONZOLA
LA NUOVA PARTNERSHIP TRA BOTTEGA E LINDT CONIUGA IL PROSECCO ALLE PRALINE
Bottega, cantina e distilleria di Bibano di Godega (TV), e LINDT & SPRÜNGLI Duty Free hanno lanciato una nuova partnership per promuovere le vendite congiunte dei loro prodotti bestseller nel settore Travel Retail. Le d... Leggi di più
CANTINA DI CARPI E SORBARA: QUANDO IL LAMBRUSCO È MANTOVANO
Il Lambrusco Mantovano. La Cantina di Carpi e Sorbara  nasce nel 2012 ma non appare dal nulla. Rappresenta, infatti, l’unione di due realtà storiche locali ossia la Cantina di Carpi, fondata nel 1902 e la Cantina d... Leggi di più
GUIDA ESSENZIALE AI VINI D’ITALIA 2021
Sarà Daniele Cernilli, alias Doctor Wine, ad inaugurare la stagione della presentazione delle guide enogastronomiche. Cernilli, infatti, ha fatto sapere che la sua “Guida essenziale ai vini d’Italia 2021&rdq... Leggi di più
NON AVVOLGERE L’ARROSTO NELL’ALLUMINIO
La cucina è un luogo strano. Ci sono persone brillanti che in cucina perdono lucidità quasi che i fornelli resettassero la loro intelligenza. Per cui una persona dotata di buona logica, può finire per perderla tra padell... Leggi di più
IL MERCATO IL BUONO IN TAVOLA | DA OGGI TUTTI I MARTEDÌ A S.EUSTORGIO
Il Buono a Tavola: ogni  martedì il meglio  della produzione agricola lombarda all’ombra di Sant’Eustorgio. Tra le novità di quest’anno dalla provincia di Lodi formaggi e salumi di bufala. Filiera compl... Leggi di più
ANCHE LE COLOMBE HANNO UNA REGINA | PREMIATA A MILANO LA MIGLIORE
Nell’ambito della mostra mercato di dolci pasquali La Primavera è Dolce, di cui le due prime edizioni hanno avuto luogo a Saint-Vincent (AO), è nato il Premio Regina Colomba. Il creatore è Stanislao Porzio, già pat... Leggi di più
PRESENTATO IL VIDEO DELLA PROSSIMA MILANO FOOD WEEK: LA NONA EDIZIONE DAL 7 AL 13 MAGGIO
Cuochi, blogger e giornalisti diventano attori per promuovere l’edizione 2018 della manifestazione organizzata da Lievita con il patrocinio del Comune di Milano, è stato infatti presentato a Milano, nella Sala Pres... Leggi di più
ALLA TENUTA TRAVAGLINO PER L’ULTIMO APPUNTAMENTO CON CANTINE APERTE
Domenica 11 dicembre a Calvignano alla Tenuta Travaglino per l’ultimo appuntamento con Cantine Aperte. Natale è alle porte e la Tenuta Travaglino apre le porte della sua cantina per accogliere gli amanti del buon bere e... Leggi di più
DEGUSTAZIONE CON IL PRODUTTORE DEI VINI BADIA DI MORRONA
Filippo Gaslini Alberti rappresenta la terza generazione della famiglia Gaslini nella conduzione dell’Azienda Badia di Morrona, in provincia di Pisa. Da titolare ci ha presentato tre etichette in un incontro su pia... Leggi di più

 berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.