10giu 2018
LA SORPRENDENTE QINTESSENZ, KELLEREI-KALTERN IN DEGUSTAZIONE A MILANO
Articolo di: Fabiano Guatteri

Kellerei-Kaltern, la Cantina di Caldaro di cui abbiamo detto qui  e qui, produce più linee di vini tra cui  che rappresenta il top di gamma della maison ed è l’essenza della cantina stessa. Rappresenta l’equilibrio tra i vitigni nobili localmente allevati e il miglior terroir, termine che comprende non solo l’ambiente, ossia il terreno, il clima, le condizioni naturali chimiche e fisiche, ma l’intervento dell’uomo. Solo le migliori uve dei vitigni pinot bianco, sauvignon, schiava, cabernet sauvignon, moscato giallo sono destinate a Quintessenz. Grande importanza è data all’uva schiava, vitigno autoctono qui destinato alla produzione del Kalterersee (Lago di Caldaro). Questo rosso ha conosciuto negli anni  un’evoluzione qualitativa in quanto da vino da tavola, è ora diventato una reputata etichetta doc. E’ oggi in sintonia con il gusto attuale in quanto che predilige vini di beva più leggera rispetto al passato.

 

Andrea Moser, enologo della Kellerei-Kaltern di Caldaro, ha presentato presso il ristorante 28 Posti Bistrot di Milano, la collezione Quintessenz, presente Tobias Zingerle, il direttore generale della Cantina (nella foto 1 rispettivamente a destra e a sinistra). 

Ai giornalisti presenti ha proposto le cinque referenze in altrettanti flight alla cieca, ossia con bottiglie bendate, ciascuno dei quali di tre vini. Ad accompagnare le etichette della cantina, sono state selezionate, per affinità, referenze nazionali e internazionali così da stimolare un gioco di confronti.

 

Facendo riferimento unicamente alle etichette della casa atesina, la prima a essere presentata è stata Pinot Bianco Doc 2016 (foto 2); dopo la pigiatura lenta il mosto non filtrato fermenta in botti di rovere di 500 litri e in botti grandi per 10 mesi sur lie. Alla degustazione presenta colore paglierino luminoso con riflessi verde chiaro, il profumo è fruttato, con sentori di mela golden, melone oltre che nuance erbacee. Il sapore è sapido, pulito, consistente con giusta acidità. 

 

Il Sauvignon Doc 2016 (foto 2), prodotto con le stesse modalità del Pinot Bianco possiede colore intenso con rifllessi verde chiaro; il profumo è ampio, si colgono le caratteristiche tipiche del Sauvignon, pesca gialla, mela golden oltre a piacevoli ricordi di piccoli frutti come il ribes nero. In generale, degustando vari Sauvignon, non sempre  abbiamo trovato una corrispondenza tra ciò che il vino promette all’olfatto e quanto rivela al gusto in quanto può succedere che sia più “corto” rispetto alle aspettative. Quintessenz, invece, mantiene le promesse: in bocca è ricco, si colgono le nuance fruttate già recepite odorandolo, oltre a possedere note minerali, sapidità e lungo, suadente finale.

 

Il Kalterersee Classico Superiore Doc 2017 (foto 4) è prodotto con uve schiava fatte macerare sulle bucce per 10 giorni a 25 gradi di temperatura; il vino è poi affinato in vasche di cemento e grandi botti per sei mesi sur lie. Alla degustazione possiede colore rosso rubino; il profumo è caratteristico di piccoli frutti che comprendono la ciliegia, il lampone, la fragola con spiccata nota di mandorla. In bocca è intenso, morbido, rotondo, frsco con note fruttate e con tannini soffici così da poter essere servito fresco di cantina.

 

Il Cabernet Sauvignon Riserva 2015 è prodotto facendo macerare il pigiato per 4 settimane in botti di rovere; il vino è successivamente affiato per 18 mesi in barrique delle quali il 50 % nuove. Possiede colore rosso rubino intenso; il profumo è speziato, con sentori di cannella, piccoli frutti, sottili nuance erbacea e di liquirizia. In bocca è armonico, giustamente tannico, rotondo, con ricordi di cacao, tabacco e ancora liquirizia nel finale.

 

Il Passito Doc 2014 è prodotto con uve moscato giallo vendemmiate tardivamente, quindi fatte appassire in fruttaio per 5 mesi. La pressatura è avvenuta in marzo e la maturazione del vino si è protratta per 24 mesi in tonneau. Di color giallo oro, profuma di frutta estiva matura, oltre che di frutta tropicale come mango e frutto della passione. In bocca è mieloso, suadente, e ripropone note di frutta tropicale già avvertite; notevole la persistenza.

 

Abbiamo chiesto a Andrea Moser quale sia il vino più rappresentativo che propone quest’anno. “Nella linea Quintessenz, che è la novità della  Kellerei-Kaktern, il vino che rappresenta meglio il nostro territorio e la nostra immagine è il Kaltarersee prodotto con uve schiava al 100 per cento. E’ un vino fruttato, elegante, fresco che dà una grande piacevolezza di beva.” 

1

2

3

4

Articoli Simili
I più letti del mese
APERITIVO IN CONCERTO AL TEATRO MANZONI IL 15 GENNAIO
Spettacolarità, coinvolgimento, creatività, originalità: sono i tratti che contraddistinguono ancora una volta la trentaduesima edizione della rassegna musicale “Aperitivo in Concerto” 2016-2017 ospitata al Teatro Manzon... Leggi di più
EAST LOMBARDY ATTERRA NELL’ISOLA DI ITALY LOVES FOOD
L’Aeroporto di Milano Bergamo, terzo scalo italiano con un movimento di oltre 11 milioni di passeggeri nel 2016 e un trend costantemente positivo, continua a migliorare la qualità dell’offerta retail & food. A meno di u... Leggi di più
MOSNEL IMBANDISCE I VIGNETI: SABATO 10 GIUGNO E DOMENICA 11 GIUGNO 2017!
Mosnel è circondata da 39 ettari di vigneti condotti con agricoltura biologica: un parco incontaminato dove è possibile passeggiare, andare in bicicletta, fare nordic walking e anche… picnic. In particolare sabat... Leggi di più
Corti Abbadesse: la campagna a Milano
LeCorti Abbadesse non è solo un negozio, e neppure soltanto un luogo di ristoro, ma uno spazio che racchiude entrambe le dimensioni. Ogni giorno alle Corti Abbadesse arrivano prodotti freschi creati e raccolti nelle und... Leggi di più
GAGGIA MILANO PARTNER DI PRÉT-À-PARLER
Gaggia Milano partner di Prét-à-Parler: quando le petit déjeuner  incontra il classico espresso italiano. Prét-à-Parler è ben più di una scuola di lingue: è un insieme di iniziative volte a coinvolgere le persone che de... Leggi di più
BELVEDERE VODKA ‘VODKA PRODUCER OF THE YEAR’ PER IL SECONDO ANNO
Belvedere Vodka ‘Vodka Producer of the Year’ per il secondo anno all’International Spirits Challenge 2016   Belvedere Vodka, prima luxury vodka al mondo, ha vinto il titolo di ‘Vodka Producer of the Year’ per il seco... Leggi di più
PUNTATA DEDICATA ALLA RICERCA DELLE RADICI ATTRAVERSO L'ARTE
La dodicesima puntata di ArtBox, in onda mercoledì 14 giugno alle 20.45 su Sky Arte HD, è dedicata alla ricerca delle origini e delle radici attraverso l'arte. Una ricerca che portò Kandinskij tra le popolazioni indigen... Leggi di più
AMMASSO 2013 BARONE MONTALTO ROSSO TERRE SICILIANE IGT
Barone Montalto è un’azienda nata nel 2000 in provincia di Trapani con l’ obiettivo di far conoscere l’inconfondibile autenticità dei vini siciliani ricorrendo anche alla tecnologia in cantina, ma per valorizzarne l’anim... Leggi di più
VITAE 2019, LA GUIDA VINI CON LA V MAIUSCOLA
L’Associazione Italiana Sommelier ( AIS ), ha presentato in anteprima a Milano la sua Guida Vini 2019: Vitae (ne abbiamo parlato qui).   All’hotel Westin Palace la giornata è iniziata in fermento: presente ... Leggi di più
CANALETTO E BELLOTTO | DUE ARTISTI A CONFRONTO
Al genio pittorico e all’intelligenza creativa di due grandi artisti del Settecento europeo: Antonio Canal, detto “il Canaletto” (Venezia 1697-1768) e suo nipote Bernardo Bellotto (Venezia 1722-Varsavia 1780) le Gallerie... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

COSMOFOOD BANNER 300x250

 

 

berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.