14nov 2020
BRANDADE DI BACCALÀ PROVENZALE
Articolo di: Fabiano Guatteri
Tempo di realizzazione : 1 ora

Procedimento

La brandade  (foto 4) corrisponde al baccalà mantecato veneto. Differisce però da questo in quanto in veneto baccalà è il nome che viene attribuito allo stoccafisso mentre la brandade è di baccalà.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Private il baccalà ammollato di eventuali lische, ma non della pelle che conferisce maggiore mostosità al piatto. Mettetelo in un tegame (foto 1), copritelo a filo d’acqua quindi portate in ebollizione (foto 2).

 Nel frattempo scaldate in due recipienti di cottura diversi l’olio e il latte.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Quando l’acqua raggiunge l’ebollizione sgocciolate il baccalà, spezzettatelo in un tegame o altro recipiente e, scaldandolo a fiamma medio bassa Foto 3).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Mescolate con un cucchiaio di legno aggiungendo mezzo mestolo di olio (foto 4), quindi di qualche cucchiaio di latte.

 

 

 

 

 

 

 

Dovete continuare a mescolare in continuazione lasciando che il pesce assorba completamente il liquido versato prima di aggiungerne altro. Mescolerete per circa 45 minuti in modo energico sia perché deve cuocere, sia perché solo mescolandolo lungamente riuscirà la mantecatura (foto 5).

 

 

 

 

 

 

Non utilizzate invece il minipimer che lo sfibrerebbe riducendolo in una crema insulsa mentre deve conservare una testura leggermente, quanto piacevolmente ruvida.

 

 

 

 

 

Quando la preparazione sarà ultimata tutti gli ingredienti risulteranno perfettamente amalgamati (foto 6). Lasciate raffreddare, quindi fate riposare la brandade in frigorifero per 24 ore.

 

 

 

 

Potete servirla con baguette affettata tostata. Esistono varianti, ossia all’aglio e al tartufo. In alcune versioni viene unito alla fine il succo di mezzo limone.

 

 

Se volete leggere dove ho imparato a preparare la brandade e qualche segreto, potete leggermi qui

Ingredienti per 6 persone

800 g di baccalà ammollato
4 dl di olio extravergine d’oliva leggero (oppure miscelate olio extravergine e olio d’oliva)
2 dl di latte fresco intero

1

2

3

4

5

6

Articoli Simili
I più letti del mese
DEGUSTAZIONE CON IL PRODUTTORE: I VINI COLOSI CHE SANNO DI MARE
Pietro e Marianna Colosi delle Cantine Colosi, hanno presentato in un incontro su piattaforma zoom organizzato dall’agenzia di servizi Maurizio Rocchelli, i vini eoliani Secca del Capo e Salina Rosato (foto 1).Piet... Leggi di più
DOVE UN TEMPO C’ERA UN CASTELLO | PODERE CASALE
Il Gutturnio è stato il primo vino piacentino a ricevere la denominazione di origine controllata.  Abbiano scoperto la versione di Podere Casale.  Un vino di carattere, di piacevolissima beva. Si produce anche, solo in ... Leggi di più
LE NUOVE PRELIBATEZZE LONGINO&CARDENAL | ECCELLENZE DAL MONDO
Logino&Cardenal è una società di importazione e distribuzione di alimentari di alta qualità destinati alla ristorazione, conosciuta da tutti gli intenditori. Il catalogo che illustra prelibatezze da tutto il mondo, è in ... Leggi di più
 CAPODANNO CINESE A MILANO, L’APPUNTAMENTO DA NON PERDERE
Il Capodanno cinese è ormai entrato, possiamo dire nella “toponomastica” dei festeggiamenti italiani, specialmente a Milano dove, il 25 gennaio, è diventato un appuntamento sempre più popolare, visto che tutt... Leggi di più
NUOVI ORIZZONTI PER POKE HOUSE: CHIUDE UN ROUND SERIE B DA €20 MILIONI
Poke House, ( ne abbiamo parlato qui ) il brand leader del poke in Europa, annuncia il perfezionamento di un round di finanziamento serie B da €20 milioni guidato da Eulero Capital, con il sostegno di FG2 Capital e ... Leggi di più
I GIOIELLI ITTICI DELL’ALASKA IN VETRINA A IDENTITÀ GOLOSE
I gioielli ittici dell’Alaska in vetrina alla XIII edizione di Identità Golose a Milano, dal 4 al 6 marzo, al MiCo, l’eccellenza della pesca del Pacifico in un elegante e raffinato menù realizzato dallo chef Alessio Taff... Leggi di più
ALTO FERMENTO E LA BIRRA IN OSTERIA | OSTERIA DI PORTA CICCA
La birra artigianale in Italia vanta un’ampia platea di estimatori attenti ai vari stili e a ogni sfumatura aromatica. In questo contesto trova spazio Alto Fermento  progetto che ha per mission la promozione delle ... Leggi di più
IL “PÂTÉ”, E NON “PATÈ”, LINGOTTO DA TAGLIARE. LA RICETTA FRANCESE
QUASI 40 VARIETÀ DI OSTRICHE A CASA CON I LOVE OSTRICA
L’Italia è un paese tra i più ricchi di risorse enogastronomiche e questo ci rende molto felici di essere italiani e in Italia risiedere. Però come italini non nutriamo un grande interesse per le ostriche. Sino a n... Leggi di più
CRISTINA BIOLLO L’ARTISTA DEL VEGETARIANO
Abbiamo incontrato Cristina Biollo (foto 1) in occasione dell’inaugurazione del suo negozio milanese per il format Artisti del Vegetariano (foto 2). I prodotti esposti, ovviamente vegetariani, hanno un aspetto molt... Leggi di più
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.