31dic 2021
I VINI DELLE FESTE: DA CUVAGE GLI SPUMANTI PER OGNI OCCASIONE
Articolo di: Laura Biffi

Capodanno è alle porte e l’azienda Cuvage, cantina di Acqui Terme del gruppo Mondodelvino, propone quattro spumanti (foto 1) da abbinare alle occasioni conviviali delle feste. Stile ed eleganza che nascono dalle uve provenienti da vigneti collocati tra le colline a più alta vocazione vitivinicola del Piemonte qui declinati in quattro vini che reinterpretano in chiave moderna la nobile e antica tradizione spumantistica piemontese.

 

Nebbiolo d’Alba Doc Millesimato Rosé Brut Metodo Classico. E’ uno Spumante rosé da uve 100% Nebbiolo, con almeno 24 mesi sui lieviti. Rosa cipria dal perlage fine, si apre al naso con sentori lievi di rosa e noce moscata e in bocca esprime equilibrio e persistenza. È un vino di personalità che ben si abbina ai menu di pesce come l’insalata di mare e ostriche, i paccheri con vongole e seppie o gli scampi con crema di avocado (foto 2).

 

Alta Langa Docg Millesimato Brut Metodo Classico. Nasce da un blend di uve 80% Pinot Nero e 20% Chardonnay, sosta almeno 36 mesi sui lieviti e poi riposa ulteriori sei mesi in bottiglia. Di colore giallo paglierino con riflessi dorati, ha un perlage finissimo e di grande persistenza, al naso sorprende per un corredo olfattivo in continua evoluzione: crosta di pane e mineralità poi frutta gialla, glicine, nocciola e note di ribes. E’ un vino di grande struttura, la classica bollicina da “tutto pasto” con un ampio spettro di abbinamenti come le mazzancolle saltate su vellutata di ceci, i tagliolini al tartufo bianco, le tartare di carne fino ai formaggi stagionati (foto 3).

 

Asti Docg Millesimato Dolce. E' lo spumante adatto per i dessert. Prodotto con uve 100% Moscato bianco, resta a maturare sui lieviti in acciaio minimo 9 mesi e in bottiglia almeno sei mesi. Il colore è giallo paglierino con riflessi dorati e il perlage è fine e denso, al naso rimanda note di brioche e prosegue con sentori di mela gialla, fiori bianchi, acacia, nocciola e pepe bianco. Al palato è avvolgente e morbido. È l’etichetta da sperimentare, senza pregiudizi, oltre al classico abbinamento con i dolci e la pasticceria secca è ottimo anche con formaggi erborinati, con salmone al curry, o con tortillas con maiale, paprika e cumino (foto 4).

 

Piemonte DOC Blanc de Blancs Brut Metodo Classico. E' la bottiglia giusta per lo scoccare della mezzanotte del 31 dicembre e festeggiare l’arrivo del nuovo anno. Prodotto con uve 100% Chardonnay, matura sui lieviti per almeno 30 mesi. Il colore è giallo paglierino con un perlage fine e persistente, al naso richiama frutta gialla, pepe bianco e crosta di pane. Lieve, fresco e delicato al palato, da gustare in abbinamento a una tempura di gamberi e verdure, un carpaccio di pesce spada con insalata di mele o a un cosciotto di tacchino con castagne e uva. Ma anche, con le immancabili lenticchie e cotechino delle prime ore del nuovo anno (foto 5).

1

2

3

4

5

Articoli Simili
I più letti del mese
I TAKOYAKI DI TAKOCHU: UN SAPORE INSOLITO DAL GIAPPONE SUI NAVIGLI
Sempre più città dell'appetito, si perché dopo moda e design, Milano continua ad essere la meta preferita dove assaggiare cibo proveniente da qualunque latitudine e a qualunque ora.Ieri c'è stato l'assaggio-anteprima al ... Leggi di più
LE ECCELLENZE AGRO-ALIMENTARI PARTENOPEE A MILANO
Dall’1 al 6 dicembre Milano sarà conquistata dalle eccellenze tipiche agro-alimentari della provincia di Napoli, grazie all'iniziativa promossa dalla Camera di Commercio di Napoli presieduta da Ciro Fiola e da S.I.... Leggi di più
FRITTATA IN STILE GIAPPONESE TAMAGOYAKI FARCITA AL BRIE E SCALOGNO
IL FESTIVAL: IL MONDO DEL RAVIOLO A EATALY SMERALDO
A Eataly Smeraldo torna il Festival più "cosmopolita" di sempre! L'ultimo weekend di gennaio, il festival "Il mondo in un raviolo" Quando si parla di pasta ripiena e, più nello specifico, di raviolo, si pensa subito alle... Leggi di più
GLI ULTIMI ACQUISTI PER SAN VALENTINO
SAN VALENTINO E' QUI   FIVE ROSES 74° ANNIVERSARIO ROSATO IGT 2017 Per San Valentino non può mancare il primo vino rosato imbottigliato in Italia. E, cioè, il famoso Five Roses – già romantico per il nome con c... Leggi di più
IL NUOVO APPUNTAMENTO ALLA FIERA DI BOLZANO CON LAGREIN EXPERIENCE
Alla Fiera di Bolzano  gli appuntamenti enologici si infittiscono. Dopo Autocthona, 14-16 ottobre (foto 1)  e Vinea Tirolensis, 17 ottobre,  il 18 ottobre esordirà Lagrein Experience. Si tratta di una rassegna dedicata a... Leggi di più
PAROSÉ 2012 LE BOLLICINE CHE FANNO PENDANT CON I COLORI DELL'AUTUNNO
Mosnel Parosé 2012 Ecco le bollicine che fanno pendant con i colori dell'autunno. Note purissime di ribes e fiori di montagna, accese dalla freschezza del mandarino e della melagrana, con una vena speziata a far da sfond... Leggi di più
GOUMARTE2018 IL TRITTICO DA NON PERDERE; GLI APPUNTAMENTI CON GLI CHEF
A GourmArte2018, il trittico da non perdere.   Maestro del Gusto - Barone Pizzini Ha visto lontano  Barone Pizzini, cantina in Franciacorta. Il merito di avere creduto nella produzione bio (20 anni quest’anno) è ... Leggi di più
SODA, CARNOSA, CROCCANTE: LUCREZIA LA NUOVA OSTRICA ITALIANA
È nata “Lucrezia” un’ostrica tutta italiana, più precisamente emiliano-romagnola. L’esordio milanese ha avuto luogo presso il ristorante A’Riccione Terrazza 12 dove la nuova ostrica è stata ... Leggi di più
IL PALIO DELL’AGNOLOTTO: QUAL È L’AGNOLOTTO PIÙ BUONO DELL’OLTREPÒ?
Torna Il Palio dell’Agnolotto  la sfida benefica per incoronare il migliore agnolotto dell’Oltrepò Pavese: il 28 aprile alla Tenuta Calcababbio (località Calcababbio, Pietra Dé Giorgi, Pavia) 13 Ristoranti pa... Leggi di più
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.