27apr 2017
IL PREMIO FRANCESCO ARRIGONI ALLA FONDAZIONE ONLUS FRANCESCA PECORARI
Articolo di: CityLightsNews

Il Premio Arrigoni alla Fondazione Onlus friulana Pecorari, la solidarietà dell'enogastronomia per progetti di valore!

 

La consegna il 4 maggio a Sotto il Monte Giovanni XXIII (Bg) con anche una importante cena di beneficenza a cura dei cuochi di InGruppo di Bergamo

 Il ricordo e la memoria sono aspetti che permettono di andare oltre il tempo e di rendere le persone e le cose sempre vive e presenti, anche se non fisicamente, nella società e fra la gente. Il ricordo e la memoria sono inevitabilmente legati a ciò che si è stati nella vita materiale. Francesco Arrigoni – il cui premio inventato, voluto e sostenuto da un gruppo di amici è giunto alla quinta edizione – ha seminato e lasciato un segno profondo nel corso della sua vita. Una vita legata al giornalismo, alla ricerca della conoscenza nel campo enogastronomico dei più alti livelli, ma anche alle storie delle persone che, lavorando la terra, allevando bestiame, plasmando i frutti della natura, hanno saputo rispettare le regole della vita e del mondo rurale. Naturale, quindi, che ci siano amici, e fra essi giornalisti, produttori, tecnici ed appassionati, oltre a chi con Francesco ha costruito casa e famiglia, che vogliano appassionatamente, il giorno del compleanno di questo – indiscutibilmente tra i migliori allievi di Gino Veronelli – promuovere un evento e una celebrazione.

Il Premio Francesco Arrigoni, l'evento intitolato all'indimenticato critico enogastronomico scomparso prematuramente a 52 anni, sei anni or sono, quest'anno sarà consegnato all'organizzazione “Fondazione Francesca Pecorari Onlus”, e ritirato dal padre di Francesca, Alvaro Pecorari patron della cantina friulana Lis Neris.

 Chi era Francesca Pecorari

Francesca Pecorari era una ragazza solare, amava conoscere il mondo e aiutare

chi ne aveva bisogno, soprattutto bambini e adolescenti con problemi di disagio

(familiare, economico, fisico, psichico).

Un incidente stradale l’ha portata via da questo mondo a 21 anni, ma aveva già ideato

un modo di aiutare: un vino che non esisteva, proveniente dalle vigne di famiglia,

etichetta multicolore disegnata da lei, e un nome buono: Fatto in paradiso.

La famiglia ha deciso di seguire la stessa via, creando una onlus intitolata a Francesca.

La vendita del vino ha finanziato la costruzione di scuole in Myanmar, India, Uganda

e continuerà a finanziarle, dove più ce n’è bisogno, in accordo con il Pime

(Pontificio istituto missioni estere).

 

Il vino

Fatto in paradiso nasce, tecnicamente, da uve Riesling e Sauvignon.

Umanamente nasce dall’amore, dal dolore della perdita,

dal desiderio di rivedere il sorriso di Francesca in tanti volti di bambini,

dalla sensibilità ai mille mali del mondo e dalla volontà di attenuarli.

Attraverso la vendita del vino la Fondazione si è proposta di dare un aiuto concreto a bambini e adolescenti che vivono in situazioni di disagio e ha finanziato diverse opere sociali continuando, in questo modo, l'attività della figlia, a cui la Onlus è intitolata, e che ha lasciato improvvisamente questo mondo a 21 anni. Il nome della Fondazione Pecorari va ad aggiungersi ai premiati delle edizioni passate: la start up agricola Maramao, il casaro Guglielmo Locatelli, i pescatori di Lampedusa e l'associazione Libera Terra. La cerimonia di consegna si terrà il 4 maggio presso l'Abbazia di Fontanella a Sotto il Monte Giovanni XXIII.

Il riconoscimento – consistente in 5.000 euro: semplice, ma significativa somma, congiuntamente ad un manufatto artistico realizzato dalla scuola Ricchino di Rovato che riunisce i tre elementi pietra, pianta e cuore che simboleggiano i principi ispiratori del Premio – è destinato alle realtà impegnate in progetti dalla forte valenza etica nell'ambito dei prodotti di qualità. “Il premio vuole essere un contributo per le piccole realtà portatrici degli ideali di Francesco, giornalista di rigore nel campo dell'enogastronomia, appassionato scalatore e cittadino impegnato nel sociale” spiega la moglie Antonella Colleoni, a capo del Comitato. Un'occasione, dunque, per perpetuarne la memoria e la filosofia di vita.

A seguire, per chi desiderasse dare il proprio sostegno a questa iniziativa, si svolgerà una cena a pochi passi dall'Abbazia sostenuta dall'associazione di cuochi bergamaschi Ingruppo (www.ingruppo.bg.it). Un menu studiato da rinomati cuochi e ristoratori del territorio, quali lo chef dell'agriturismo Cavril – dove si terrà la cena –, gli chef dei ristoranti Loro, Antica Osteria dei Camelì, Lio Pellegrini e del ristorante Da Vittorio. Una sottoscrizione a premi realizzata grazie alla partecipazione di alcune aziende agroalimentari e cantine concluderà la serata in ricordo dell'amico Francesco, de gustibus … non disputandum est!

 

Programma:

 

ore 18.30 Consegna del Premio Francesco Arrigoni 2017 – Abbazia Sant'Egidio in Fontanella, Sotto il Monte Giovanni XXIII (BG)

ore 20 Cena di beneficenza presso Agriturismo Cavril – Sotto il Monte Giovanni XXIII (BG) (contributo a persona di € 55)

 

Il menu e le modalità di prenotazione: http://www.comitatofrancescoarrigoni.org/

 

1

2

Articoli Simili
I più letti del mese
PASQUA E PASQUETTA 2018: LE PROPOSTE DELLA RISTORAZIONE IN ITALIA
Natale con i tuoi e Pasqua con chi vuoi, così recita il famoso detto, ma quali sono le proposte della ristorazione per ingolosire i clienti durante le festività in arrivo? Se lo è chiesto TheFork, sito e app per Android ... Leggi di più
AL MUDEC JEAN-MICHEL BASQUIAT, L’ARTISTA AMERICANO SCOMPARSO A 27 ANNI
In mostra al Mudec  (Museo delle Culture dal 28 ottobre al 26 febbraio quasi cento opere di Jean-Michel Basquiat che ne descrivono la breve ma intensa carriera. Le opere del writer e pittore statunitense, scomparso il 1... Leggi di più
RUMBLE: IL GRANDE SPIRITO DEL ROCK
La grande storia del rock e delle sue radici nativo americane è protagonista al cinema con le I Wonder Stories. Presenta il film in sala Andrea Morandi. In anteprima a Sala Biografilm  in versione originale sottotitolata... Leggi di più
THE FOODIES BROS. E SIMONE RUGIATI: L’ARTE CULINARIA ITALIANA
THE FOODIES BROS. e Simone Rugiati reinterpretano la tradizionale arte culinaria italiana.   Dall’amore per il cibo e le buone tradizioni nasce un marchio che è garanzia di qualità, frutto dell’incontro tra gli esperti... Leggi di più
METTI UNA CENA CON ANGELA VELENOSI SORSEGGIANDO IL SUO “VERSO SERA”
E, improvvisamente, una donna bella, brillante, dinamica, di successo, blocca il racconto della sua impetuosa cavalcata nel mondo del vino perché il ricordo di un messaggio del padre nella segreteria telefonica gli togli... Leggi di più
AL TEATRO7 CON PASSIONE CUCINA 2 SERATE DEDICATE ALLA SEMPLICITÀ
Teatro7: Passione Cucina due serate dedicate alla semplicità della cucina regionale.   La cucina semplice è quella più immediata, sincera, e proprio per la sua semplicità, non ammette errori, correzioni con salse copre... Leggi di più
I DOLCI NATALIZI 2015: MARCELLO MARTINANGELI PROPONE I TRONCHETTI

Per il Natale 2015, Marcello Martinangeli delle Dolci Tradizioni propone 3 versioni di tronchetti, o "buche" in francese, dolci tipicamente natalizi: Marrons glacé Base di frolla, mousse ai marroni, cuore di mousse al... Leggi di più
REALTÀ IMPRENDITORIALI DI SUCCESSO: MONDODELVINO SPA A PRIOCCA (CN)
L’azienda è una delle più certificate in Italia, probabilmente la prima per attestati nel settore vinicolo, che non si ottengono per caso, ma sono il frutto di un percorso fortemente voluto e perseguito con impegno... Leggi di più
LA MOUSSE DI KNAM AL TRIS DAY | UNA STORIA TRENTENNALE
Chissà se in quel lontano 1987 il giovane Ernst Knam mentre realizzava la sua prima mousse ai tre cioccolati al Terrace del Dorchester di Londra intuì che sarebbe divenuta il suo dolce simbolo. Era diversa da quella che ... Leggi di più
LE NOVITA’ DEL NATALE 2019: LA PRALINA AL PANETTONE DI DAVIDE COMASCHI
La nuova pralina in edizione limitata di Davide Comaschi, il panettone racchiuso in uno scrigno di cioccolato è la novità del Natale 2019 che si aggiunge alle altre 10 praline della Galaxy Collection (foto 1).   Si chi... Leggi di più

 berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.