07dic 2017
LA PIZZA NAPOLETANA PROCLAMATA PATRIMONIO UNESCO!
Articolo di: CityLightsNews

Il Maestro Coccia: “La pizza napoletana rappresenta un vero capolavoro del genio creativo dei pizzaioli napoletani e questo prestigioso riconoscimento”. L’ultimo step per il riconoscimento della pizza napoletana come patrimonio Unesco è stato in Corea, a Seul, dove un comitato riunito proprio in questi giorni ha decretato l’iscrizione o meno del celebre prodotto nel patrimonio dei beni immateriali, proclamando così "L'arte dei pizzaiuoli napoletani" patrimonio dell'umanità. Come punto di riferimento per la cultura della vera pizza napoletana artigianale, il Maestro Enzo Coccia ha sempre lavorato per comunicare nel mondo l’importanza della tradizione gastronomica partenopea di cui i pizzaioli napoletani sono i veri eredi. A conferma di quanto il mestiere di pizzaiolo sia un’arte propria della tradizione napoletana, è stata promossa la candidatura Unesco dell’“Arte dei Pizzaiuoli Napoletani”: questo riconoscimento   internazionale ha l’obiettivo di tutelare quest’attività di fronte al moltiplicarsi di atti di pirateria alimentare e di appropriazione indebita dell'identità e allo stesso tempo di consacrare la pizza napoletana come la massima espressione dell’italianità. “Dal 1800 noi pizzaiuoli prepariamo ogni giorno la pizza con passione e dedizione, per conquistare il cuore di chiunque la assaggi e per lasciare il ricordo della vera pizza napoletana artigianale. La pizza possiede quindi uneccezionale valore universale perché rappresenta un vero capolavoro del genio creativo umano – e più in particolare dei pizzaiuoli napoletani – e una testimonianza unica sulla tradizione culturale partenopea. Per questo è oggi uno dei simboli e delle massime espressioni di italianità e uno dei piatti più conosciuti e amati in tutto il mondo. Questo riconoscimento – che l’arte della pizza napoletana merita a tutti gli effetti (manualità e gergo) – ha anche evitato il rischio scippo da parte degli americani che avevano annunciato la volontà di candidare la pizza american-style. Perciò…” La Commissione nazionale italiana per l’Unesco, su proposta del ministero dell’Agricoltura e con il sostegno del ministero degli Esteri, dell’Università, dell’Ambiente e dell’Economia, ha deciso che “L’arte dei pizzaiuoli napoletani” sarebbe stata l’unica candidatura italiana nella lista del Patrimonio Mondiale dell’umanità Unesco perché “rappresenta l’Italia in tutto il mondo”.
IL PROFILO DEL MAESTRO COCCIA
Erede di una tradizione familiare nel mondo della ristorazione e della pizzeria, Coccia ha iniziato il proprio percorso di formazione fin da piccolo per trovare la sua dimensione nel mondo della pizza e tracciare chiaramente le linee che lo avrebbero guidato nella sua attività personale e professionale. Filo indissolubile tra Enzo Coccia e il suo “monoprodotto” pizza napoletana è la passione per il lavoro di pizzaiolo, oltre naturalmente al ricorso esclusivo a prodotti di eccezionale qualità e alla conoscenza profonda della tecnica, della tradizione e del territorio. Solo lo studio del territorio campano e delle sue materie prime, la conoscenza diretta dei migliori produttori della regione e la selezione dei prodotti più adatti da abbinare all’impasto della pizza permettono, infatti, di rendere il monoprodotto pizza napoletana una vera opera d’arte: questi sono gli ingredienti del grande successo di Enzo Coccia in Italia e nel mondo. 

1

Articoli Simili
I più letti del mese
GIORNATE FAI DI PRIMAVERA: 25° EDIZIONE
Sabato 25 e domenica 26 marzo 2017 il Fondo Ambiente Italiano festeggia i 25 anni con aperture in 1000 luoghi straordinari di tutta Italia. Un’occasione unica per varcare la soglia di chiese, ville, borghi, palazzi, aree... Leggi di più
IL RISTORANTE DIDATTICO TASTE DEDICA AI GIOVANI 9 APPUNTAMENTI
Cool Container Music & Food. Il ristorante didattico Taste dedica ai giovani 9 appuntamenti sfiziosi tra dj set, live music e arte. 7 - 24 settembre 2017 Taste, Piazza Dante - Bergamo. La rivoluzione dei tempi moderni è... Leggi di più
LAMBRUSCO DI SORBARA OMAGGIO A GINO FRIEDMANN
Lambrusco di Sorbara Omaggio a Gino Friedmann, Cantina di Carpi e Sorbara.L’enologia italiana negli ultimi decenni ha trovato la propri identità, sia pur tra inevitabili contraddizioni. La valorizzazione dei vitign... Leggi di più
VÒCE, IL NUOVO SPAZIO DI AIMO E NADIA: CAFFETTERIA, LIBRERIA E RISTORANTE
Rispettando la sequenza – il 700 francese, l’800 austro-ungarico, il 900 italiano – dei palazzi che tra piazza della Scala, via Manzoni e piazza Belgioioso costituiscono il complesso di Intesa San Paolo... Leggi di più
TANCREDI: VISTA LAGO E SAPORE DI MARE
Avete presente quando si dice "pieds dans l' eau"? Ecco cosa significa. Lo capite dall’immagine ma soprattutto sedendovi in uno dei loro tavoli a picco sul lago, tra acqua e cielo (foto 1). E anche quando finirà la... Leggi di più
DEGUSTAZIONE CON IL PRODUTTORE: ROSSI SICILIANI ZISOLA E DOPPIOZETA MAZZEI
Filippo Mazzei, amministratore delegato con il fratello Francesco di Mazzei 1435 ha presentato su piattaforma zoom in un incontro con la stampa organizzato dall’Agenzia di comunicazione ZED COMM di Milano i vini Si... Leggi di più
MOMENTI GOURMAND 2.0: I PIACERI DEL PALATO A PORTATA DI CLICK
La ricerca di vente-privee delinea la nuova frontiera dell’eFood&Wine e della convivialità. Il rapporto tra consumatori e mondo del Vino e della Gastronomia negli ultimi anni ha subito una vera e propria mutazione, comp... Leggi di più
IL VIAGGIO NEL PASSATO ALL’AUBERGE DE LA MAISON, PARTE DAI MENÙ DI MONTAGNA
Il Viaggio nel passato proposto dall’Auberge de La Maison, parte dai Menù di Montagna.   Premessa: il Contesto Storico-Sociale La paura, il timore e le negatività associate alla montagna e ai suoi abitanti, veng... Leggi di più
PRENDIAMO RESPIRO: SIMPOSIO TRA ARTE, NATURA E VINO
Sabato 15 maggio, nel cuore dell’alta Brianza, il giardino-vivaio Passoni Fiori di Merate aprirà le porte al pubblico per offrire una s esperienza sensoriale tra natura, arte e vino. Un’occasione unica, per r... Leggi di più
PRESENTATA A MILANO LA STAGIONE 2018/2019 DEL TEATRO MENOTTI
E’ stata presentata a Milano la Stagione 2018/19 del Teatro Menotti, l’ultima prima di presentare nel 2019 il cinquantenario (1969/2019). L’occasione è stata anche quella di anticipare il prossimo spett... Leggi di più
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.