23set 2019
PAROSÉ 2014 E ALTRE ETICHETTE MOSNEL IN DEGUSTAZIONE A N’OMBRA DE VIN
Articolo di: Fabiano Guatteri

Nelle cantine di N’ombra de Vin, storica enoteca milanese fondata nel 1973, già refettorio dei frati agostiniani nel V secolo, confinante con le mura della Basilica di San Marco, si è tenuta una degustazione di alcune referenze Mosnel . Protagonista Parosé 2014 accompagnato in orizzontale dalla stessa annata di Satèn e di EBB e in verticale da Parosé delle annate 2010, 2008, 2004 (foto 2, video 3).
Presenti Lucia e Giulio Barzanò e il loro enologo Resposabile Tecnico Flavio Polenghi.

 

La prima etichetta degustata Satèn 2014, di cui abbiamo scritto qui, è unicamente prodotto con uve chardonnay di diversi vigneti, per cui prodotto con più vini base. La fermentazione avviene in acciaio inox a temperatura controllata e in barrique (40%). Matura almeno 36 mesi sui lieviti prima del remuage, quindi affina ulteriori tre mesi in bottiglia. Possiede struttura, profumo, lunghezza, complessità con sentori floreali, di frutta matura e di vaniglia comunicati dal legno.


EBB 2014 è una delle etichette più rappresentative dell’azienda e porta le iniziali della madre di Lucia e Giulia, Emanuela Barzanò Barboglio. E’ lo chardonnay Mosnel per eccellenza, ottenuto esclusivamente con queste uve vendemmiate nei vigneti più vecchi all’inizio della raccolta per garantire l’acidità necessaria, oltre alla corposità, utile alla longevità del vino. Il 2014 è ancora relativamente giovane; rispetto al Satèn ha maggiore sapidità, con note evolutive più stabili e maggiore complessità. E’ un Extra Brut con un dosaggio di zuccheri pari a 2-3 grammi litro. La fermentazione avviene in barrique di secondo passaggio, dove il vino riposa 5 mesi, quindi matura almeno 36 mesi sui lieviti prima del remuage, infine prosegue l’affinamento in bottiglia per sei mesi.

 

Parosé, riteniamo sia tra le migliori espressione di rosato Metodo Classico nazionali. Prodotto con uve pinot nero (70%) e chardonnay, è un Pas Dosé; la prima annata commercializzata è la 2001 e fece scalpore perché si scostava dal cliché dei rosati carichi di colore e un po’ paciosi prodotti all’epoca, ma si dimostrò subito vino di successo. La fermentazione avviene in barrique di secondo passaggio, quindi il vino matura 36 mesi sui lieviti prima del remuage, per poi proseguite l’ulteriore affinamento in bottiglia per almeno sei mesi.

 

Parosé 2014 nasce da un’annata impegnativa, con tanta pioggia che ha comportato una severa selezione dei grappoli soprattutto di pinot nero, perché con l’umidità tendevano a marcire. La cantina ha però saputo compensare i danni ed è nato un Parosé definito da note floreali e fruttate che sono ancora in piena evoluzione.

 

Parosé 2010. Di grande piacevolezza si colgono al naso tenui sentori di rosa, mentre in bocca è più caldo, comunica pienezza con struttura e acidità ben amalgamate.

 

Parosé 2008. E’ in piena forma, più intenso degli altri al naso, ed è più evidente la presenza del pinot nero e dei piccoli frutti che lo caratterizzano.

 

Parosé 2004 (foto 4) ha una maggiore terziarizzazione e si colgono sentori minerali, polvere da sparo. E’ l’unico, tra le etichette in degustazione ad aver fatto la fermentazione malolattica, pratica enologica poco dopo sospesa: è morbido, ha perso parte dell’acidità iniziale in favore della grassezza e della pienezza con note speziate più evidenti.

 

Degustazione di grande interesse, vini verticali con un Parosé 2014 che è ancora poco più di un bambino. Lo stile Mosnel piace e convince.

1

2

3

4

Articoli Simili
I più letti del mese
L’AOC CRÉMANT D’ALZACE COMPIE 40 ANNI | PELLEGRINI E WILLM FESTEGGIANO
Pellegrini S.p.A. e Willm festeggiano il 40° anniversario dell’AOC Crémant d’Alsace. L’azienda bergamasca distributrice di vini e distillati di alta qualità su tutto il territorio italiano e Willm, azienda vitivinicola ... Leggi di più
LA RAPA, UNA RADICE RICCA DI SALI MINERALI
La rapa cresce da sempre spontaneamente in Europa e nel Medioevo ha avuto un ruolo molto importante nell’alimentazione contadina, quando ancora non c’erano patate e mais. Ne esistono numerose specie che variano a seconda... Leggi di più
(RI)APRE L'OSTERIA DEL PONTE  DI TREZZANO SUL NAVIGLIO
L'Osteria del Ponte ha aperto i battenti dopo un lungo restauro “rustic chic” che ne ha valorizzato le caratteristiche originali. Per arrivarci bisogna costeggiare il Naviglio Grande, la via d'acqua dalla qua... Leggi di più
CRYSTAL COUTURE HA ESPOSTO I PROPRI GIOIELLI A CHATEAU MONFORT
Crystal Couture è un brand nato nel 2007 dall’idea di Paola Boscolo e Davide Bertellini allo scopo di impreziosire qualunque oggetto con cristalli luminosi, dal sandalo-gioiello, alle borse da sera, dagli accessori, all’... Leggi di più
MANUEL MAGRINI IN UNO SPECIALE CONCERTO A MARE CULTURALE URBANO
Domenica 21 gennaio 2018 alle ore 18.00 Manuel Magrini si esibisce al piano in uno speciale concerto a Mare culturale urbano. Uno dei più giovani e promettenti talenti del jazz italiani presenta il suo ultimo album pubbl... Leggi di più
I FIORI SBOCCIANO ALLA PINACOTECA. STASERA INGRESSO SERALE A 1 EURO
I fiori sbocciano alla Pinacoteca di Brera e alla Biblioteca Braidense  nelle giornate europee del Patrimonio dedicate al rapporto “Cultura e Natura”. Un percorso inedito e colorato per scoprire con occhi nuo... Leggi di più
BELVEDERE URBAN GARDEN: DINING EXPERIENCE DURANTE MILANO DESIGN WEEK
Belvedere Vodka, la prima luxury vodka al mondo, celebra le sue radici naturali con la pubblicazione del Manifesto “Be Natural”, che definisce il concetto “essere naturali” di Belvedere. Durante Milano Design Week 2016, ... Leggi di più
SOS ERM ORGANIZZA UN MERCATINO DI BENEFICENZA | ABITI E ACCESSORI A MENO DI 10 EURO
SOS ERM - Emergenza Rifugiati Milano, organizza il suo secondo mercatino di beneficenza Ci saranno tanti vestiti e accessori a piccoli prezzi, fino a un massimo di 10 euro.  Sarà anche un'occasione per comprare i regali ... Leggi di più
RITI DI FINE ESTATE: TEMPO DI RIENTRI, TEMPO DI VENDEMMIA
Il primo fine settimana di settembre, quest’anno coincide quasi con la fine del mese di agosto, in pratica con il rientro degli ultimi vacanzieri agostani e la riapertura della totalità degli uffici e degli eserciz... Leggi di più
IL SEDANO, VERDURA AROMATICA DI BRODI E SOFFRITTI, OTTIMO CRUDO IN INSALATA
Si tratta di una pianta erbacea spontanea, che cresce nelle zone paludose o presso i corsi d’acqua. Ne esistono 3 varietà: il sedano dulce, il più diffuso e apprezzato, coltivato per consumarne il gambo che è piatt... Leggi di più

 berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.