13feb 2022
AGRUMI A VILLA NECCHI: IL FAI PORTA A MILANO GLI AGRUMI D’ITALIA
Articolo di: Laura Biffi

Torna, dopo due anni, a causa della pandemia, l’evento più atteso dalle signore di Milano amanti degli agrumi. Per tutto il weekend infatti, Villa Necchi Campiglio, dimora del FAI, Fondo Ambiente Italiano, in zona Porta Venezia, ospita “AgruMi: sapori e saperi del Mediterraneo”, l’evento dedicato agli agrumi del bel paese. Numerosi gli eventi in programma: degustazioni, laboratori di pasticceria, guida all’acquisto delle piante, visite guidate tra gli agrumeti allestiti in giardino e un vivace mercatino a tema.

 

Allestita tra il giardino e la piscina all’aperto di Villa Necchi Campiglio, la ricca esposizione permette ai visitatori di conoscere un patrimonio di biodiversità tipica dei paesaggi mediterranei, rimanendo nel cuore della città e di acquistare piante, frutti, mieli, birre aromatizzate, profumi, cosmetici, decori e altri prodotti selezionati sulla base della loro qualità e particolarità. Dal limone di Sorrento al chinotto di Savona, dal lime dei Caraibi al delizioso ibrido siciliano Tacle, che nasce, come suggerisce il nome, dal tarocco e dalla clementina, dal dolce “Foglia Allegra”, composto da un croccante su una foglia di limone, alle marmellate di arance del Giardino della Kolymbethra, Bene del FAI nella Valle dei Templi (AG), da cui provengono frutti di varietà rare, molto apprezzate dagli appassionati del settore, tutto è all’insegna degli agrumi.

 

Ad AgruMi: sapori e saperi del Mediterraneo è possibile inoltre ammirare una collezione straordinaria di rare ed antiche piante di agrumi raccolte negli anni da Davide Chiaravalli, della storica Floricultura Chiaravalli di Monza, che presenta una rassegna tra le più complete delle diverse varietà esistenti. L’esperto vivaista mette inoltre a disposizione la sua esperienza accompagnando i visitatori in percorsi ragionati tra gli stand ( domenica alle 14 ), offrendo consigli per gli acquisti e illustrando curiosità sui prodotti. Molto divertenti sono anche i percorsi olfattivi sensoriali, a cura della consulente d'arredo olfattivo Francesca Giuffrida, e le degustazioni del buonissimo caffè aromatizzato al limone di Amalfi di Salvatore Iaccarino, ex custode della Baia di Ieranto, Bene del FAI a Massa Lubrense (NA). Per gli amanti della cucina e dei dessert, domenica alle 10.30 sono in programma laboratori di pasticceria e canditura di agrumi, a cura di Passion Cocoa. ( Foto 2,3 )

 

Numerosi anche gli incontri a tema: Sabato alle ore 16.30 si è parlato di Orange Fiber, dall’idea all’industrializzazione. La storia dei tessuti ottenuti dalla lavorazione degli scarti di agrumi, un progetto che unisce sostenibilità, innovazione e made in Italy insieme a Enrica Arena, CEO & co-founder dell’azienda Orange Fiber, nata a Catania nel 2014, prima impresa al mondo a produrre tessuti sostenibili di alta qualità a partire dai sottoprodotti dell’industria di trasformazione degli agrumi, scarti che rappresentano il 60% del peso del frutto e che, se non fossero trasformati in fibra tessile, verrebbero smaltiti con significativi costi economici e ambientali. Domenica alle ore 12 protagonista dell’appuntamento sarà il Giardino della Kolymbethra, in occasione del ventennale della sua apertura al pubblico: Giuseppe Barbera, professore di Colture Arboree dell’Università di Palermo, Giuseppe Lo Pilato, referente della gestione agronomica del Bene, il giardiniere Vincenzo Traversa e Maria Ala, forestale paesaggista, raccontano come il FAI ha contribuito alla rinascita e alla valorizzazione di quest’area agricola, che conserva antichi esemplari di agrumi e rare specie mediterranee e che è incastonata in un sito archeologico patrimonio dell’umanità, la Valle dei Templi, tra il Tempio di Castore e Polluce e il Tempio di Vulcano.

 

Per lo shopping, da non perdere le piante di “limone quattro stagioni”, varietà che resiste al freddo ottima per le terrazze milanesi, del Vivaio Tria di La Spezia, le marmellate naturali agli agrumi e al Chinotto di Savona ( presidio Slow Food ) e i chinotti sciroppati dell’Azienda Parodi Alessandro di Finale Ligure che lavora ancora artigianalmente per garantire qualità e genuinità. Molto buone anche le composte e i mieli biologici al Bergamotto di Calabria DOP e clementine di Chirico, azienda di storica tradizione familiare di coltivazione di agrumi a Vibo Valenzia, oggi declinata tutta al femminile; altra chicca, per chi ama le scritture eleganti, le belle carte da lettere, i segnaposto per la tavola, i blocchetti da scrittura e i segnalibri della pittrice siciliana di aristocratica discendenza Fernanda Paternò Castello, che propone dei raffinati decori e stampe a tema. ( Foto 4,5,6,7 )

 

PROGRAMMA EVENTI:
SABATO 12 FEBBRAIO
13.30 Laboratorio di pasticceria e canditura di agrumi a cura di Passion Cocoa
15.00 Consigli per gli acquisti: visite ragionate agli stand con il vivaista Davide Chiaravalli
16.30 Incontro – Orange Fiber, dall’idea alla industrializzazione. La storia dei tessuti ottenuti dalla lavorazione degli scarti di agrumi, un progetto che unisce sostenibilità, innovazione e made in Italy. Con Enrica Arena, CEO & co-founder di Orange Fiber.

 

DOMENICA 13 FEBBRAIO
12.00 Laboratorio di pasticceria e canditura di agrumi a cura di Passion Cocoa
12.00 Vent’anni di Kolymbethra: il racconto di quattro protagonisti. Incontro in occasione dei 20 anni del Giardino della Kolymbethra, Giuseppe Barbera Prof. di Colture Arboree dell’Università di Palermo, Giuseppe Lo Pilato, Dottore Agronomo Paesaggista Giardino della Kolymbethra, Vincenzo Traversa, giardiniere Kolymbethra, Maria Ala, Dottore forestale paesaggista
14.00 Consigli per gli acquisti visite ragionate agli stand con il vivaista Davide Chiaravalli
Entrambi i giorni, tutto il giorno: percorso olfattivo sensoriale a cura di Francesca Giuffrida, Consulente d'Arredo Olfattivo e degustazione di caffè aromatizzato al limone a cura di Salvatore Jaccarino, FAI, Baia di Ieranto (NA)

1

2

3

4

5

6

7

Articoli Simili
I più letti del mese
IL FESTIVAL DOVE IL CIBO È PROTAGONISTA: PARMA LE 4 P DEL FOOD&PEOPLE
Il festival fa cultura dove il cibo è protagonista,  a Parma le 4 P del “Food&People”   P come : Parmigiano, Pasta, Pomodoro, Prosciutto. E come Parma, naturalmente. È stata presentata la seconda edizione di Gola Gola... Leggi di più
SAN VALENTINO È: IO, TE E DUBL
Una cena romantica, una sorpresa scintillante, un brindisi con il Metodo Classico Dubl. DUBL è la linea di Metodo Classico firmata da Feudi Di San Gregorio e nata per interpretare i vitigni tipici irpini attraverso la pi... Leggi di più
QUANDO IL RUM È MADE IN ITALY
Sino al secolo scorso l’Italia era nota quasi esclusivamente per le grappe, oltre a piccolissime oltre alla liquoristica di ispirazione casalinga cui vanno aggiunte piccole e meno note produzioni di distillati di f... Leggi di più
CENA BENEFICA AL MORO DI MONZA CON TRE CHEF OSPITI AI FORNELLI
Gli chef Carlo Andrea Pantaleo del Milano 37 di Gorgonzola, Michele Mauri de La Piazzetta di Origgio Varese, Fabio Silva del Derby Grill di Monza, e i padroni di casa Salvatore e Vincenzo Butticè del Ristorante Il Moro d... Leggi di più
DEGUSTAZIONE DI SAKE PREGIATI DELLA SAKE COMPANY AL WAGAMAMA
Si è recentemente tenuta una degustazione di sake della Sake Company abbinati ai piatti di Wagamama (foto 2) ristorante di cucina asiatica ispirata ai sapori del Giappone.   Ha condotto in modo esauriente la degustazio... Leggi di più
L’ORIGINALE DOBBIACO DI LATTERIA TRE CIME
L’Originale Dobbiaco di Latteria Tre Cime: il formaggio che racchiude il sapore unico dell’Alto Adige!  Dici Originale Dobbiaco, dici Latteria Tre Cime!  Questo formaggio è il prodotto più noto di Latteria Tr... Leggi di più
MOVIMENTO TURISMO DEL VINO LOMBARDO: #iorestoacasa MA NON RINUNCIO AL VINO
Se è problematico andare per negozi ad acquistare bottiglie e magnum, con #viniinmovimento il Movimento Turismo del Vino Lombardo porta il vino a casa.   Alcune cantine che aderiscono al Movimento, infatti, elencate qu... Leggi di più
PROVATI PER VOI: GOOD BLUE; FAST-FOOD DI PESCE HEALTY E SOSTENIBILE
La bella notizia è che Fast-food non fa più necessariamente rima con junk-food, ma questo per fortuna avviene già da tempo e fa veramente piacere sapere che quasi sempre i progetti e le start-up che alzano il livello del... Leggi di più
LA CUCINA DEI FRIGORIFERI MILANESI
Le vetrate dei Frigoriferi Milanesi,  così come quella del loro ristorante La Cucina dei Frigoriferi Milanesi,  riflettono l’immagine dell’edificio di fronte sull’altro lato della strada (foto 1). Si co... Leggi di più
ESTATE IN ALTO ADIGE: IL PICCOLO PARADISO DEL MASO PFLEGERHOF (1/4)
In Alto Adige il Maso Pflegerhof è un’oasi verde che coltiva 500 varietà di piante, erbe officinali ed aromatiche tutte da scoprire. ( Foto 2 )   Arroccato sui pendii intorno a Sant’ Osvaldo di Castelrotto ... Leggi di più
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.