01nov 2020
CANTINA LAVIS: UN PATRIMONIO VITIVINICOLO COLLETTIVO AD ALTA VOCAZIONE TERRITORIALE ( 1/2 )
Articolo di: Laura Biffi

Cantina Lavis (foto 1) è un vero e proprio patrimonio vitivinicolo collettivo nel cuore del Trentino e costituisce l’anima di uno dei territori più vocati alla vite.

 

Cantina Lavis nasce nel 1850 ad opera della famiglia Cembran, ad oggi sono oltre 750 gli ettari di vigna distribuiti su un territorio molto ampio e con diverse sfaccettature geologiche e climatiche che va dalle colline intono a Lavis, alla Valle di Cembra alla Vallagarina, fino all’ Alto Adige. 800 sono i soci che fanno parte della grande famiglia di Cantina Lavis che lavorano con estrema attenzione e un approccio che potremmo definire “paziente”.

 

Saper aspettare, conoscere e interpretare, sono valori che tutti i membri della cantina, dai soci ai tanti collaboratori, mettono in pratica ogni giorno, grazie all’aiuto degli agronomi e al continuo confronto in campo. Il rispetto della natura e dei suoi tempi, della materia prima e delle caratteristiche che il territorio riesce a donarle si traducono coerentemente sia in vigna sia in cantina, contenendo il più possibile interventi che possano snaturare il risultato finale, facendo ricorso a pratiche in cui tutte le differenti fasi di vinificazione mirano a conservare le peculiarità delle uve e dei territori di origine.

 

Uno dei capisaldi della qualità dei vini della Cantina Lavis è rappresentato da un progetto di zonazione, avviato negli anni ‘80 e denominato “il vitigno giusto al posto giusto” che attraverso lo studio approfondito delle caratteristiche e della morfologia del suolo, ha reso possibile l’individuazione del vitigno più adatto ad ogni terreno creando una preziosa “carta dei suoli”, in cui è possibile visualizzare le caratteristiche pedologiche del territorio. Partendo dalla mappatura dei suoli è stata individuata la vocazionalità di ogni singola area al fine di valorizzare ciascuna vigna ed ottenere nei vini quelle caratteristiche del territorio che li rendono unici.
Le uve coltivate sono per l’80% a bacca bianca come lo Chardonnay, il Pinot Grigio e il Müller Thurgau, il restante 20% è a bacca rossa e comprende vitigni autoctoni come la Schiava, il Teroldego e il Lagrein insieme a vitigni internazionali come il Pinot Nero e il Merlot.

 

Fattori di grande attenzione alla Cantina Lavis sono la sostenibilità e l’innovazione che hanno portato alla nascita di Progetti TrentoDoc, Bio e Qualità che coinvolgono tutti i soci nell’impegno di un valore – la mutualità – che appartiene alla nascita del movimento cooperativo. Questo spirito, unito alla determinazione di esaltare le specificità, le bio-diversità dei territori e dei vitigni e alla riduzione dell’impiego dei fitosanitari di sintesi al fine di salvaguardare l’equilibrio tra agricoltura e tutela dell’ambiente, sono un costante elemento distintivo di tutta la produzione della Cantina Lavis.

 

Un ulteriore passo in questa direzione si ha oggi con il Progetto Bronner che nel 2018 ha portato alla produzione dell’omonimo vino nato dall’incrocio tra varietà di vitigni resistenti al freddo e alle malattie fungine (PIWI). L’ottima resistenza del Bronner  permette di ridurre al massimo gli interventi necessari per combattere eventuali infezioni nel vigneto, in linea con la filosofia produttiva amica dell’ambiente e della salute da sempre sposata dalla cantina.

 

Cantina Lavis non è dunque solo valorizzazione del territorio, ma anche e soprattutto impegno sul lavoro dell’uomo, che si integra in esso rispettandone le caratteristiche naturali e arrivando a coltivare la vite spesso in condizioni estreme riuscendo a farle esprimere le sue peculiarità più pregevoli che si traducono poi nella qualità dei vini. 

1

2

Articoli Simili
I più letti del mese
IL PANETTONE: DA UN’ ANTICA LEGGENDA AL LUSSO CONTEMPORANEO
La leggenda narra che durante un Natale sul finire del 1400 nel Castello Sforzesco di Milano, il Duca Ludovico Maria Sforza detto “Il Moro” intrattenesse insieme alla consorte Beatrice d’Este i suoi osp... Leggi di più
GIOVEDÌ 13 LUGLIO: ROSMARINO FREGENE-FISH SOUND SYSTEM
Don Pasta e Pasquale Torrente straordinariamente insieme per una serata – spettacolo sulla spiaggia di Rosmarino Fregene
Vinili vs Padelle... 
Alici vs Polpi...Otranto vs Cetara a Fregene.. 

Giovedì 13 luglio, DON... Leggi di più
RIBOTTA VIGNA DU BERTIN CARLOFORTE, LA STORIA DI UNA TERRA
E’ quasi mezzogiorno, il terreno pietroso e argilloso è stato preparato per la vigna con un lavoro faticoso per la quantità di massi mischiati superficialmente e in profondità.Ora la vigna pettinata, figura come un... Leggi di più
LE FOTO DEI PIÙ BEI GIARDINI DEL MONDO NEL QUADRILATERO DELLA MODA
Si possono ammirare ancora per qualche giorno le belle grandi foto di Gardenology la mostra fotografica en plein air dei più bei giardini italiani e internazionali che ha anticipato Orticola (di cui abbiamo scritto qui) ... Leggi di più
ANTEPRIMA GUIDA VINI D’ITALIA 2021 GAMBERO ROSSO A MILANO
Sicuramente un segnale che stuzzica la voglia di ripartire, il tour wine tasting di Gambero Rosso “Anteprima Guida Vini d’Italia 2021” che debutta anche a Milano, il 14 settembre, con il coinvolgimento ... Leggi di più
IL JAZZ A MARE CULTURALE URBANO IN NOVEMBRE E DICEMBRE
A mare culturale urbano, in via Giuseppe Gabetti 15 a Milano, in zona 7 vicino allo stadio San Siro, prosegue un'articolata e ricca proposta dedicata alla musica jazz, grazie alla preziosa collaborazione con Novara Jazz ... Leggi di più
BACÛR QUANDO IL GIN È SPRAY
Il gin spray può aver sviluppi interessanti non solo per aromatizzare cocktail e bevande, ma anche per conferire una nota particolare a piatti docii e salati.   A produrlo è Bottega che da tre ani distilla il Gin Bacûr... Leggi di più
BOB IL SAPERE DEL BERE MISCELATO: LA DRINK LIST
Aggiornamento febbraio 2021   Empathy è la nuova drink list di Bob che rappresenta una svolta più intima e ancor più sofisticata, (forse generata dalla attuale situazione attuale che sta cambiando così tanto le abitudi... Leggi di più
FOODELIZIA.IT: LA SPESA ON-LINE A FILIERA CORTA NEI MESI COVID-19
Con la distanza sociale l’e-commerce agroalimentare ha avuto un forte impulso. E’ interessante notare come si riproducano dinamiche e scelte di acquisto già in atto prima della pandemia, quando la spesa si fa... Leggi di più
BUONGIORNOMILANO, LA NUOVA GUIDA INTERATTIVA
In questa nuova edizione di Buongiornomilano, la guida ai locali di tendenza milanesi, troverete segnalazioni di luoghi in cui iniziare la giornata con gustose colazioni, scoprire introvabili corner food di cibi regional... Leggi di più
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.