29mag 2017
LA KELLEREI KALTERN A MILANO: INTERPRETAZIONI E GIOCHI DI KALTERERSEE
Articolo di: Fabiano Guatteri

Il Lago di Caldaro o Kalterersee, è un vino rosso da uve schiava, da sempre simbolo della zona di Caldaro, ben rappresentativo dell’espressione enologica del territorio che trova felici realizzazioni nella realtà produttiva della Kellerei Kaltern. Attorno agli anni ottanta del secolo scorso il Kalterersee aveva perso parte del suo smalto per diventare un vino passante, poco impegnativo e senza grandi pretese, con i produttori che non si impegnavano più di tanto per valorizzarne le peculiarità. Ma con il nuovo millennio il Caldaro ha saputo riconquistare i palati più attenti in quanto lo sforzo per elevarne la qualità ha permesso di raggiungere risultati tangibili. Non è più quello di “una volta” in quanto non solo le tecniche di vinificazione, ma anche il clima, ne hanno fatto un rosso più imponente, ma al tempo stesso è di grande piacevolezza, immediato, che ha conservato la piacevole bevibilità grazie alla freschezza, all’alcolicità non esagerata, da gustare a 14 gradi di temperatura proprio perché dotato di tannini gentilissimi che non temono le temperature di cantina. Kellerei Kaltern ha voluto abbinare ai piatti d’autore della cucina della Trattoria Trippa alcune referenze di questo rosso dell’annata 2016. Sono stati serviti nell’ordine, il Kalteresee Classico Superiore, il Leuchtenberg Kaklterersee Classico Superiore e, un cru, il Pfarrhof Kaklterersee Classico Superiore, tre diverse interpretazioni dello stesso vitigno. 

Il Kalteresee Classico Superiore dei tre è il più beverino, affina in botti di cemento, e alla degustazione comunica sentori di frutta matura, di ciliegia, di lampone e una caratteristica nota di mandorla amara.

Il Leuchtenberg Kalterersee Classico, come il precedente affina in vasi vinari di cemento, ha un maggiore tenore alcolico e un delizioso sentore di piccoli frutti. 

Il Pfarrhof Kalterersee Classico Superiore matura in acciaio e in botti di legno grandi. Di un bel colore rubino brillante, è sapido, rotondo, piacevolmente fruttato. 

Di questo stesso vino è stata proposta una piccola verticale delle annate 2010, 2008 e della suadente 1997 a dimostrare la longevità del Kalterersse che anche a vent’anni di distanza mostra ancora un’invidiabile freschezza. Ma non solo. A bottiglie bendate, il Pfarrhof Kaklterersee 2015, è stato servito con Margot 2014, Domain Joseph Chamorard 2014 e il Mercury Premier Cru 2013 Bouchard Père & Fils tra i quali non solo non ha sfigurato, ma anzi... 

Per l’occasione è stato presentato in anteprima assoluta il kurnst.stück 2016 ossia il vino capolavoro della cantina in cui l’uva protagonista non poteva che essere la schiava. Sarà commercializzato solo in magnum ed è in fase di selezione l’etichetta che lo vestirà. E' stato inoltre servito  e il kurnst.stück dello scorso anno,  Pinot Bianco 2014 di cui abbiamo scritto qui.

1

2

3

Articoli Simili
I più letti del mese
RISTORANTE TANCREDI: IL LAGO E IL MEDITERRANEO, INTRECCI ELEGANTI E GOLOSI
Il ristorante Tancredi  a Sirmione, sul lago di Garda ha riaperto nella tarda primavera dopo un importante restyling e tante novità.   Non poteva che sorgere in uno dei luoghi più suggestivi del lago di Garda, davanti ... Leggi di più
5 +2 DELIVERY PER SAN SILVESTRO /CAPODANNO 2020
Vi proponiamo una piccola selezione di delivery per la cena si San Silvestro/Capodanno   Cibario Cibario propone una carta pensata per capodanno (foto 2) in cui scegliere tra antipasti quali Capesante gratinate con p... Leggi di più
RAB, BAR SOCIALE DOVE LAVORANO RAGAZZI DIVERSAMENTE ABILI
Rab, è un luogo di aggregazione; potremmo definirlo un bar sociale, un caffè letterario, dove lavorano ragazzi con disabilità intellettive e volontari dell’associazione Cooperativa Sociale Baracca Onlus  con l'obie... Leggi di più
VIGNETI APERTI IN PIENA SICUREZZA: IL CALENDARIO
La lotta contro Covid continua e il MTV (Movimento turismo del Vino) non sta a guardare così che oltre a confermare gli appuntamenti storici con Cantine Aperte e Calici di Stelle, propone una novità, Vigneti Aperti. &ld... Leggi di più
INTERVISTA A DOMENICA PACE SCRITTRICE, BLOGGER...
Domenica Pace è autrice, presentatrice d’eventi e blogger di moda. E’ considerata da numerose case editrici per i premi letterari vinti grazie alle tematiche diversificate affrontate e per il suo stile di scr... Leggi di più
LA SCOPRITRICE DEL BRUCO MANGIA PLASTICA È LA PRIMA DONNA 2017
Federica Bertocchini  scopritrice del bruco mangia plastica è la Prima Donna 2017 Premio Casato Prime Donne 2017 alla biologa Federica Bertocchini e ai giornalisti Pietro di Lazzaro, Stefano Pancera e Vannina Patanè Fe... Leggi di più
MERINGHE O BATH BALLS?
LO CHAMPAGNE E I PIATTI NATALIZI: SEI PROPOSTE DI ABBINAMENTO
Per quanto lo Champagne sia sempre più destagionalizzato, servito nel corso dell’intero anno, è nel periodo natalizio che si stappano più bottiglie. Sicuramente sono tante le occasioni in cui proporre Champagne per... Leggi di più
UNIVERSO ASSISI DAL 21 AL 29 LUGLIO: IL FESTIVAL "IN SECRET PLACES"
Universo Assisi dal 21 al 29 luglio: il festival internazionale "in Secret Places" attesi Michael Nyman, Michele Placido e Antonella Ruggiero Universo Assisi 2018 “Universo Assisi – A Festival in Secret Plac... Leggi di più
CHIARA FERRAGNI INSIEME A NESPRESSO APRE IL SUO TEMPORARY CAFE’ A MILANO
Piazza del Carmine a Milano nel cuore di Brera si tinge di rosa Ferragni, la famosa imprenditrice digitale ha infatti appena aperto Nespresso x Chiara Ferragni Café in collaborazione con l’omonima azienda di caffè.... Leggi di più
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.