20gen 2022
BOTTIGLIE DA RE CON TAPPI GIOIELLO IN ORO, DIAMANTI E RUBINI
Articolo di: Laura Biffi

“Diamonds are a girl’s best friends” cantava Marilyn Monroe, e anche del vino, aggiungiamo noi.

 

Il lusso estremo dell’alta gioielleria trova nei tappi delle bottiglie di vino una sua espressione naturale, negli ultimi anni sono state due le realtà italiane che si sono distinte dedicando alle bottiglie di vini pregiati alcune realizzazioni di alta gioielleria che hanno raggiunto quotazioni da capogiro.

 

Ad avere l’idea di impreziosire le bottiglie di vino con tappi in oro e diamanti sono stati per primi gli orafi artigiani del distretto di Vicenza Peroni & Parise, che insieme all’azienda Labrenta, leader delle chiusure del beverage, hanno creato un vero e proprio gioiello per bottiglie di vini pregiati, un’opera d’arte in oro e diamanti dal peso di 250 grammi.

 

Disegnato da Gianni Tagliapietra, titolare di Labrenta, il tappo gioiello è stato forgiato dagli orafi di Dueville, che oltre a crearne la struttura in oro, hanno pazientemente incastonato a mano i 569 diamanti a taglio brillante, per un totale di 7.30 carati, dal valore di quaranta mila euro. Alla versione in oro è seguita quella in argento.

 

L’altro capolavoro orafo per bottiglie pregiate, unico al mondo, si è rivelato qualche giorno fa a Vicenza per la presentazione dell’ Amarone della Valpolicella della Cantina Menegolli.

 

Creato anch’esso nel distretto orafo della città veneta famosa sin dal Medio Evo per i suoi preziosi monili, dagli incastonatori Davide Cestonaro e Daniela Montalbò con l’ausilio del gemmologo Andrea Dezulian, il tappo gioiello è impreziosito da 500 diamanti e dodici rubini. La scelta delle gemme che ricordano il colore dell’ Amarone è caduta ovviamente su dei preziosissimi rubini sangue di piccione, tra cui spicca un rubino di venti carati proveniente dalla Birmania, esemplare unico al mondo, posto in cima al tappo seguito da altri dodici rubini da uno e due carati e 500 diamanti tutti incastonati a mano per un valore complessivo di due milioni e mezzo di dollari (nella foto).

 

Oltre oceano esclamerebbero: how to spend it !

1

Articoli Simili
I più letti del mese
DEGUSTAZIONE CON IL PRODUTTORE: I VINI COLOSI CHE SANNO DI MARE
Pietro e Marianna Colosi delle Cantine Colosi, hanno presentato in un incontro su piattaforma zoom organizzato dall’agenzia di servizi Maurizio Rocchelli, i vini eoliani Secca del Capo e Salina Rosato (foto 1).Piet... Leggi di più
DOVE UN TEMPO C’ERA UN CASTELLO | PODERE CASALE
Il Gutturnio è stato il primo vino piacentino a ricevere la denominazione di origine controllata.  Abbiano scoperto la versione di Podere Casale.  Un vino di carattere, di piacevolissima beva. Si produce anche, solo in ... Leggi di più
LE NUOVE PRELIBATEZZE LONGINO&CARDENAL | ECCELLENZE DAL MONDO
Logino&Cardenal è una società di importazione e distribuzione di alimentari di alta qualità destinati alla ristorazione, conosciuta da tutti gli intenditori. Il catalogo che illustra prelibatezze da tutto il mondo, è in ... Leggi di più
 CAPODANNO CINESE A MILANO, L’APPUNTAMENTO DA NON PERDERE
Il Capodanno cinese è ormai entrato, possiamo dire nella “toponomastica” dei festeggiamenti italiani, specialmente a Milano dove, il 25 gennaio, è diventato un appuntamento sempre più popolare, visto che tutt... Leggi di più
NUOVI ORIZZONTI PER POKE HOUSE: CHIUDE UN ROUND SERIE B DA €20 MILIONI
Poke House, ( ne abbiamo parlato qui ) il brand leader del poke in Europa, annuncia il perfezionamento di un round di finanziamento serie B da €20 milioni guidato da Eulero Capital, con il sostegno di FG2 Capital e ... Leggi di più
I GIOIELLI ITTICI DELL’ALASKA IN VETRINA A IDENTITÀ GOLOSE
I gioielli ittici dell’Alaska in vetrina alla XIII edizione di Identità Golose a Milano, dal 4 al 6 marzo, al MiCo, l’eccellenza della pesca del Pacifico in un elegante e raffinato menù realizzato dallo chef Alessio Taff... Leggi di più
ALTO FERMENTO E LA BIRRA IN OSTERIA | OSTERIA DI PORTA CICCA
La birra artigianale in Italia vanta un’ampia platea di estimatori attenti ai vari stili e a ogni sfumatura aromatica. In questo contesto trova spazio Alto Fermento  progetto che ha per mission la promozione delle ... Leggi di più
IL “PÂTÉ”, E NON “PATÈ”, LINGOTTO DA TAGLIARE. LA RICETTA FRANCESE
QUASI 40 VARIETÀ DI OSTRICHE A CASA CON I LOVE OSTRICA
L’Italia è un paese tra i più ricchi di risorse enogastronomiche e questo ci rende molto felici di essere italiani e in Italia risiedere. Però come italini non nutriamo un grande interesse per le ostriche. Sino a n... Leggi di più
CRISTINA BIOLLO L’ARTISTA DEL VEGETARIANO
Abbiamo incontrato Cristina Biollo (foto 1) in occasione dell’inaugurazione del suo negozio milanese per il format Artisti del Vegetariano (foto 2). I prodotti esposti, ovviamente vegetariani, hanno un aspetto molt... Leggi di più
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.