16ott 2018
I VINI ALTOATESINI TENGONO BANCO | I PINOT BIANCO E NERO
Articolo di: Fabiano Guatteri

Si è tenuto a Milano il banco d’assaggio dei vini Alto Adige inserito nel progetto road show, il banco d’assaggio itinerante che da Roma, passando per Firenze, è approdato nel capoluogo lombardo. Ha preceduto il banco un seminario guidato dal giornalista ed enologo Pierluigi Gorgoni, presso il ristorante Lume dove sono stati presentati 8 vini: 4 Pinot Bianco e 4 Pinot Nero (foto 2).

 

Il Pinot Bianco è uno dei vini più significativi dell’Alto Adige e ha trovato grande spazio non solo nel seminario, ma anche nel banco d’assaggio. E’ un bianco definito, pur nelle differenze tra zone e tra produttori, da profumi di mela e piacevole freschezza. I Pinot Bianco Riserva Vorberg Terlano 2016 e 2012 (foto 3-4) nascono da uve radicate in terreni di porfidi rossi che rilasciano sapidità e mineralità. Sono vini che guardano più verso il Mitteleuropa che in direzione del Mediterraneo e sono assorti, molto composti Nel 2016 emerge la freschezza, ma anche la complessità. Il terreno comunica a entrambi i vini una nota minerale netta quasi di pietra sgretolata; nel 2012 si avverte inoltre una nota balsamica mentolata, tartufata. Il 2012, in particolare, è elegante, con sentori di cera d’api, polline che per certi versi potrebbero ricordare note di botrite. I due vini differiscono per acidità e dolcezza: il 2016 è più acido e meno “dolce” per cui si esalta la mineralità, mentre nel 2012 la minore acidità viene compensata da una più evidente morbidezza.

 

I Pinot Bianco Riserva Klaser Tenuta Niklas 2015 e 2006 (foto 5-6-7), nascono da uve allevate in terreni calcarei, sabbiosi. Mentre i Verberg guardano a nord, i Klaser sono più mediterranei, maggiormente estroversi con i vigneti che godono di una maggiore esposizione solare Nel 2006 si avverte tutta la potenziale longevità di questi vini; la vinificazione in legno in pieno stile borgognone lo rende più ampio, voluttuoso, con caratteri agrumati, sentori di mela gialla anche cotta; è un vino vibrante polposo, ampio. Il 2015 ha maggiore orizzontalità e questo segna un cambiamento di stile rispetto al 2006: da notare che quest’ultimo fu prodotto dal padre dell’attuale proprietario, e pertanto la differenza dei due vini segna anche un cambiamento di stile che enfatizza il passaggio generazionale. Il 2006 ha una nota idrocarburica, oltre che agrumata e non ha ceduto all’ossidazione. Vino in salute, per nulla stanco, con polpa frutto eccezionale.

 

Pinot Noir Riserva Trattman Cantina Girlan 2015 e 2013 (foto 8-9): buona parte delle uve provengono dalla zona di produzione di Mazzon dai terreni argillosi con limo, detriti di roccia calcarea. In cantina la macerazione avviene in acciaio e l’affinamento di 12 mesi in legni di diversa capacità, dalle barrique a botti di 12 hl. Sono vini in cui si evidenziano piccoli frutti quali ciliegia e marasca; sono Pinot ematici, complessi, intensi, dotati struttura e persistenza.

 

I Pinot Nero Riserva Burgum Nocum Castefelder 2014 e 2012 (foto 10-11-12), sono prodotti con uve allevate in terreni argillosi di diverso tenore calcareo, fermentano in acciaio, affinano in barrique e poi in bottiglia. Sono fruttati, con ricordi di more, lamponi e cioccolato. Rispetto ai Pinot Girlan risultano più freschi, scattanti, meno complessi.

 

Ampia partecipazione al Banco di assaggio (foto 13) che si è tenuta nell’attiguo spazio W37. In degustazione cinquanta etichette, suddivise in sette isole tematiche che hanno compreso Pinot Bianco, selezione di Metodo classico, Sauvignon, Gewürztraminer, Pinot Nero, Lagrein.

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

Articoli Simili
I più letti del mese
WHISKY TORBATI | TORNA A ROMA  A TUTTA TORBA!
Torna a Roma “A Tutta Torba!”, giornata dedicata interamente ai whisky torbati con centinaia di etichette, bottiglie rare, l'area food con Trapizzino, i viaggi nelle distillerie scozzesi, un collector's corne... Leggi di più
FESTA DEL TORRONE DI CREMONA 2017, LA FESTA PIU’ GOLOSA D’ITALIA
Imperdibile: per 9 giorni, dal 18 al 26 novembre, Cremona si trasformerà nella città più dolce d’Italia con la Festa del Torrone, interamente dedicata alla Gola che è il fil rouge di questa edizione. Come ogni anno... Leggi di più
ESTATE DI NATURA E CULTURA ALLE ISOLE FAROE
Dal seafood festival alla notte della cultura, passando per i numerosi eventi musicali, tutto questo nel paesaggio mozzafiato delle Isole Faroe. Un arcipelago di 18 isole nell’oceano Atlantico settentrionale, incontamin... Leggi di più
PISCO IS PERÙ
Inka Pisco (bicchiere nero), Chiccha Sour (mug), e Pisco Pop (coppa rotanda) sono i cocktail creati dal Bulk e che reinterpretano il liquore tipico del paese sudamericano. Il più evocativo di quel paese e piacevole per l... Leggi di più
RED DELICIOUS VAL VENOSTA, E FU SUBITO AMORE FRA NATURALITÀ E BONTÀ
In Alto Adige, tra i 500 e i 1.000 metri di altitudine, nasce Red Delicious Val Venosta, la mela frutto del perfetto equilibrio tra Naturalità e Bontà. Dalle qualità straordinarie, Red Delicious si distingue per il suo c... Leggi di più
IL NUOVO METODO CLASSICO, MILLESIMATO 2014 FORTULLA
Il nuovo Metodo Classico, Millesimato 2014, è nato per celebrare i 20 anni della cantina di Castiglioncello Fortulla '94, spumeggiante emblema di un sogno diventato realtà Quale miglior modo per brindare al sogno di u... Leggi di più
OSTERIA DELLA BULLONA: CUCINA MILANESE RIVISITATA
A marzo 2017 ha inaugurato in Via Piero della Francesca a Milano, a due passi da Corso Sempione, l’Osteria della Bullona, ristorante di cucina milanese rivisitata del duo Daniele Carettoni e Daniele Ferrari. L&rsqu... Leggi di più
Riso Carnaroli Riserva San Massimo
Il Carnaroli è un riso superfino, ossia dotato di chicco grosso, vitreo, resistente alla cottura, ricco di amido. Sono queste le caratteristiche che ne fanno un riso da risotto in quanto non si sfalda e l’amido lega la p... Leggi di più
AL PIER 52 PER SAN SILVESTRO A CIASCUNO IL SUO MENÙ! 
Al molo gourmand di via Piero della Francesca 52 ‎ampia scelta a la carte per il tradizionale cenone di fine anno   Se "per ogni fine c'è un nuovo inizio", al Pier 52, approdo gourmand all'ombra dell'Arco della Pace, l... Leggi di più
BORDEAUX "À BORD DE L'EAU" | TERRA DI CASTELLI, DI VIGNETI, DI FIUMI
Se arrivaste vergini nel Bordolese, ovvero senza suggestioni  fotografiche, letterarie o altre, come esploratori trovereste  cartelli pubblicitari di uguali dimensioni, nebbia raccolta in banchi lungo i generosi fiumi e ... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

COSMOFOOD BANNER 300x250

 

 

berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.