17mag 2022
BEST WINE STARS 2022: VINO, CHAMPAGNE E SPIRITS A MILANO
Articolo di: CityLightsNews

La terza edizione di Best Wine Stars  è stata un successo corroborato dalla partecipazioni di oltre 3500 visitatori. L’evento ha dato la possibilità alle numerose aziende italiane ed estere partecipanti di entrare in contatto con 1750 operatori di settore, quali stampa, distributori, ristoratori, enotecari, buyer ma anche con tanti wine lover, aumentando del 40% gli ingressi rispetto al 2019.

 

Da quest’anno Best Wine Stars ha aperto le porte anche ad aziende di spirits e food arrivando ad ospitare 250 realtà, più del doppio della precedente edizione, provenienti da tutta Italia e da altri Paesi quali Slovenia, Croazia, Serbia, Romania, Francia e Tasmania, con oltre 2000 etichette in degustazione e selezionati prodotti enogastronomici di alta qualità.

 

Enzo Carbone, Founder di Prodes Italia, azienda organizzatrice di Best Wine Stars, commenta così la manifestazione: “È stato centrato l’obiettivo dell’evento, ovvero creare una connessione tra la dinamica e internazionale realtà milanese, e le centinaia di piccole e grandi aziende che abbiamo avuto l’onore di ospitare. Dopo oltre due anni di attesa, a causa dell’emergenza sanitaria, siamo finalmente riusciti, con impegno e passione a rivivere questa esperienza emozionante e magica. La lunga attesa è stata ripagata, soddisfacendo le alte aspettative che ci eravamo posti, con grande successo ed entusiasmo da parte di tutti.”

 

L’intento di Best Wine Stars è quello di valorizzare l'innovazione ma anche celebrare la tradizione e la storicità di ogni azienda partecipante. Proprio per questo la giornata di domenica si è aperta con i Best Wine Stars Awards 2022. La premiazione ha visto la partecipazione dell’imprenditrice, sommelier e wine writer Adua Villa, che ha selezionato i vini vincitori per i premi di miglior rosso, bianco e bollicine, e del Team di Best Wine Stars che ha scelto le aziende per il miglior logo e la migliore etichetta.

 

Il Best Red Wine è stato vinto dall’azienda Bulichella per l’etichetta Coldipietrerosse 2017, un vino rosso rubino vivo e intenso. Albino Armani Viticoltori dal 1607 si è aggiudicata il Best White Wine con l’etichetta Pinot Grigio Colle Ara 2021, un vino di color “oro rosa” brillante che si apre con note fruttate di melograno e pesca. Il Best Sparkling Wine è stato assegnato all’azienda COL Vetoraz Spumanti Spa per l’etichetta Cuvee Ø, un vino secco, vellutato e rotondo, fruttato e floreale.

 

Sono state inoltre premiate due aziende per il lavoro di comunicazione e marketing facendosi notare per la creatività dimostrata nella scelta del branding. Il Best Logo è stato vinto dall’azienda Varani Spirit Srl il cui nome e immagine si ispira a Varano di Komodo, la più grande lucertola vivente, che esprime unicità, potenza ed esoticità.

 

L’Azienda Agr. La Palerna Di Biagioli Paola Best Label si è aggiudicata il premio Best Label per l’etichetta Cospaia 1441 che prende il nome da una minuscola repubblica indipendente, nata per un errore topografico e che evoca un simbolo di libertà.
Infine all’azienda Tenuta Sant’Antonio è stato assegnato il Premio Landini consegnato da Massimo Vegro, Area Sales Manager Argo Tractors.

 

Per arricchire con momenti di approfondimento il già ampio programma delle due giornate, all’interno della suggestiva Sala Piranesi, che affaccia sul parterre, si sono svolte 12 Masterclass permettendo ai partecipanti di arricchire la propria conoscenza rispetto alle novità del mercato. Presiedute da Adua Villa con Livia Berardelli di Puntarella Rossa, Valentina Vercelli di La Cucina Italiana, Francesco Quarna di Radio Deejay e Alberto Lupetti, giornalista e specializzato in Champagne, hanno presentato realtà produttive storiche e nuovi talenti inediti quali: Abraxas, Alberto Massucco Champagne, Ba&co, Cà du Ferrà Wine & Tasting, Cantina Mingazzini, Cantina Moscone, Cantina Numa, Cantine Serio, Casa Vinicola Fazio, Casalis Douhet, Cesarini Sforza, Conte Leopardi Dittajuti, La Masseria di Sessa, LETERRE, Marisa Cuomo, Rete del Pinot bianco nel Collio, Sensi 1890, Tenute d’Italia, Tenute San Giovanni, Tenute Tomasella, Terre de Trinci, Valdo Spumanti e Vinicola Sacro Cuore.


L’organizzazione di Best Wine Stars è già pronta a ripartire in vista della quarta edizione prevista a Maggio 2023, con l’obiettivo di presentare al pubblico una selezione di realtà eccellenti del territorio italiano e non, altamente qualificate, attente alla ricerca e all’innovazione.
COMPANY PROFILE: Best Wine Stars è un’iniziativa del gruppo Prodes Italia, che opera da anni nel settore dell’alta gioielleria, del design e dell’arte. Fondatore dell’evento annuale consolidato ormai negli anni Artistar Jewels, Prodes Italia rispecchia in questo nuovo progetto la medesima unicità e stile. Nel 2019 la società ha realizzato la prima edizione della Milano Jewelry Week, settimana interamente dedicato al mondo del gioiello contemporaneo.
 

1

2

3

Photo Credits

Photo 1 : https://www.facebook.com/BestWineStars
Articoli Simili
I più letti del mese
QUATTRO TENDENZE COCKTAIL RIVOLUZIONERANNO IL MODO DI BERE NEL 2018
La mixology che verrà: Diageo reserve world class individua quattro tendenze cocktail. Dai migliori bartender del mondo che rivoluzioneranno il modo di bere nel 2018. La cocktail culture è all’apice a livello inter... Leggi di più
NOVITA’ AL DON LISANDER: UNA CUCINA INNOVATIVA CON ECHI STORICI
Il Ristorante Don Lisander a Milano è da sempre considerato un’istituzione per i suoi squisiti piatti di cucina milanese. Il nome, va da sé, è l’essenza della massima espressione letteraria meneghina, Don Lis... Leggi di più
ACCADE A NATALE | IL PANETTONE IN TRE RACCONTI
Questo periodo prevede che il Panettone sfili nelle Hit Parade di Re Panettone e a Panettoni d’Italia, portato con i guanti (di lattice, che brutto) con punteggi che vanno tra i 75 e i 90 dando indicazioni sui Pane... Leggi di più
BACCALÀ IN UMIDO BIANCO A REGOLA D’ARTE
IL MENU DEI VINI. QUANDO SONO I VINI A SCEGLIERE I PIATTI
I vini, come i piatti, non vanno serviti casualmente
. Ciò perché un buon banchetto richiede altrettanto buoni vini.
 Il menu dei vini.C’è chi dice che il vino vale metà pasto e pertanto se non è presente, o se n... Leggi di più
LA RETE DELLA RISTORAZIONE ITALIANA CRESCE E RINNOVA LE RICHIESTE AL GOVERNO: 8 LE MISURE ESSENZIALI
La ristorazione e uno tra i settori più colpiti ed è in grave sofferenza. Non vi sono certezze se non i costi sempre più  insostenibili di una chiusura prolungata Ma i ristoratori cosa dicono?Dopo il primo aèpello sottos... Leggi di più
IL MENU CON VISTA DELLA TERRAZZA TRIENNALE
Gualtiero Marchesi spiegava che l’antipasto svolge un ruolo importante perché, per usare le sue parole, “dà il timbro” all’intero menu. In qualche modo se piace sveglia l’interesse gastronom... Leggi di più
I CALICI DI SAN VALENTINO: 40 VINI PIÙ 4 CONFEZIONI REGALO
Resta sempre un appuntamento importante la ricorrenza di San Valentino e, a volte, con risvolti sociali davvero rilevanti, per le iniziative che può stuzzicare un simile evento. Un aspetto, quello sociale che, secondo no... Leggi di più
LA GENISIA TORREVILLA: PARTIAMO DALLE BASI | UNA NUOVA LINEA PRODUTTIVA
E’ sicuramente un’esperienza non comune degustare le basi di un vino ancor prima di assaggiarlo. Ma cosa sono le basi? Alla produzione di alcuni spumanti, ma non solo, possono concorrere più vini con caratter... Leggi di più
DOSSIER NUTRIZIONE E GELATO. IL GELATO È ALIMENTO SANO? FACCIAMO CHIAREZZA
L’IGI – Istituto del Gelato Italiano  è nato nel 1991 voluto dalle industrie gelatiere più intraprendenti ed attente al prodotto, con lo scopo di far conoscere e promuovere il gelato italiano. Nel 1993 l&rsqu... Leggi di più
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.